Il Viaggio di Arlo: recensioni internazionali

0
Il Viaggio di Arlo: recensioni internazionali

A 10 giorni dall’uscita nelle sale italiane di Il Viaggio di Arlo, secondo film Pixar del 2015 dopo il successo globale di Inside Out (quasi sicuramente candidato all’Oscar come Miglio Film di Animazione), ecco spuntare le prime recensioni internazionali per la pellicola firmata da Peter Sohn.

  • Variety: “[…] è una storia di amicizia tra due specie diverse e una incredibile visione preistorica del Nordovest americano. Il film mostra i migliori panorami visti al cinema nel 2015, anche se poi quello che vi posiziona di fronte non è reso benissimo. […] Un film che, mettendo da parte l’aspetto visivo, cade sorprendentemente di frequente su lezioni famigliari e per bambini, oltre a un umorismo alquanto scontato. A tratti intelligenti e a tratti stucchevole, cerca di evolversi costantemente da trappole convenzionali, senza riuscirci sempre, come invece la Pixar ci ha abituati. […] Per questo finisce con l’essere al livello di altri film minori della Pixar, come Ribelle – The Brave e A Bug’s Life.”
  • The Wrap: “Dopo un inizio sdolcinato, questa storia di crescita nel periodo Giurassico si trasforma in una favola sottile, divertente e commovente come molti altri film Pixar […] Una pellicola esilarante che mostra i punti forti della Pixar: tecnica brillante, tessuto emotivo, storie che piacciono sia ai grandi che ai piccoli, oltre a un umorismo denso che trae vantaggio dalla forma animata. […] Un trionfo di creatività.”
  • The Hollywood Reporter: “Un capolavoro visivo di animazione che però non è in grado di compensare una sceneggiatura deludente. […] Nonostante contenga alcuni momenti molto dark e intensi, finirà con il piacere solamente al pubblico del Ringraziamento appassionato di dinosauri, oppure al pubblico più giovane. […] Il realismo dei fondali è qualcosa che non si è mai visto prima; ispirati alle cascate di Yellowstone e ai prati del Montana, portano la tecnologia rivoluzionaria della Pixar verso nuovi fronti inesplorati”.
  • Screen International: “Per molti versi, […] è uno dei film più convenzionali della Pixar. Ma la struttura è proprio la base per una rappresentazione visiva splendida di materiale familiare. Il regista Peter Sohn è riuscito a riempire di emozione una storia che è in parte western e in parte in stile ‘Viaggio Incredibile’. […] Anche se l’umorismo sembra inconsistente e la trama scontata, la pellicola trascende la narrazione archetipica con una serie di sequenze incredibili, una dopo l’altra. […] È il film Pixar più cinematografico, con un design ricco e il potere di emozionare con delle composizioni in widescreen, oltre a sensazioni legate all’infanzia, la perdita dell’innocenza e la ferocia del mondo naturale.”

Questa la sinossi di Il Viaggio di Arlo: “Il Viaggio di Arlo racconta la storia di Arlo, un vivace brontosauro con un cuore grande che parte per uno straordinario viaggio e incontra lungo la strada un improbable compagno d’avventura, un piccolo umano“.

Il film uscirà in tutte le sale italiane il 25 novembre.