Gp Qatar: Lorenzo col botto

0

Gp Qatar: Centro per il campione del mondo MotoGP in carica

Jorge Lorenzo fa centro al GP di Losail in Qatar, dopo la pole position conquista anche la vittoria nella prima gara della stagione 2016.
In partenza spiccano le Ducati che dopo aver superato di potenza la Yamaha di Lorenzo si portano in prima e seconda posizione con Andrea Iannone in testa per qualche giro e dopo una piccola bagarre col compagno di squadra, Andrea Dovizioso, cade lasciando pista agli avversari.
Valentino Rossi partito bene si piazza subito nel gruppo di testa, tra i primi cinque, ma dopo un sorpasso ricevuto da Marc Marquez riesce a chiudere in quarta posizione seguito dalla Honda di Pedrosa.

Ottima gara comunque per la Ducati e specialmente per Andrea Dovizioso che dopo aver perso la seconda posizione, a pochi giri dalla fine riesce a strappare il secondo gradino del podio dalle mani di Marquez. In rettilineo poi si riescono a percepire i 10Km/h in più che la rossa sviluppa rispetto alle altre moto.

Per quanto riguarda Jorge Lorenzo certo non si può dire che non abbia condotto una bella gara, forse qualche errore di Dovizioso può avere giovato, ma comunque una gara senza errori da parte sua e la sua felicità la si capisce anche dal bacio che ha dato alla gomma posteriore una volta arrivato al parco chiuso.
Peccato per Valentino Rossi che un suo piccolo errore, andato largo in curva, gli ha fatto perdere tempo ed aumentare il distacco ai primi tre. Un Valentino che comunque fino alla fine ha lottato che ha recuperato il gap su Marquez nei giri finali, sicuramente senza quel suo largo forse si sarebbe piazzato sul podio. In ogni caso week end vincente per il Dottore per il rinnovo del contratto per altri due anni con Yamaha.

In questa nuova stagione con la Michelin come fornitore unico di gomme, la centralina unica ed il nuovo regolamento per ora non si sono visti grossi cambiamenti rispetto alla scorsa stagione, il gruppo di testa è sempre quello. Chi invece sembra “soffrire” di questi cambiamenti per ora sembra la Honda di Marquez che in qualche occasione ha allargato parecchio la traiettoria, che comunque si è piazzato sul terzo gradino del podio.
Tante anche le cadute e scivolate, oltre a quella di Iannone anche Crutchlow, Bradl e Baz.

Bene anche la Suzuki di Vinales che si piazza in sesta posizione.

In ogni caso è ancora presto siamo solo alla prima gara, staremo a vedere che cosa ci riserva il campionato.

Nel post gara:

Dovizioso soddisfatto del piazzamento e del lavoro svolto dal team” abbiamo lavorato nella giusta direzione… ci sono nuove gomme e nuova elettronica nuove regole ma abbiamo lavorato tanto… bisogna comunque migliorare perchè il decadimento delle gomme è veloce e bisogna controllare lo “slide” della moto… le gomme sono differenti rispetto allo scorso anno.

Marquez contento come sempre di essere sul podio anche se ammette che avrebbe preferito finire meglio e forse quel sorpasso di Divizioso ancora brucia.” non siamo 100% con l’elettronica e dobbiamo lavorarci… sono felice di essere sulla moto, sono felice di essere sul podio sono felice di essere dasolo nel mio casco…

Lorenzo “dopo il warm up ero un po preoccupato per la gara e per la scelta della gomma morbida al posteriore, il cattivo presentimento che avevo nel warm up fortunatamente non c’è stato… partire col podio all’ inizio è molto importante  e questa sera mi godrò questa vittoria…le prossime gare (Argentina e Texas) teoricamente possono essere difficili per noi se confrontate con gli anni passati…

In classifica generale in testa Lorenzo seguito da Dovizioso, Marquez, Rossi, Pedrosa e Vinales

Prossimo appuntamento il 3 Aprile con il Gran Premio Motul di Argentina per il secondo appuntamento della stagione 2016.