Gus Van Sant dirigerà When We Rise miniserie ABC sui diritti LGBT

0
Gus Van Sant regista di When We Rise per ABC
US director Gus van Sant addresses a press conference for the film Promised Land, competing in the 63rd Berlinale Film Festival, in Berlin February 8, 2013. AFP PHOTO / JOHN MACDOUGALL (Photo credit should read JOHN MACDOUGALL/AFP/Getty Images)

Gus Van Sant regista di When We Rise per ABC

ABC sembra puntare forte sulla miniserie di alto profilo che possano riportare il canale nei premi che contano. Dopo l’esperienza di American Crime e il film su Madoff, la rete Disney ha ordinato When We Rise miniserie in 8 puntate che vedrà riunirsi la squadra che ha portato al successo Milk. Gus Van Sant sarà infatti il regista dei primi due episodi, mentre Dustin Lanc Black sceneggiatore e produttore di Milk, sarà qui produttore.

When We Rise era in sviluppo da ben due anni su ABC e con l’arrivo di Gus Van Sant come regista ha ottenuto il definitivo via libera. Si tratta di una miniserie incentrata sulla lotta per i diritti gay e LGBT, racconterà le difficoltà personali e politiche, i trionfi di alcune famiglie LGBT, racconterà le vicende di quegli uomini e quelle donne che hanno dato vita al movimento per i diritti dei gay, dagli albori fino ai successi ottenuti negli ultimi anni.

When We Rise, prodotta dagli ABC Studios, si aggiunge sul fronte degli ordini diretti, a Designatd Survivor la serie tv con Kiefer Sutherland ordinata in 13 episodi.

ABC lavora a Please Don’t Go

Restando in casa ABC, la rete ha messo in lavorazione il drama Please Don’t Go, creato da Meaghan Oppenheimer e prodotto da Reese Whiterspoon con la sua casa di produzione. La potenziale serie seguirà la vita professionale e personale di una rude avvocatessa divorzista di Dallas. Cresciuta nelle difficoltà, ha abbanondato la sua vita passata e è riuscita a farsi strada in un importante studio legale, ma nonostante la facciata è perseguitata dalle sue tendenze autodistruttive e da un segreto del suo passato.

Alyssa Milano torna in Mistresses?

Grazie alle norme sul tax credit ABC sarà in grado di riportare la produzione di Mistresses a Los Angeles dove ha girato le prime due stagioni, lasciando il Canada dove ha girato la terza. Lo spostamento in Canada provocò l’addio di Alyssa Milano e l’arrivo di Jennifer Esposito, che però non tornerà nella quarta stagione. Il ritorno a Los Angeles coinciderà con un ritorno di Alyssa Milano in Mistresses? al momento non ci sarebbero trattative in corso, ma a Hollywood tutto è possibile.

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it