Le serie tv più attese del 2016: 20 nuovi titoli da tenere d’occhio

0
THe Young Pope Ascolti

20 nuove serie tv 2016 da tenere d’occhio

Il numero di serie tv prodotte è in constante aumento e tra novità e ritorni la vita dell’appassionato è sempre più difficile. Il 2016 non sarà ovviamente da meno e sono tantissimi i telefilm attesi il prossimo anno. E qui su dituttounpop non riusciamo a trattenerci e in vista del 2016 vi segnaliamo 20 serie tv in partenza nei prossimi mesi da tenere d’occhio. Potevano essere 21 ma dopo aver visto il pilot di Colony è uscito dall’elenco (leggi qui perchè). Essendo tutte novità non rientrano in qusta lista le attesissime nuove stagioni di X-Files, American Crime e dell’italiana Gomorra chiamata a confermare il successo della prima stagione.

L’elenco che segue non è ovviamente una classifica non potendo giudicare un prodotto senza averlo visto e nonostante siano 20 ci saranno sicuramente delle sorprese che abbiamo dimenticato (o volutamente omesso come Shannara Chronicles, Shadowhunters o Legends of Tomorrow). Al di là dei giudizi qui il calendario con partenze e ritorni del 2016 per essere sempre aggiornati.

The Night Manager spy story AMC/BBC

AMC e BBC insieme, un classico di John Le Carrè, la regia di Susanne Bier, Hugh Laurie, Tom Hiddleston, Russel Tovey, Olivia Coleman bastano per far inserire The Night Manager tra le produzioni più attese del 2016, una serie evento in 8 episodi. Una spy story post guerra fredda che sarà sicuramente da non perdere.

Billions: uno scontro tra titani

On line già dal primo gennaio e in onda su Showtime a partire dal 17/01, Billions è una delle prime novità ad andare in onda nel 2016. Uno scontro tra titani si annuncia quello tra Paul Giamatti, nei panni di un ambizioso procuratore, e Damien Lewis in quello di uno spietato broker. Scritta da Brian Koppelman, David Levien (che sarà anche lo showrunner) e Andrew Ross Sorkin (Too Big To Fail) giornalista inanziario, Billions è descritto come un complesso drama contemporaneo sulla politica e il mondo dell’alta finanza a New York.

Angie Tribeca una comedy “invasiva”

Una stagione in un giorno, la seconda al debutto la settimana successiva: anche solo per la formula curiosa Angie Tribeca suscita molta curiosità. Una comedy poliziesca creata da Steve e Nancy Carrell con Rashida Jones nei panni della protagonista. Il 17 gennaio TBS rilascerà l’intera prima stagione (10 episodi da 30 minuti) in una inusuale maratona tv per 25 ore consecutive, dal 25 gennaio partirà la seconda stagione da 10 episodi in onda uno a settimana.

American Crime Story: The People v. O.J. Simpson

Nuova serie tv antologica per Ryan Murphy e FX, ma abbandonate le atmosfere horror, American Crime Story approfondirà ogni stagione un caso di cronaca famoso e realmente accaduto. Questo primo capitolo racconterà il processo a O.J. Simpson con nel cast Cuba Gooding Jr, John Travolta, Sarah Paulson, David Schwimmer. Atteso per il 2 febbraio lo scontro tra l’estetica di Murphy e il processo più “pop” della storia recente non poteva mancare.

Vinyl: la saga rock di Scorsese e Jagger

Martin Scorsese, Mick Jagger, HBO, l’attesa saga musicale anni ’70 Vinyl non poteva di certo non rientrare tra le serie tv più del 2016 più in vista. In partenza il 14 febbraio, in contemporanea anche su Sky Atlantic in Italia. Decisamente tra le più attese.

11.22.63 Stephen King in tv (ancora)

Hulu si prepara a lanciare il prossimo 15 febbraio la serie evento 11/22/63, tratta dal romanzo di Stephen King prodotta da JJ Abrams e con James Franco nei panni del protagonista, il professore di storia che va indietro nel tempo per impedire l’assassinio di Kennedy. Con questi nomi e queste premesse non si merita un posto nell’elenco?

Underground nuovo capitolo sulla schiavitù

WGN America propone dal 9 marzo una nuova serie thriller, Underground che racconterà il periodo della schiavitù degli afroamericani, concentrandosi sul tentativo di fuga di un gruppo di schiavi attraverso una ferrovia sotterranea. Un tema forte e un trailer decisamente convincente.

The Catch il nuovo Shondaland

the catchUna nuova produzione Shondaland in onda dal 24 marzo il giovedì sera al posto di How To Get Away with Murder su ABC (e in Italia su Fox), non poteva non essere inserito in questo elenco, non fosse altro per la capacità di catturare l’attenzione del pubblico. Protagonista è Michelle Enos che dismessi gli anonimi maglioni di The Killing, sfoggerà tutte le sue capacità seduttive nei panni di una cacciatrice di frodi che finisce per essere truffata. Dopo l’ordine la serie ha praticamente rivoluzionato il cast che vede ora anche Peter Krause (Parenthood) e Sonya Walger (Lost).

The Path una serie di culto

The Path data del drama Hulu con Aaron PaulAaron Paul (Breaking Bad), Michelle Monaghan (True Detective) e Hugh Dancy (Hannibal) trio di tutto rispetto per la nuova serie tv di Hulu che punta molto su questo 2016 con una seconda produzione molto interessante e molto attesa. Creata da Jessica Goldberg e prodotta da Jason Katims di Parenthood, The Path racconta le vicende di una famiglia al centro di un controverso culto (che a tratti ricorda Scientology) con un intreccio di relazioni, potere e destino. Ogni episodio racconterà in maniera approfondita sul culto ma soprattutto su cosa vuol dire dover scegliere tra la vita che si vive e la vita che si vorrebbe. Qui le prime immagini

Westworld, it’s HBO

Prodotta dalla Bad Robot di JJ Abrams, Westworld è attesa nel corso del 2016 su HBO (e Sky Atlantic), creata da Jonathan Nolan con Lisa Joy e la Warner Bros Tv, ispirata al film di Michael Crichton del 1973. La serie racconta di un parco a tema dove l’attrazione maggiore sono degli androidi che prenderanno vita e uccideranno gli ospiti. Cast ricchissimo Anthony Hopkins, Ed Harris, Evan Rachel Wood, James Marsden, Thandie Newton, Jeffrey Wright, Sidse Babett Knudsen, Rodrigo Santoro, solo per dirne alcuni.

Luke Cage terzo eroe Netflix

Terza avventura Marvel/ABC Studios/Netflix, dopo le fatiche di Jessica Jones Luke Cage cammina da solo, in una serie tv che entra in questo elenco con la speranza che sia più vicina a Daredevil che a Jessica Jones.

Marseille/The Crown Netflix international

Se Suburra che vede l’Italia coinvolta in prima persona non dovrebbe arrivare prima del 2017, nel corso del 2016 Netflix rilascerà due produzioni extra-USA: la francese Marseille e l’inglese The Crown. Già definita l’House of Cards transalpinta, Marseille (8 episodi in arrivo) vede Gerard Depardieu nei panni di un potente politico di Marsiglia che si scontrerà col suo delfino. The Crown sarà invece un imponente racconto dei 50 anni di regno della Regina Elisabetta II (Claire Foy) e dei suoi primi ministri. Matt Smith sarà il Principe Filippo, Jon Litghow sarà Churcill mentre Vanessa Kirby la principessa Margareth. 10 episodi per la prima stagione ma decisamente sarà un progetto pensato su più anni.

The Ranch la comedy con Ashton Kutcher

Tra le nuove stagioni di Grace and Frankie e Unbreakable Kimmy Schmidt e le novità Fuller House e Flaked, tra le comedy del 2016 di Netflix ho scelto The Ranch che vedrà tornare insieme la coppia del That ’70s Show Ashton Kutcher e Danny Matterson. Già ordinata per 20 episodi divisi in due blocchi, The Ranch è una multi-camera ambientata in un ranch in Colorado dove torna a vivere e lavorare il figliol prodigo Kutcher. Nel cast anche Elisha Cuthbert, Debra Winger e Sam Elliott.

Preacher il prete posseduto di AMC

Nel 2016 di AMC è in arrivo un altro fumetto: Preacher, albo cult degli anni 90 di Garth Ennis e Steve Dillon. Al centro Jesse Custer (Dominc Cooper), un insolito prete di una piccola cittadina del Texas che è posseduto da una misteriosa entità che gli fa sviluppare una serie di poteri non convenzionali. Partirà per un viaggio alla ricerca di Dio insieme alla ex-ragazza Tulip (Ruth Negga) e a un vampiro irlandese Cassidy (Joseph Gilgun).

The Young Pope: il Papa e Sorrentino

The Young Pope è un’importante co-produzione internazionale che andrà in onda su Sky Atlantic (Italia, UK, Irlanda, Austria e Germania), Canal + (Francia) e HBO (USA), diretto da Paolo Sorrentino con Jude Law e Diane Keaton. La storia del primo papa americano Pio XIII dalla forte e complessa personalità.

Outcast la nuova ossessione di Robert Kirkman

Outcast è il nuovo lavoro di Robert Kirkman, già creatore di The Walking Dead, tratta dai suoi fumetti e prodotta con la Fox International che si prepara a un lancio internazionale in primavera (Cinemax negli USA, FOX in Italia). Outcast racconta la storia di Kyle Barnes (Patrick Fugit), un uomo perseguitato dalle possessioni demoniache da tutta la vita che scoprirà qualcosa che ne cambierà il destino suo e di tutto il mondo per sempre.

Divorce il ritorno di Sarah Jessica Parker

Sarah Jessica ParkerIl ritorno di Sarah Jessica Parker protagonista di una comedy per HBO non poteva mancare tra le serie tv più attese del 2016. Creata da Sharon Horgan, Divorce è ambientata a New York e racconta la storia di un lungo divorzio, dalla prospettiva di Frances (Parker), che dovrà quindi riorganizzare la sua vita realizzando che ricominciare da capo è molto più complicato di quanto pensasse.

Roadies: Cameron Crowe su Showtime

Prodotta da JJ Abrams e Cameron Crowe, regista anche del pilot, Roadies è un dramedy da un’ora (nato inizialmente come comedy da 30 minuti), in 10 episodi in arrivo prossimamente su Showtime con Luke Wilson e Carla Cugino, incentrata sul backstage di un tour di un gruppo rock. Il connubbio musica e Cameron Crowe dopo Almost Famous sappiamo bene quanto possa funzionare bene.

Medici Masters of Florence: quando l’Italia si fa internazionale

Dopo le pochissime immagini presentate al Roma Fiction Fest, Medici – Masters of Florence entra di diritto tra le produzioni attese del 2016. Prodotta da Lux Vide, creata da Frank Spotnitz vede nel cast Dustin Hoffman (Giovanni de Medici) e Richard Madden (Cosimo de’Medici), Medici racconterà l’ascesa della famiglia fiorentina e l’Italia del Rinascimento. La miniserie andrà in onda in Italia su Rai1