Empire, gli autori parlano della seconda stagione, del finale e del successo della serie

0
Empire

Empire è indubbiamente il successo di questa stagione televisiva, acclamato da critica e soprattutto dal pubblico, dopo una crescita costante settimana dopo settimana si è stabilizzato sul 5,8 di rating (cifre che non venivano raggiunte da un Grey’s Anatomy del 2009) con un totale superiore ai 14 milioni di spettatori. Sull’onda di questo successo la serie è attualmente in onda anche in Italia ogni martedì sera su Fox.

Recensione Empire

Aggiornamento 14/03: arrivano notizie sulle guest star della seconda stagione: arriveranno Oprah Winfrey e Common. A rivelarlo è lo stesso Lee Daniels rispondendo alle domande di Access Hollywood che ha confermato che stanno scrivendo le parti per entrambi. Winfrey aveva già partecipato al film di Daniels The Butler.

[adsense]

Empire castI network sottostimano l’intelligenza di tutti voi in questa sala” ha dichiarato il creatore di Empire Lee Daniels parlando a Los Angeles ad un incontro dedicato alla serie in cui è stata proiettata la prima parte del finale di stagione (composto da due puntate e in onda in USA mercoledì prossimo). Daniels ha poi aggiunto che Empire è per lui come un cavallo di Troia e attraverso l’ironia, l’umorismo portare temi diversi ad un pubblico più vasto, come la razza, la sessualità, la musica e la loro importanza nell’America di oggi. Come si vede nella foto dell’incontro (via deadline) è già partita la corsa ai prossimi Emmy (che andranno in onda sulla Fox e saranno presentati dalla star di Brooklyn Nine-Nine Andy Samberg, ndr) con l’hastag #EmpireEmmy.

Lee Daniels

Daniels ha ovviamente voluto ringraziare la Fox per la fiducia accordata ad Empire, e per il supporto dato allo show e ai temi che ha cercato di proporre. Danny Strong, co-creatore insieme a Daniels, Brian Grazer e alla showrunner Ilene Chaiken, si è concentrato sulla seconda stagione di Empre in particolare ha sottolineato come ancora non sanno quanti episodi avrà “ma non penso che arrivare a 22 sia in discussione“. Parlando del contenuto ha poi aggiunto che ne stanno appena iniziando a parlare, quindi ancora non sa quale direzione prenderà lo show ma parlando del finale Strong ha sottolineato che sarà sorprendente, esplosivo, molte cose saranno risolte, cambieranno le alleanze e non tutto si risolverà con il finale da due ore in onda il prossimo 18 marzo. “Molto sarà sistemato, non stiamo andando verso un finale alla “Laura Palmer” ha scherzato Strong con un riferimento al cliffangher del finale di Twin Peaks in cui l’agente Dale (Kyle MacLachlan) venne ferito.

Empire
Danny Strong

Su una cosa si dice certo Strong: nella seconda stagione Empire avrà molte più guest star. Infatti ha rivelato che non è stato facile convincere le star a partecipare alla prima stagione, quando la serie ha debuttato con numeri da record lo scorso gennaio stavano già lavorando al nono/decimo episodio quindi nessuno poteva prevedere il clamoroso successo raggiunto con le successive puntate. Hanno ricevuto diversi no, mentre Courtney Love è stata tra le più coraggiose perchè ha accettato di partecipare sulla fiducia, senza nemmeno aver visto ancora lo show. Ora le cose sono cambiate e come rivela Strong i vecchi no si sono trasformati in si e stanno ricevendo numerose chiamate: tutti vogliono far parte di un successo di questa portata. Jennifer Hudson (già nel penultimo episodio), Snoop Dogg e Patti LaBelle saranno nel finale di stagione. 

A testimonianza del successo la colonna sonora di Empire rilasciata questa settimana, è attualmente l’album al top su itunes e si aspettano di giocarsi con Madonna la vetta della classifica Billboard la prossima settimana. Riguardo agli ascolti due fattori sono stati importanti secondo Strong: da un lato il buon vecchio passaparola, dall’altro aver conquistato una fetta di pubblico, gli Afroamericani, che spesso si è sentita poco rappresentata in tv. Infatti ha rivelato come fin dal debutto erano molto forti tra i neri e ottennero un buon risultato tra i bianchi, quello che non si sarebbero aspettati era una crescita così forte tra i bianchi ma soprattutto il raddoppio rispetto alla premiere tra gli afroamericani.

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it