Non ci resta che piangere torna al cinema dal 2 al 4 marzo

0
non ci resta che piangere

Non ci resta che piangere al cinema

“Ricordati che devi morire! Sì, mo’ me lo segno”… e “Quanti siete? Un fiorino!” … Queste e altre immortali battute di Non ci resta che piangere sono entrate immediatamente nella quotidianità, tutt’ora capaci di strappare un sorriso e di evocare scene e immagini che hanno lasciato il segno nel cinema italiano. Per questo a trent’anni dall’uscita nelle sale Lucky Red ha deciso di fare un regalo agli spettatori e riportare in sala lo storico film.

[adsense]

Un evento straordinario, una celebrazione per un film entrato di diritto nella storia del nostro cinema. Per tre giorni solamente, dal 2 al 4 marzo, Non ci resta che piangere torna nei cinema in una versione restaurata e rimasterizzata, grazie all’apporto di Mediaset, Roberto Benigni, Film&Video e Lucky Red, che distribuirà il film nelle sale cinematografiche.

Era il 21 dicembre 1984 quando il film scritto, diretto e interpretato in coppia da Roberto Benigni e Massimo Troisi, entrambi poco più che trentenni, uscì nelle sale italiane. L’irresistibile viaggio nel passato di Saverio e Mario, alle prese con Savonarola e con Leonardo, piacque così tanto al pubblico da diventare il campione di incassi nella stagione.

Da ricordare le partecipazioni di Paolo Bonacelli, Carlo Monni, Elisabetta Pozzi e  Amanda Sandrelli, tra gli interpreti, insieme alla fotografia di Giuseppe Rotunno e alle scene di Francesco Frigeri.

Riguardiamo alcune scene di Non ci resta che piangere

non ci resta che piangere

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it