#SDCC| American Gods: Starz rilascia il primo trailer, le anticipazioni dal panel

0
American Gods al Comic Con

American Gods al Comic Con i produttori e Neil Gaiman parlano della serie e delle differenze con il libro. Starz ha rilasciato il primo trailer

Dopo un gran parlare nei mesi scorsi, era parecchio atteso il panel di American Gods al Comic Con di San Diego, e i fan saranno molto contenti di sapere che Starz per l’occasione ha rilasciato il trailer della serie che debutterà nel 2017. La serie si basa sul libro di Neil Gaiman e ha come protagonisti Ricky Whittle nei panni di Shadow Moon e Ian McShane nei panni di Mr. Wednesday, la serie è prodotta da Bryan Fuller (Hannibal) e Michael Green.

Nel panel erano presenti il produttore Bryan Fuller, Neil Faiman, Michael Green, David Slade e i protagonisti Ian McShane, Ricky Whittle, Pablo Schreiber (Mad Sweeney), Yetide Badaki (Bilquis) e Bruce Langley (Technical Boy). Al comic con è stato annunciato anche che Kristin Chenoweth entra nel cast della serie nei panni della dea Easter. L’attrice era presente al Comic-Con e ha dichiarato: “E’ la prima volta che incontro parte del cast. Non vedo l’ora di iniziare.

Ecco i punti salienti dal panel al Comic-Con:
  • American GodsGaiman ha parlato delle differenze tra la serie e il libro: “Esploreremo molto di più i personaggi nella serie, rispetto al libro.
  • Per quanto riguarda il suo coinvolgimento nel processo di casting, Gaiman ha detto: “Sono stato coinvolto, lo sono ancora, ed è stato un processo lungo. Trovare il nostro Shadow ha richiesto mesi di ricerche, poi abbiamo trovato il povero Ricky che ha dovuto fare tanti provini prima di ottenere la parte.” Erano 16, come ha giustamente precisato Whittle.Adesso però il mio coinvolgimento sta calando perchè la serie sta acquistando vita propria e la sua propria identità.
  • Sul suo ruolo Ian McShane ha dichiarato: “E’ uno di quei ruoli che capitano più di rado per un attore con la mia esperienza e la mia età.
  • Langley invece ha dichiarato che per quanto riguarda Technical Boy: “non vedrete mai la stessa versione di quel personaggio due volte.
  • Bryan Fuller ha poi precisato che gli spettatori non devono necessariamente aver letto il libro. Gaiman ha poi assicurato che la serie avrà delle sorprese anche per chi ha letto il libro inoltre: “ci sono storie che non ho potuto inserire nel libro, visto che stava diventando davvero grosso.”

Ecco il trailer rilasciato da Starz.

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it