Malala, il documentario sulla giovane premio Nobel l’8 marzo su Nat Geo People

0
Malala
He Named Me Malala. (photo credit: Courtesy of Fox Searchlight Pictures)

Malala: l’8 marzo su Nat Geo People (canale 411 di Sky) il documentario sulla giovane premio Nobel per la Pace

Per milioni di persone Malala è una figura capace di trasformare il mondo, un modello d’ispirazione. Una giovane donna che ha avuto il coraggio di sfidare gli estremisti che l’hanno perseguitata, diventando, a soli 18 anni, il simbolo della lotta per la libertà e per il diritto all’istruzione.

Malala è un film importante, necessario, dedicato alla giovane studentessa pakistana, che Nat Geo People (canale 411 di Sky) porta in tv martedì 8 marzo alle 21:00 in anteprima assoluta. Un potente ritratto diretto dal Premio Oscar Davis Guggenheim (Una scomoda verità, 2007), e ispirato al libro autobiografico Io sono Malala (best seller da 15 edizioni e 250.000 copie), che esprime un messaggio di libertà e tolleranza attraverso la straordinaria forza e il coraggioso esempio di questa giovane donna.

Il documentario ci mostra Malala Yousafzai, la più giovane Premio Nobel per la Pace della storia, come una ragazza comune, coraggiosa, in costante pericolo ma che ama divertirsi come tutte le sue coetanee, e che semplicemente continua a lottare per il diritto universale di vivere e studiare. Realizzato in 18 mesi, che Guggenheim ha trascorso con tutta la famiglia Yousafzai in Inghilterra e sulle strade di Nigeria, Kenya, Abu Dhabi e Giordania, il film è l’occasione intima e confidenziale di conoscere Malala, suo padre Ziauddin, sua madre Toor Pekai e i fratelli Khushal e Atal.

Il documentario è il racconto dell’infanzia di Malala, della sua crescita personale e culturale, è la storia di una famiglia che ha detto no alla tirannia e all’integralismo religioso e delle conseguenze di un evento sconvolgente e doloroso che ha trasformato una scolara coraggiosa in una paladina dell’istruzione conosciuta in tutto il mondo.

Sempre l’8 marzo, a seguire alle 22:30, Nat Geo People propone DONNE STRAORDINARIE: I AM A GIRL. Cosa significa oggi essere donna? Spesso, in molti luoghi del mondo il solo fatto di essere donna implica una condizione di violenza, di disagio e pregiudizio. Questo documentario racconta con straordinaria lucidità le storie di sei ragazze che, a un passo dalla maggiore età, si raccontano e ci raccontano il ventunesimo secolo attraverso uno sguardo esclusivamente femminile. Incontreremo la cambogiana Kimsey, 14 anni, costretta a vendere la propria verginità; Aziza, giovane afgana, pronta a morire pur di ricevere un’istruzione; Breani, newyorkese, con la speranza di diventare famosa; l’australiana Katie, a, in convalescenza dopo l’ennesimo tentato suicidio; Habiba, camerunense, promessa sposa a un uomo anziano; e infine, Manu, 14 anni dalla Papua Nuova Guinea, pronta a diventare madre dopo il suo primo incontro sessuale.

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it