Le Iene Show e la mafia rurale in Sicilia. Gaetano Pecoraro indaga [video]

0
Le Iene Show e la mafia rurale in Sicilia

Le Iene Show e la mafia rurale in Sicilia: la iena Gaetano Pecoraro indaga incontrando alcuni familiari di presunti appartenenti alla mafia rurale

Nella puntata attualmente in onda su Italia 1 de Le Iene Show, l’inviato Gaetano Pecoraro indaga sulla mafia rurale in Sicilia, una mafia legata alla terra, ai grandi latifondi e ai milioni che l’Unione Europea elargisce ai contadini ogni anno.

In Sicilia esistono migliaia di ettari di terreni agricoli e chi ne possiede una parte ha accesso ai fondi europei. Per diversi anni, le terre degli enti pubblici sarebbero state una fonte di finanziamento per le associazioni mafiose. Da quando Giuseppe Antoci è diventato il presidente del Parco dei Nebrodi – un’area di 86 mila ettari di terreni agricoli e boschivi affittati a delle aziende agricole – le cose sembrano, però, essere cambiate. Prima che Antoci assumesse il suo incarico, una norma prevedeva che, per terreni dal valore inferiore a 150 mila euro, fosse sufficiente un’autocertificazione antimafia per poter partecipare a qualsiasi bando pubblico. Il nuovo protocollo introdotto da Antoci, invece, obbliga i concessionari dei terreni demaniali a presentare un certificato antimafia rilasciato dalla prefettura anche sotto la già prevista soglia di 150 mila euro.

Per questa sua battaglia contro le associazioni mafiose, il Presidente del Parco dei Nebrodi, nella notte fra il 17 e il 18 maggio scorso, è stato vittima di un agguato a colpi d’arma da fuoco, a cui è sopravvissuto grazie all’intervento degli agenti della scorta.
La Iena intervista Giuseppe Antoci e, successivamente, incontra Fabio Venezia, sindaco di Troina, anche lui in prima linea per combattere la mafia rurale.

Per far luce sulla vicenda, l’inviato si reca, inoltre, nelle provincie di Messina, Enna e Siracusa, dove incontra i familiari di presunti appartenenti alla mafia rurale e alcuni membri delle istituzioni che avrebbero agevolato questi appalti.

Beh, che dire... Amo le Serie tv, il Cinema e il Design... ah, anche mangiare, ma questo è un altro discorso. Scrivevo, scrivo e penso che continuerò comunque a farlo nonostante il tempo tiranno. Sono ovunque, in ogni sezione c'è del mio, come una pianta infestante in pratica. In passato, come molti colleghi presenti su dituttounpop, ho preso parte al progetto editoriale "Un anno con il Serial Club". Membro fondatore della #bandadellapellicola Non siate timidi e per comunicati, eventi, news scrivetemi! l.lemma@dituttounpop.it