MasterChef Striscia la notizia – La vicenda finirà in tribunale. Riflessioni mattutine

0
MasterChef Striscia la notizia

MasterChef Striscia la notizia: il tribunale li attende!

PER QUESTIONI DI CORRETTEZZA VERSO I NOSTRI LETTORI HO DECISO DI NON RIPORTARE IL NOME DEI VINCITORE O L’IPOTETICA CLASSIFICA….ANCHE SE QUEST’ULTIMA E’ VISIBILE IN TUTTI  I SOCIAL, IN TUTTI GLI ARTICOLI DELLE GRANDI TESTATE. CONSIGLIO? SE CI TENETE TANTO, SPEGNETE CELLULARI, CANCELLATEVI DA WHATSAPP, DA TWITTER, DA FACEBOOK COME HO FATTO IO PER NON SAPERE IL FINALE DELLA NUOVA STAGIONE DI HOUSE OF CARDS!

Vi abbiamo annunciato ieri la notizia che Striscia la notizia avrebbe rivelato il vincitore della quarta edizione di MasteChef Italia. Durante la puntata di ieri sera, martedì 3 marzo, purtroppo per noi il fattaccio è andato in onda e i social network sono scoppiati, come avevamo ipotizzato ieri, in una rivolta facendo però il gioco voluto da Striscia la notizia.

[adsense]

Dopo il servizio, i tre giudici, Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich si sono sfogati, giustamente, sui propri profili:

Andrea Scrosati, il responsabile dei contenuti non sportivi di Sky, sul suo profilo, speriamo scherzando, ha addirittura ipotizzato una sua teoria che speriamo non si avveri:

Il servizio, come previsto ha suscitato grandi polemiche ma soprattutto indignazione da parte del popolo del web, tanto che è stato creato l’hashtag: #striscianospoiler, che sin da subito è balzato in testa, in prima posizione, nella top ten delle tendenze (questa settimana Striscia avrà il suo posto nella classifica Nielsen dei programmi più twittati!) Inoltre dal sito Adnkronos, si apprende quanto segue:

Finirà in tribunale, due volte, la vicenda del servizio in cui ‘Striscia la notizia’ ha anticipato il vincitore di ‘MasterChef Italia 4’. A quanto apprende l’Adnkronos, Sky, che ieri aveva formalmente diffidato il programma a diffondere l’informazione, dato che la diffida non ha avuto alcun esito e ritenendo di aver ricevuto un danno oggettivo, procederà per vie legali. Lo stesso farà la società Magnolia, produttrice del programma, ma per un altro risvolto del servizio di ieri di ‘Striscia’, ovvero l’affermazione che uno dei concorrenti abbia lavorato regolarmente nella ristorazione, il che non sarebbe compatibile con il regolamento per la selezione dei concorrenti.

Vedendo il servizio andato in onda ieri sera (anche perché seguo MasterChef più per il lato culinario che per i concorrenti!) ho avuto la sensazione del Dolceamaro, come canterebbe Carmelita d’Urso. La sensazione dell’Amaro è perché, oltre alla denuncia su delle irregolarità al regolamento (che ci può stare ma mostrando le opportune prove!), è stata rivelata addirittura la classifica completa. Fino all’ultimo ho sperato che si trattasse di una bufala, di un servizio dove si sarebbe parlato di “aria fritta” e dove si sarebbero fatte delle congetture ed invece, Striscia si è rivelato per quello che è: la voce dell’invidia!  L’aspetto Dolce è una riflessione: anche a MasterChef, sempre da quanto si apprende da Striscia la notizia, come in tutti i talent show, esiste il trucco o la scappatoia? Una giusta osservazione è stata fatta Tiziana Stefanelli, grande vincitrice della seconda edizione:

Personalmente ho visto persone indignate a cui è stato rovinata la sorpresa e di conseguenza hanno condiviso la notizia, rovinando la sorpresa ad altri. Ho visto titoli di grandi testate con il nome del vincitore in primo piano, così domani quando uno ricercherà la notizia, saranno i primi ad uscire su google (l’indicizzazione ci ha reso schiavi del sistema!). L’hashtag #striscianospoiler non ho ben capito se è usato contro Striscia in segno di rivolta o se vuole essere un avvertimento per le persone agli spoiler: strisciano (come i vermi!) spoiler. Fatto sta, e questo è un dato di fatto, che purtroppo ancora una volta è stata superata quella linea di demarcazione tra la decenza e l’indecenza e a subire siamo stati noi, coloro che per due mesi hanno seguito le avventure di una trasmissione che ci ha tenuto compagnia anche durante le difficili feste natalizie, quando altre reti, come Canale 5 (una rete qualunque!), ci hanno propinato, nei loro palinsesti, repliche su repliche.
Il consiglio? Su twitter abbandonate l’hashtag #striscianospoiler e usate l’hashtag di #MasterChefIt

[ad id=’14206′]