A Boss In Incognito Chiara Nasi fa “commuovere” i social!

0

Si è appena conclusa la terza puntata di  “Boss in incognito”, il programma di Rai2 condotto da Costantino della Gherardesca, che aveva come protagonista Chiara Nasi, Presidente e Amministratore delegato di un’azienda molto importante nel campo della ristorazione.

L’azienda di Chiara Nasi

L’azienda gestita da Chiara Nasi – cresciuta professionalmente all’interno della società fino ad arrivare al gradino più alto delle responsabilità aziendali – è nata nel ’92 con la fusione di tre storiche cooperative emiliane e sviluppa la sua attività in diversi segmenti di mercato: ristorazione aziendale, scolastica, socio sanitaria e militare, ristorazione commerciale, banqueting e buoni pasto. E’ un’azienda che si pone obiettivi molto importanti: promuovere una cultura dell’alimentazione sana ed equilibrata e incentivare nuovi investimenti, che significano la creazione di altrettanti posti di lavoro, ed è presente in 15 regioni italiane, con dei numeri eccezionali: 76 milioni di pasti serviti, una forza lavoro di 10.700 persone di cui 1.200 cuochi e circa il 90% composto da donne, un fatturato 2013 di 491 milioni di euro.

[adsense]

A proposito del suo lavoro, Chiara Nasi afferma: “Mi piace confrontarmi sulle strategie, poter prendere decisioni importanti, e non mi pesano le responsabilità anche se sono tante e se spesso non dormo la notte. Sono contenta del mio lavoro ma insieme alle gratificazioni c’è spesso anche qualche problema, ma se così non fosse non avrebbe senso il nostro mestiere. La nostra – continua –  è una responsabilità sociale lavorando con i bambini per le scuole, con i degenti per gli ospedali e con gli anziani per le case di cura… Siamo un’impresa molto complessa sia nell’organizzazione che nei processi di produzione, anche per l’attività che svolgiamo, abbiamo probabilmente bisogno di semplificare alcuni passaggi e trovare le ottimizzazioni possibili. Proprio le persone che stanno in prima linea saranno fonte di suggerimenti e aiuti… Ed è proprio per questo che ho scelto di partecipare a Boss in incognito”.

Boss In Incognito Chiara Nasi

Durante la settimana di lavoro in prima linea e sotto mentite spoglie, Chiara ha dovuto lavare piatti e pentole, ha servito in mensa, ha preparato caffè e cappuccini, si è trovata alle prese con la preparazione di migliaia di pasti. Ha fatto un esperienza che le ha consentito di osservare sul campo criticità e difficoltà e ha trovato il modo per migliorare e ottimizzare la sua azienda e la qualità del lavoro dei dipendenti. 

Nuove opportunità per i dipendenti!

Dopo aver fatto commuovere con le storie dei suoi dipendenti, tutti i social esistenti, sono arrivate le nuove occasioni di lavoro che la stessa ha voluto offrire a loro.

La prima nuova opportunità viene offerta a Giovanna, persona che nonostante i suoi errori, è capace di prendersi le proprie responsabilità. Per questo motivo le viene offerta l’opportunità di lavorare in ufficio, in ambito amministrativo. Davanti all’emozione della donna Chiara ha continuato a parlare perché le sorprese per Giovanna non sono finite: offre infatti un contratto di lavoro anche a suo marito disoccupato.

La seconda ad entrare nell’ufficio della boss è Elisa, donna che ha mostrato a Chiara un lato inusuale e per questo motivo, la stessa Chiara la esorta ad avere più ambizioni e a credere in se stessa. Dal momento che, durante la loro esperienza lavorativa, Elisa le aveva confidato che le sarebbe piaciuto lavorare a contatto con il pubblico, Chiara ha pensato bene di offrirle un corso di formazione per diventare barista e, dato che la donna ha un bambino piccolo, le viene anche offerta una giornata in un parco divertimenti più grande d’Italia.

La terza ad entrare è Monia. “Hai messo in campo cento mani e cento occhi, è una caratteristica che ci accomuna: non ci spaventa la responsabilità”. Dopo queste parole, di elogio, viene promossa a capo-dietista di tutto l’ospedale.

Ben diversa la promozione per Christian. L’uomo diventerà il nuovo capo-struttura del centro pasti di Desio. Ma le sorprese per lui non finiscono qui. Viste le sue condizioni familiari, la boss vuole riconoscergli dei permessi retribuiti per quando dovrà recarsi a Roma per continuare le terapie di suo figlio, affetto da una rara malattia genetica. Dal momento che la sua storia, è stata parecchio coinvolgente, viene promesso anche un sostegno economico in favore di una Onlus che si occupa di seguire malattie genetiche.

Ultima ad essere chiamata è stata Enrica. La donna, durante la loro chiacchierata aveva espresso il desiderio di lavorare di più e per questo viene subito accontentata. Inoltre, visto che suo marito ha dei problemi, viene offerto un contratto anche a lui, nel settore informatico.

Chiara, che era andata in incognito in azienda, ha poi spiegato come ha vissuto questa esperienza: “Di Anna mi resta la sua sensibilità, di voler conoscere le persone, ascoltarle e capirle e in fondo un po di dolcezza”.

Una serata piena di emozioni, pianti, lacrime ma che ha suscitato anche qualche reazione sui social:

Schermata 2015-01-05 alle 23.13.46 Schermata 2015-01-05 alle 23.14.02 Schermata 2015-01-05 alle 23.15.53

Classe 1983. Nonostante gli studi prettamente scientifici, Liceo Scientifico prima e Facoltà di Ingegneria dopo, ho continuato a coltivare quelle che sono le mie vere passioni, facendo emergere, tra le altre cose, un lato artistico. Le mie giornate durano in media 19 ore, escludendo le ore di sonno. Appassionato di tv (talent e reality in primis), serie tv e teatro, ho collaborato con diversi blog televisivi: InsideTv, Magazinet e Teleblog, pubblicando il Volume #0 di "UN ANNO CON IL SERIAL CLUB".