Madonna e il suo reality show?

0
Madonna e il suo reality show

Madonna e il suo reality show: la casa di produzione Bunim/Murray ha offerto alla popstar di diventare la protagonista di un reality show

Secondo il The Sun The Queen of Pop Madonna avrebbe ricevuto un’offerta dalla casa di produzione californiana Bunim/Murray per diventare la protagonista di un reality show sulla sua vita. Per Madonna sarebbbe la prima esperienza con la televisione. Lei ha spesso detto di non essere un’amante del piccolo schermo e che alla tv ha sempre preferito una buona lettura o la visione di un bel film.

Quando ho letto la notizia la prima cosa che ho detto è stata: “Favoloso, Maddy h24 sarebbe top”, ma poi ripensandoci a mente fredda  – sono cose che vanno elaborate – non so quanto mi farebbe piacere una versione Ciccone/Leon/Ritchie di un reality stile Kardashian.

Non giudico il programma che ha reso celebri Kim, la sua famiglia, le sue sorelle Nate Jenner e la super favolosa Caitlyn, ma mi sembra il linguaggio di Madonna.

Lei vent’anni fa ci ha aperto le porte del backstage del tour che ha rivoluzionato i Live Show Pop, il “Blond Ambition” per ovviamente, con il docufilm “Truth Or Dare in the bed with Madonna” uscito nelle sale e presentato fuori concorso al Festival di Cannes mostrando quello che nessuno aveva mai fatto.

Madonna-realityshowQuesti reality li ho sempre visti come figli di quell’esperienza, ma essendo arrivati dopo per forza di cose dovevano parlare diversamente al pubblico e in altri contesti.

Non so se mi va di vedere Madonna, la mia Madonna, rispondere allo smartphone con il vivavoce o tutto quello che accade in questi reality. Certo una sbirciatina nelle case, nelle sue collezioni di quadri e nelle palestre sarebbe interessante da dare, ma solo per futile curiosità.

Per ora è solo una voce staremo a vedere quello che decide la Signora dal cuore ribelle – che tra l’altro sta per partire con il “Rebel Heart Tour”.

Secondogenito e gemelli: questo la dice lunga sul mio carattere. “Ottantologo”, Pop addicted,nel corso degli anni ho collaborato con diverse testate, tra cui L@bel, Progress e Aut. La moda è la mia passione più grande perché è cultura, è visione sociologica della vita e del mondo. La Rete è la mia seconda casa. Sono dieci anni che il mio avatar è Psikiatria80, nome del mio primo blog, ma anche di tutti i miei profili sui tanti social network.