Marvel Agents of SHIELD SPOILER: news dal PaleyFest

0
Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. - Logo

Marvel's Agents of S.H.I.E.L.D. - PaleyFest 2014[SPOILER ALERT] Questo articolo contiene leggerissimi spoiler sui prossimi episodi di “Agents of S.H.I.E.L.D.” che andranno in onda negli USA dall’1 aprile

Nel bene o nel male, il primo PaleyFest è arrivato per “Agents of S.H.I.E.L.D.“, la serie prodotta dalla Marvel e targata ABC. Forse la più discussa dell’anno, sicuramente la più attesa a inizio stagione.

Il 23 marzo, al Dolby Theatre, era presente l’intero cast insieme agli autori: Clark Gregg, Ming-Na Wen, Brett Dalton, Chloe BennetElizabeth Henstridge, Iain De Caestecker, Maurissa Tancharoen, Jed Whedon, Jeph Loeb e Jeffrey Bell. Insieme al pubblico hanno assistito alla proiezione dell’episodio 16 dello show, intitolato “End of the beginning“, e risposto alle domande in merito al finale della prima stagione.

Il panel è stato pieno di momenti emozionanti, come quello dove Gregg è saltato giù dal palco per andare tra il pubblico (due volte) o dove Ming-Na Wen ha condiviso il suo sogno di una seconda stagione (non ancora confermata) dove verrà rivelata la relazione segreta tra l’agente May e Thor. Ma l’interesse principale dei fan sembrava essere quello di scoprire il ruolo diAgents of S.H.I.E.L.D.all’interno dell’universo cinematografico della casa delle idee e cosa voglia dire questo per lo show, i film e tutto quello che ne deriva. Ecco alcuni estratti dal panel e dalla visione dell’episodio.

“End of the beginning”, significa proprio questo: “La fine dell’inizio”. Senza spoilerare nulla sull’episodio che andrà in onda questa sera negli Stati Uniti, ciò che succederà durante la puntata di “Agents of S.H.I.E.L.D.” dimostrerà che la serie è finalmente pronta a fare sul serio. Ritornerà Deathlok, il ruolo di Skye all’interno dello S.H.I.E.L.D. sarà ribaltato completamente, l’agente May si mostrerà depositaria di un segreto riguardante l’agente Coulson e il Chiaroveggente… beh, non è chiaro che risposte si avranno in merito. Di certo si può sicuramente affermare che sarà il migliore episodio andato in onda della serie.

“Captain America: The Winter Soldier” sarà parte integrante dello show. Loeb lo ha confermato, consigliando a tutti i fan di andare al cinema a vedere il film (suggerimento che sottoscrive anche il sottoscritto) prima di riprendere la visione di “Agents of S.H.I.E.L.D.” l’8 di aprile, e l’ha ribadito più volte. L’impatto che avrà il film sul proseguo della serie, una volta visto, sarà chiaro ma allo stesso tempo farà nascere nuove domande; anche il cast ha confermato che la squadra sarà messa a dura prova dopo gli eventi che hanno visto Cap messo alle strette dallo scontro con il Soldato d’Inverno.

Quali personaggi dell’universo cinematografico della Marvel interagiranno con “Agents of S.H.I.E.L.D.”? Una delle domande principali al panel è stata proprio questa. C’è molta curiosità attorno a come la serie si integrerà con i nuovi film ma soprattutto con le nuove serie targate Netflix e mentre i fan chiedevano se sarà possibile vedere i personaggi della serie comparire proprio in uno di questi show e chi gli sarebbe piaciuto vedere in “S.H.I.E.L.D.” (Gregg ha risposto Rocket Racoon e Scarlet Witch), Loeb rispondeva in maniera comprensibilmente vaga, affermando comunque che gli autori sono aperti a tutto ciò che potrà rendere felici i fan. Infine, Ming-Na Wen ha sbancato il panel quando ha detto che vorrebbe “che Skye si scopra essere l’adorata figlia di May e Thor”.

Il futuro è già tracciato, anche se non ancora confermato. Non ci sono state notizie relative a una seconda stagione per “Agents of S.H.I.E.L.D.” oltre al fatto che non è ancora confermata, ma i fan possono stare tranquilli sapendo che c’è un piano ben preciso da parte degli autori. “Sapevamo dove volevamo arrivare con questa stagione, e sappiamo dove vogliamo andare con la seconda stagione ed eventualmente con la terza, ma è un progetto ambizioso” ha detto Bell, che ha confermato di essere al lavoro con Tancharoen insieme a Jed e Joss Whedon.

La coppia FitzSimmons è basata su “Ocean’s Eleven”. Un particolare divertente: i personaggi di Fitz e Simmons sarebbero dovuti essere due uomini, ispirati ai personaggi di Casey Affleck e Scott Caan in “Ocean’s Eleven”. “Volevamo una coppia di personaggi, amici, cresciuti insieme, che si conoscessero da molto tempo, ma ci sarebbe stato troppo amore fraterno” ha detto Tancharoen.

L’agente May in origine aveva un altro nome. “Originariamente l’agente May avrebbe dovuto essere l’agente Rice, poi però abbiamo deciso di inserire nel cast Ming-Na Wen che non aveva molto dell’agente Rice…” ha ammesso Tancharoen.

A questo punto, per sapere come proseguirà la serie e scoprire il suo destino, non ci rimane che aspettare. Nel frattempo godiamoci il viaggio verso il finale di stagione.

Fonte: Zap2it