Kino Kabaret, a Roma la seconda edizione del cinema partecipativo

0

KinoKabaretRoma

FATE BENE CON NIENTE, FATE MEGLIO CON POCO, FATELO ORA!” E’ questo lo slogan di Kino Kabaret 2014, l’evento dedicato al mondo del cinema che si svolgerà a Roma dal 29 novembre fino al 4 dicembre. Il movimento del Cinema Partecipativo, quindi,  invaderà la capitale per 6 giorni per celebrare l’arte cinematografica nella sua interezza. Ecco di cosa si tratta. La serata inaugurale si svolge stasera, sabato 29 novembre, presso il Teatro Quirinetta di Roma (Via Marco Minghetti, 5), alle ore 19.00, e si apriranno così ufficiosamente le porte alla seconda edizione di Kino Kabarete 2014. Voluto fortemente dall’organizzatrice  Chanel Agura (attrice e produttrice cinematografica), con l’aiuto del Patrocinio del Primo Municipio nella figura dell’Assessore Andrea ValeriPartern dell’evento: Scuola d’Arte Cinematografica Gian Maria VolontéFabrique du cinéma, Tutto in Digitale e D-Vision,  l’evento ha come fine ultimo la realizzazione di film grazie ad alcuni momenti di comunione ed appunto di partecipazione. 

[adsense]

Il movimento Kino Kabaret, nato nel 1999 in Canada ad opera dei registi Christian Laurence e Jericho Jeudy, torna per la seconda volta nel nostro Paese per dare la possibilità a film-makers emergenti e professionisti la possibilità di girare e proiettare i loro cortometraggi anche con un budget basso o pressochè inesistente. Nell’ambito dei lavori del Kino si creano spontaneamente delle squadre, composte da artisti che si sono precedentemente iscritti, provenienti da tutto il mondo, che lavorano alla realizzazione di un film. Si sperimenta, così, la collaborazione e la convivenza con artisti provenienti da realtà differenti in uno scambio di ruoli reciproco. Nella serata d’apertura nel quale verranno trasmessi i cortometraggi della scorsa edizione, alle 21 verrà dato libero sfogo alla musica; interverranno infatti molti artisti tra cui Angela Davis Loconte (Direttrice Artistica Musicale)Clara CyanurePietro LoconteFabrice GobessiAlessio Bonomo e Ivano 127 Rosso. Nel dettaglio,  Chanel Agura, ci racconta cosa ha significato per lei quest’evento (che ricordiamo appunto inizierà sabato 29 Novembre), e soprattutto cosa ne pensa del cinema moderno.

Chanel_Agura

 Com’è nata l’idea di questo interessante progetto? 

Stavo a Bruxelles nell’aprile del 2012 e per caso lessi su internet del Kino Kabaret, questa esperienza di cinema partecipativo, senza immaginare cosa fosse veramente. Mi sono ritrovata dentro questa meravigliosa macchina creativa Kino nata nel 1999 da due registi di Montreal. È stato osservando tutti gli artisti e parlando con il direttore artistico François Jacob che ho capito la bellezza e la magia del Kino Kabaret, decidendo di portarlo in Italia, a Roma.

Sarà questo un progetto che può dare nuova linfa alla cultura cinematografica, secondo te? 

Si, ne sono assolutamente convinta. L’energia vincente secondo me sarà quella del cinema partecipativo, il cinema del futuro sarà un cinema collaborativo, dove le grosse produzione non avranno alcun potere sull’opera del regista.

Cosa ha rappresentato per te essere promotrice del Cinema Partecipativo?

Devo dire la verità: ho portato il Kino Kabaret in Italia con molta ingenuità e generosità, senza veramente fare dei calcoli di cosa mi avrebbe portato, o porterà, esserne la fondatrice. Esssendo anche produttrice, ero sicura che questa nuova filosofia avrebbe avuto un impatto sulla gente che fa questo lavoro, anche perchè il Kino è un tipo di cinema “sociale” nel senso che implica la collaborazione stretta tra gli addetti ai lavori e contatti umani stretti e imprescindibili. Posso dire che sono orgogliosa di difendere e diffondere, un progetto del genere perché non potrei dare credito a progetti che non sono genuini e sani creativamente e nello spirito.

 

Carlo e' un giovane ragazzo di Caserta cresciuto a pane libri, cinema e serie tv. Confusionario, autocritico ed affidabile, ha fatto delle sue passioni un lavoro e quest'ultima collaborazione, e' la riprova dell'irrefrenabile voglia di scrivere e parlare di tutto ciò che riguarda la cultura pop moderna. Per comunicati, info e news scrivete a c.lanna@dituttounpop.it