MasterChef Italia La Finale – Una finale da record sia per i telespettatori sia sui social

0

 MasterChef Italia La Finale: Erica Liverani è il nuovo MasterChef d’Italia. 

1 milione e 623 mila spettatori medi per la serata finale, +12% rispetto alla scorsa edizione. 

Permanenza alle stelle: 92% per l’episodio finale, con un picco di share su Sky Uno del 6,7% per la proclamazione. Si chiude l’edizione da oltre 2 milioni 250 mila spettatori medi a puntata nei 7 giorni. 454 mila i tweet totali per l’edizione e la finale è la puntata più twittata. 

È Erica la vincitrice della quinta stagione di MasterChef Italia, la giovane mamma originaria di Ravenna, che con il suo menù degustazione a base di tradizione, materie prime della sua terra e una buona dose di originalità ha conquistato i giudici Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco. Con lei sul podio la torinese Alida e al terzo posto Lorenzo, il macellaio della provincia di Vicenza.

Anche questa edizione del cooking show più amato ha segnato numeri da record: sono stati 1 milione 623 mila gli spettatori medi che hanno seguito su Sky Uno la serata finale della quinta edizione di MasterChef, con una permanenza dell’88% e una share media del 5,39%.

In particolare, la prima parte della serata (episodio 23) è stata vista da 1 milione 668 mila spettatori, facendo registrare il miglior ascolto di sempre per una puntata di MasterChef Italia, con una share media su Sky Uno del 5,2% e una permanenza dell’85%. La seconda parte (episodio 24) è stata invece seguita da 1 milione 579 mila spettatori medi, con una permanenza record del 92%, la più alta mai registrata da un episodio di MasterChef, e una share del 5,81% e un picco del 6,69% alle 23.14, nel momento dell’incoronazione di Erica.

I due episodi finali della quinta stagione di MasterChef risultano essere i due contenuti più visti di sempre su Sky Uno, che anche ieri è stato il canale più visto della piattaforma.

 Il talent show di Sky Uno ha appassionato ogni giovedì sera una media di 1 milione 211 mila spettatori,  totalizzando grazie alla possibilità di fruizione in differita 2 milioni 250 mila spettatori medi ad episodio nei sette giorni. La permanenza media di MasterChef è stata dell’83%, un dato che sottolinea la fedeltà sempre in crescita al talent show. La share media di MasterChef è stata  su Sky Uno del 3,9%. L’episodio 20 è il più visto nei 7 giorni con un ascolto cumulato di 2 milioni 585 mila spettatori medi.

Numeri straordinari anche sui social network, dove anche quest’anno MasterChef Italia si conferma come uno dei programmi tv più seguiti. Su Twitter la conversazione globale attorno a questa edizione è stata di 454mila tweet (fonte Nielsen Social) e dall’inizio del programma MasterChef è sempre stato tra gli show più commentati secondo la classifica Nielsen Social, raggiungendo la prima posizione ben 6 volte.

MasterChef Italia risulta il programma tv più twittato di ieri e ad ora della settimana, e la finale è stata la puntata più twittata di questa edizione, con picchi di oltre 1.700 tweet al minuto.

I tweet a commento sono stati infatti 79.500,  in crescita rispetto alla scorsa puntata (+86%) e alla finale della scorsa stagione (+33%), con una unique audience di 176.000 utenti unici che hanno generato 5.900.000 impression (Fonte Nielsen Social).

Anche questa settimana #MasterChefIt è stato l’hashtag riferito a un programma tv più usato nella giornata di ieri  ed è entrato nella classifica dei Trending Topic  italiani e mondiali raggiungendo le prime posizioni. La finale ha inoltre generato  il 70% delle conversazioni su Twitter relative ai programmi tv in onda nell’arco dell’intera giornata e l’85% delle conversazioni durante il prime time

Ottimi numeri anche per il sito web ufficiale masterchef.sky.it, che nel corso dell’intera edizione ha generato oltre 8 milioni di pagine viste, 1,2 milioni di Utenti Unici e oltre 3,1 milioni di videoviews (+ 72% rispetto alla scorsa edizione).

E mentre si tirano le somme di questa stagione, la macchina di MasterChef Italia è già ripartita per la prossima: da domani e per due giorni – sabato 4 e domenica 5 marzo –  inizieranno i casting a Milano, per poi spostarsi in diverse città italiane. Squadra che vince non si cambia, confermatissimi la super giuria a quattro che ha entusiasmato gli appassionati del cooking show. Ritroveremo quindi Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco, pronti per aprire le porte della nuova MasterClass.

GLI EPISODI FINALI

Erano in 150. Solo 100 hanno potuto preparare un piatto davanti ai giudici. In 20 hanno conquistato  il grembiule e un posto nella cucina di Masterchef e alla fine sono rimasti in 3: Alida, Erica e Lorenzo i tre migliori cuochi di questa quinta edizione che si sono contesi il titolo nel doppio episodio finale di ieri sera. I giudici Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco e Joe Bastianich ne hanno seguito il percorso in queste 12 settimane, hanno assistito ai loro trionfi, alle lotte, alle sofferenze, a tutte le montagne russe di emozioni che ne hanno accompagnato il percorso di crescita e maturazione.

Nel corso del primo episodio della finalissima, Lorenzo è stato costretto a rinunciare al sogno di conquistare l’ambito titolo. Il macellaio della provincia di Vicenza, infatti, si è dovuto arrendere alla fine dell’ultimissimo Invention Test, abbandonando la casacca da chef appena indossata. 

La sfida decisiva del cooking show di Sky Uno è stata quindi tutta al femminile, una lotta all’ultimo piatto che ha visto il trionfo di Erica, la quale ha impressionato positivamente e lasciato senza parole i quattro giudici Bruno Barbieri, Carlo Cracco, Antonino Cannavacciuolo e Joe Bastianich. Con ingredienti portati direttamente dall’azienda agricola di famiglia, la giovane mamma ha preparato un menu completo di ben 5 portate dal titolo beneaugurante “Niente è facile, ma nulla è impossibile”, ovvero: cocktail di scampi marinati con centrifugato di mela verde, sedano, zenzero e gin; bis di capasanta cotta e cruda; una zuppa dal titolo “E’ nato prima l’uovo o la gallina?”; risotto con un sentore di limone, gamberi rossi di Mazara del Vallo e animelle di vitello fritte; trancio di spigola con pelle croccante su uno zoccoletto di melanzane e concassè di pomodori e pinoli tostati e, per chiudere, tortino al cioccolato con cuore di frutti di bosco.

Dall’altra parte della cucina Alida si è difesa bene con il suo menu “Equilibrio e sinestesie”: gnocco di seppia al coriandolo e lime su crema di zucchine, polvere nera e fiore croccante; ricciola affumicata al legno di faggio con alghe wakame e brodo di miso allo zenzero e lemon grass; risotto al rognone al sentore di funghi, caffè e lamponi ghiacciati; baccala cotto in oliocottura con crema di mandorle, patate e anice stellato con pomodori confit (e una goccia di olio essenziale di fiori di arancio sulla mano di ogni giudice); terra al cioccolato con una spuma di ricotta aromatizzata al miele e al rum, canditi misti, mostarda piccante e un sorbetto di ananas al pepe rosa e, per chiudere, un infuso tiepido frizzante con lime, peperoncino e erbe aromatiche.  

Erica si aggiudica così il quinto titolo di MasterChef d’Italia, insieme a 100.000 euro in gettoni d’oro e l’opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da Baldini & Castoldi. Per lei la cucina è sinonimo di famiglia, unione e di piatti che si tramandano di generazione in generazione e la vittoria rappresenta una vera e propria occasione per riprendere in mano la sua vita e per stravolgerla del tutto e sognare di aprire un agriturismo a Conventello, dove si trova l’azienda agricola dei suoi genitori.