Maccio Capatonda alla regia di Bob Torrent per Infinity

0
Bob Torrent Infinity

Infinity lancia Bob Torrent con la regia di Maccio Capatonda

Infinity, il servizio di streaming realizzato da Mediaset dove è possibile vedere on demand film e serie tv, decide di lanciarsi nella produzione di prodotti originali, ricalcando (in piccolo) le orme degli omologhi servizi Netflix e Amazon. Bob Torrent è il titolo della prima serie originale di Infinity, con alla regia Maccio Capatonda creata dall’agenzia Leo Burnett. Dieci puntate in arrivo il 27 marzo che raccontano il lato oscuro della cinematografia pirata, in chiave surreale e divertente. Un modo anche per Mediaset per esorcizzare il suo nemico più temibile: la pirateria.

[adsense]

Bob Torrent è una mini serie comica sulla pirateria digitale dei film e delle serie tv nata da un’idea dei creativi della Leo Burnett. Io sono stato chiamato successivamente per Macciocapatondizzare il tutto revisionando le sceneggiature e cimentandomi nella regia, oltre che in diversi camei” afferma Maccio Capatonda, che racconta la sua esperienza con Infinity così: “I creativi hanno scritto un concept perfetto per me e per il mio modo di lavorare. Abbiamo cercato di scherzare sul mondo della pirateria digitale raccontando più o meno le esperienze di tutti noi. Faccio questo lavoro per divertire ma soprattutto per divertirmi e in questa esperienza mi sono divertito tantissimo.

Bob Torrent narra le vicende dell’omonimo protagonista, personaggio megalomane e perfido. Produttore cinematografico fallito, Bob decide di vendicarsi diventando il re dei film pirata. Come? Producendo nei fatiscenti studios della Torrent Production film e serie tv di bassissima qualità che spaccia per grandi capolavori di Hollywood o serie tv cult, imbrogliando gli utenti del web. Puntata dopo puntata vedremo Bob alle prese con la creazione di serie tv di bassa qualità, orrendi film indiani, piattaforme in streaming che non funzionano, torrent pieni di virus.

Ad aiutarlo nelle sue imprese un team di collaboratori imbranati e divertenti: l’assistente Licio Chiss me (interpretato da Herbert Ballerina), la stagista Assunta May, la segretaria Silvia Pelvica, il responsabile IT Giobbe e il magazziniere Pino detto Abete (interpretato da Ivo Avido). A fare le spese di tutto ciò gli utenti incauti che scaricano i contenuti pirata, in particolare, una coppia di ragazzi che scopre con il passare del tempo tutti i lati negativi della pirateria.

Quello che rende internet un posto speciale è che lo spettatore ha la possibilità di trasformarsi in attore protagonista, di essere egli stesso nello schermo in forma audiovisiva e anche in forma scritta. (I blogger gli youtubers). E’ sicuramente un medium più completo che può contenere al suo interno anche la televisione. Non rimane che ingrandire lo schermo.” ha detto Maccio Capatonda commentando la sua esperienza con le web series.

Bob Torrent e tutte le serie televisive in formato “cofanetto” (tutti gli episodi della serie sempre disponibili on demand), in HD e in lingua originale, con e senza sottotitoli, sono incluse nella sottoscrizione mensile di Infinity a 4,99 € (Smart TV, TV con decoder connessi a internet, lettori blu ray, Chromecast, Pc, Tablet, Smartphone, Playstation e Xbox).

 

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it