Ascolti record per Le Iene presentano Scherzi a Parte – Gli scherzi di Paolo Brosio e Alba Parietti i più riusciti! (Video)

0

Ascolti record per Le Iene presentano Scherzi a Parte

E’ andata in onda ieri sera la prima puntata dedicata alla nuova formula di Scherzi a Parte che, nonostante i tanti anni di messa in onda, vista l’occasione e viste le tante novità introdotte, ha cambiato nome in Le Iene presentano Scherzi a Parte.

La prima puntata ha visto, tra i vari scherzi fatti, lo scherzo dedicato a Paolo Brosio (clicca qui per maggiori informazioni) e lo scherzo ideato contro Alba Parietti (il cui video è riportato alla fine dell’articolo!).

Quello che però maggiormente colpisce, il giorno dopo ovviamente, controllando i dati di ascolto sono i numeri impressionanti che ha registrato la prima puntata. Trattandosi di un esperimento, come è stato sottolineato più volte anche dallo stesso conduttore, la prima puntata ha registrato un ascolto di 6.478.000 telespettatori con uno share del 26.97%. Numeri che a Mediaset hanno sognato per tutta la stagione televisiva invernale. Una vera e propria mamma dal cielo, visto che si tratta di una prova.

Il direttore di Canale 5, Giancarlo Scheri: “Strepitoso risultato ieri su Canale 5  per la prima puntata di “Le Iene presentano Scherzi a parte”.  27% di share, 30% sul target pregiato dei 15/64 anni, 6 milioni e 500 mila telespettatori, punte di oltre 8 milioni. Arguzia, divertimento, innovazione. Paolo Bonolis è un gigante. Il suo talento e la sua professionalità, uniti al talento, alla professionalità e  alla grande creatività di Davide Parenti, hanno scritto una bellissima pagina di televisione. Grazie e complimenti a Paolo, a Davide e a tutta la loro meravigliosa squadra autoriale e produttiva. Appuntamento a lunedì prossimo per la seconda puntata e, poi, per una nuova straordinaria edizione”. Lo storico programma, tornato in una versione completamente rivoluzionata, e con un binomio esplosivo al timone, Le Iene, capitanate da Davide Parenti, e Paolo Bonolis, ha avuto un grandissimo seguito anche tra i giovanissimi: sul target 15-34 anni la share è stata del 37.3%. I picchi d’ascolto di 8.000.000 di telespettatori e del 37.79% di share sono stati toccati nei momenti finali degli scherzi ad Amadeus e ad Alba Parietti.

Anche sul mondo social “Le Iene presentano Scherzi a parte” ha raggiunto numeri record. Ieri sera sono stati oltre 24.000 i tweet complessivi e più di 150 mila i like sulle pagine Facebook dedicate a “Le Iene” e a “Scherzi a parte”.

Tra gli hashtag riguardanti il programma utilizzati su twitter: #LeIenepresentanoScherziAparte, #LeIene, #ScherziaParte, #Bonolis, #Razzi, #Amadeus, #Brosio #PapaFrancescoChiamaBrosio, #AlbaParietti. Alcuni di questi sono stati Trending Topic italiani e internazionali per tutta la durata della trasmissione e oggi, sono ancora nella top ten degli argomenti più discussi.

Il pubblico televisivo, senza mezzi termini, ha dato fiducia ad un Paolo Bonolis, che si è presentato in una “veste” nuova (con tanto di giacca colorata!) e al fantastico lavoro fatto da Le Iene.

Ma dal punto dei vista dei social come sarà andata la trasmissione?

Le Iene presentano Scherzi a Parte

Il pubblico ha twittato ovviamente e, inutile dire che tutti i protagonisti degli scherzi sono entrati tra le tendenze. Paolo Brosio e Alba Parietti hanno raggiunto anche le prime posizioni. Dall’analisi però fatta da BlogMeter risulta un dato interessante:

 “Debutto di successo per Scherzi a Parte, con più di 29K post per la puntata di ieri sera. Picco di messaggi sullo scherzo di Frank Matano a Paolo Brosio, non molto gradito dai telespettatori.#‎socialtv

Il programma ci aveva avvisato:  “Le vittime sono state osservate per giorni o addirittura per mesi. La sceneggiatura di ogni scherzo è cucita alla perfezione sulle loro peculiarità: debolezze, lati del carattere, abitudini”.

Ed infatti così è stato. Se Paolo Brosio è stato colpito nella fede, Alba Parietti è stata colpita toccandole la cosa più cara al mondo: il figlio!

clicca qui per vedere Alba Parietti

[adsense]

Classe 1983. Nonostante gli studi prettamente scientifici, Liceo Scientifico prima e Facoltà di Ingegneria dopo, ho continuato a coltivare quelle che sono le mie vere passioni, facendo emergere, tra le altre cose, un lato artistico. Le mie giornate durano in media 19 ore, escludendo le ore di sonno. Appassionato di tv (talent e reality in primis), serie tv e teatro, ho collaborato con diversi blog televisivi: InsideTv, Magazinet e Teleblog, pubblicando il Volume #0 di "UN ANNO CON IL SERIAL CLUB".