Conchita Wurst ospite dell’Arena di Giletti: “Chi crede in un futuro di libertà, è inarrestabile”.

0

Conchita Wurst ospite dell’Arena di Giletti

Si è da poco conclusa, come ogni Domenica, l’Arena di Giletti, in cui è stata ospite una delle protagoniste indiscusse del 2014: Conchita Wurst. Prima della sua ospitata, su Twitter, il sito EuroFestivalNews ha lanciato una bella e lodevole iniziativa, che è stata ripresa e appoggiata, dal pubblico dei social, tanto che l’hashtag lanciato #ConchitaSanremo2015 è entrato nelle tendenze di Twitter.

Conchita Arena Giletti

La cantante inoltre,come detto da qualche sito, avrebbe dovuto partecipare al Festival di Sanremo nella serata di venerdì, la serata dedicata alle rivisitazioni dei brani in cui ogni big porta un ospite, nel caso in cui Carlo Conti avesse scelto, tra i cantanti in gara, Romina Falconi ed Immanuel Casto.

La cantante inoltre, nella breve chiacchierata fatta con Giletti è stata protagonista di moltissime dichiarazioni, che dovrebbero aiutare il nostro bel paese a riflettere:

Chi crede in un futuro di libertà, è inarrestabile. Essere Conchita Wurst non è un gioco, è ciò che voglio essere. E se non si fa male a nessuno, non ci sono limiti. Io credo in qualcosa, ma non posso dire di far parte della comunità cattolica. La mia barba? Non è un espediente per vincere #EurovisionSong, c’era da molto prima

Perchè dovrebbe essere invitata a Sanremo? clicca qui

[adsense]

Anche nell’occasione dell’#EurovisionSong  Conchita, non si era risparmiata: “Ho creato questa donna barbuta per mostrare al mondo che possiamo fare quello che vogliamo……Sii la versione migliore di te stessa, piuttosto che la brutta copia di qualcun altro”.  

Sono intervenute poi, attraverso dei video Cristina Parodi e Vladimir Luxuria. La prima la vede come una eroina, “Un’eroina che ha il coraggio di mostrarsi per quello che è, questo per me è Conchita” mentre Vladimir parla della sua immagine: “La sua immagine è studiata, ma serve anche il contenuto e Conchita sa cantare”. 

Si torna poi a parlare della sua vita e della sua sessualità e del rapporto con i suoi genitori: “Si è gay dalla nascita, non è una cosa che si sceglie. Volevo fare la principessa, non il principe. Accettarsi per quello che siamo. È l’unico modo per essere felici…..I miei genitori oggi sono orgogliosi di me. Con mia madre ho un legame speciale

La bomba però, relativa a Sanremo 2015, viene lanciata nella parte finale dell’intervista:

Conchita Wurst Sanremo 2015

A questo punto, non ci resta che sperare di vedere, la vincitrice dell’#EurovisionSongContest2014, sul palco del Festival di Sanremo e, come il pubblico dei social ha richiesto a gran voce, potrebbe essere l’occasione giusta per annunciare chi rappresenterà l’Italia nel 2015.