How to Get Away with Murder: Peter Nowalk parla del finale invernale

0

 how to get away with murder

Via TVLine arriva un’intervista fatta ad uno dei produttori esecutivi della hit di ABC, How to Get Away With Murder. Peter Nowalk discute sul fatto che per mantenere la serie fresca hanno bisogno di reinventarsi, ed è questo che succederà nel nuovo blocco di episodi che partiranno il 29 gennaio su ABC. Nowalk ha anche parlato dei famosi flash forward che abbiamo visto nei primi nove episodi, a quanto pare questo metodo di narrazione non verrà più utilizzato: “Abbiamo discusso sul fatto di continuare a fare flash forward, ma abbiamo pensato che non sempre la gente ha voglia di vedere sempre le stesse cose,” dichiara Nowalk. “Abbiamo intenzione di concentrarci sul mistero, su cosa la gente sa e non sa. Non sempre capiamo i comportamenti dei personaggi, e man mano che andremo avanti con gli episodi useremo dei flashback che spiegheranno questi comportamenti.

Inutile dire che se non avete visto il finale d’inverno della serie sono presenti spoiler nell’intervista:

[adsense]

Può confermare che è stato veramente Wes ad uccidere Sam? Perchè non abbiamo veramente visto Wes compiere l’atto, abbiamo solo visto il sangue schizzare nel viso di Rebecca e qualche secondo dopo abbiamo visto il trofeo insanguinato nelle mani di Wes.
Sì, sì, è stato veramente Wes ad ucciderlo. Non c’è stato il tempo materiale per Wes di prendere il trofeo dalle mani di qualcun altro, in quei 20 secondi di tempo.

Per quanto riguarda l’ipotesi che Sam ha ucciso Lila?
Questa è davvero un’ipotesi. Il tutto sarà affrontato nei prossimi episodi.

Sappiamo che i “Keating Four”, Wes, Michaela, Laurel e Connor, più Rebecca e Annalise dovranno mentire molto, e ci saranno anche delle alleanze. Quando la polizia inizierà ad indagare sulla scomparsa di Sam, come si metteranno le cose?
Potete aspettarvi tanto dramma. Ci saranno tante alleanze, fattori di fiducia. Ci saranno persone che penseranno alla propria sopravvivenza. Il tutto sarà molto caotico e complicato, ci saranno delle tensioni tra i vari personaggi, e tutte le relazioni che esistevano in precedenza saranno stravolte.

Avete già deciso come si concluderà la stagione oppure è un work in progress?
Abbiamo delle idee su come vorremmo che la stagione finisse. Sin dall’inizio abbiamo rettificato delle cose mentre la serie era in onda, ma sicuramente sappiamo verso quale direzione andiamo. Abbiamo molte domande a cui dobbiamo dare una risposta, e stiamo decidendo quando dare queste risposte e come. La parte più divertente per me è che non so veramente come andranno le cose, se lo sapessi sarei ingiusto nei confronti degli attori che non fanno altro che chiedere “Cosa succederà adesso?”. Non sempre so cosa succederà in futuro perchè voglio tenere aperte varie opzioni, cambiare idea completamente su qualche storia che stiamo già scrivendo.

[adsense]

Per quanto riguarda lo VIOLA DAVIS, TOM VERICAscontro tra Annalise e Sam: forse è stato uno dei litigi coniugali più brutti che abbiamo visto.
Questo è uno dei complimenti più belli che ci abbiano mai fatto. Ricordo di essermi seduto con Viola [Davis] e ho detto:” Abbiamo sempre voluto fare un litigio alla Virginia Wolf.” Non sto dicendo che è stata scritta bene. Non voglio paragonarmi ad una grande drammaturga, ma volevamo che questa lotta fosse una sorta di resa dei conti. Era l’ultima volta che vedevamoo Sam vivo, non in un flashback, e avevamo bisogno di chiudere il tutto con fuochi d’artificio. Il litigio è stato veramente sgradevole e ingiusto, ma il tutto è giustificato dal fatto che i due sono stati sposati per 20 anni e ne hanno passate veramente tante. Come ho detto a Tom Verica: “Sì, le dirà tutte queste cose orrende. Ma non penso che nella serie ci siano personaggi solo buoni o cattivi.” La gente nella furia del momento direbbe qualsiasi cosa per ferire l’altro, e nello caso specifico loro si sono dette cose che feriscono nel profondo. Chi sà come ferire una persona più della persona con cui sei sposato da 20 anni?

Dopo questa scena Annalise ha lasciato quel messaggio nella segreteria di Sam, pregandolo di tornare a casa. Ma dopo scopriamo che lei sapeva già che Sam era morto quando ha fatto quella telefonata. C’è una parte di lei che è veramente dispiaciuta e che sta usando quel momento per dire addio a Sam? O quella telefonata è servita ad Annalise solo per procurarsi un alibi?
Non voglio esprimermi nè in un verso nè in un altro. Il messaggio in segreteria, per me, ha avuto più significati, ed è questo che spero che la gente abbia capito dopo la visione. Ho visto l’episodio con degli amici, e li ho visti molto combattuti in quella scena: non so se loro non riuscivano a credere a quello che stava succedendo, oppure non volevano che Annalise facesse quella telefonata, ed è questo quello che io adoro. Fin quando la gente non spegne la TV abbiamo intenzione di continuare su questo livello, in cui si odia il personaggio, odi cosa sta facendo e non lo capisci.

Abbiamo visto che sono stati commessi tanti errori durante la notte dell’omicidio e Michaela è stata quella che ne ha fatti di più: ha perso il suo anello, non ha indossato i guanti quando hanno buttato il corpo nella spazzatura. Dobbiamo preoccuparci per lei?
Dovreste preoccuparvi per tutti. Sono umani, quindi per natura fanno degli sbagli. Non è facile farla franca con un omicidio, quindi di nuovo, dovreste preoccuparvi per tutti.

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it