Black Sabbath: Ozzy Osbourne lo scontro con Bill Ward

0
Ozzy Osbourne lo scontro con Bill Ward

Black Sabbath, Ozzy Osbourne risponde a Bill Ward: “Non fare la vittima e sii onesto”!

Bill Ward, il batterista originale dei Black Sabbath era rimasto fuori dopo la reunion che la band aveva fatto per l’album “13” e per il tour. Da poco Ward ha postato su Facebook un post dove richiede le scuse da parte dei suoi ex colleghi per essere stato escluso e per essere stato preso in giro con un contratto che l’avrebbe fatto prendere parte al disco e al tour di “13” con delle condizioni per lui alquanto svantaggiose.

Ozzy Osbourne lo scontro con Bill Ward:

Dear Friends,I hope you’re well and in good spirits. I have not made any public statements regarding my relationship…

Posted by Bill Ward on Mercoledì 15 aprile 2015

Traduzione:

Cari amici,
spero staite bene e siate di ottimo umore.
Non parlo pubblicamente dei miei rapporti con i Black Sabbath dal Febbraio 2012. Oggi voglio parlarne con un comunicato ufficiale. Grazie per l’attenzione.

Non ho mai rovinato o rotto i rapporti con i Black Sabbath. Però, è dal 2012 che dichiarazioni inesatte riguardo alla mia persona e alla mia professionalità come musicista mi hanno messo sulla difensiva e mi hanno fatto allontanare dal punto di vista emotivo e spirituale da Ozzy. E’ stata la sua retorica a darmi fastidio più di ogni altra cosa. Le continue informazioni inesatte su di me hanno reso necessaria una mia replica. Ora, con l’imminente pubblicazione del nuovo album della Bill Ward Band e le voci circa i nuovi progetti dei Sabbath, credo sia arrivato il momento giusto per dire la verità, senza nessun cinismo.

Ci sono sempre voci di corridoio sulla formazione originale dei Black Sabbath, che potrebbe riunirsi al completo per un nuovo album o in un nuovo tour. Con dispiacere dico che non prenderò mai parte ad alcuna attività musicale con loro finchè non sarà rettificato quanto di inesatto detto contro di me. Devo ammettere che non mi aspetto che questo succeda, ma come prima cosa spero che si faccia chiarezza su tutto quello che Ozzy ha detto e che io credo sia falso. Vorrei che Ozzy chieda scusa per le sue opinioni e le sue esagerazioni. Vorrei che sia sincero circa i suoi punti di vista totalmente fuori dalla realtà, e siccome li ha espressi pubblicamente, vorrei che riconosca gli errori pubblicamente e non attraverso un suo portavoce. Non potrei avere rapporti con lui senza che questa situazione venga affrontata. Non credo che i legami solidi di un tempo possano rimanere solidi dopo questo conflitto, semplicemente buttando sotto al tappeto quel che è stato detto di offensivo o dicendo un semplice scusa o ‘è tutto passato’. Con me non funziona così. Deve riparare i danni, ecco cosa deve fare per far sì che torni ad essere suo amico.

E ancora, siamo ben lontani dall’idea di un contratto ‘accettabile’. Chiederei un contratto ‘accettabile’ prima di muovere anche un solo passo su una strada che ci porti a suonare di nuovo assieme. Voglio un contratto che io possa approvare. Ecco quello che voglio. Ho sentito solo insulti e falsità e se come band e come musicisti vorranno proseguire su questa via, allora ogni concetto di formazione originale dei Black Sabbath continuerà a svanire. Per farla semplice: dipende da loro. Mi manca suonare con loro come persone e mi ha spezzato il cuore vedere che avevamo perso quello che eravamo e ora sapete qual’è la mia posizione.

[…]

A tutti i fan dei Sabbath: vi voglio veramente bene, siete persone speciali. E’ da Gennaio 2012 che mi spiace del fatto che non sia stata possibile una vera reunion. Da parte mia sono rimasto fedele a voi, e onesto verso me stesso. Se non lo fossi stato, sarei finito molto tempo fa. La mia mano è unita alle vostre, e vorrei conoscervi meglio. Statemi bene. Ora è arrivato il momento di vedere quali conseguenze avrà questo mio comunicato e cosa succederà.

Ma Ozzy ovviamente si è sentito di esprimere il suo punto di vista e di ribattere sulla sua pagina Facebook:

I never wanted to discuss this in a public forum but Bill’s statements left me no option to but to respond…

Posted by Ozzy Osbourne on Giovedì 16 aprile 2015

Traduzione:

Non avrei voluto mai mettere in piazza questa faccenda, ma il comunicato di Bill non mi lascia altra scelta se non quella di una risposta onesta. Ehy, Bill, di cosa cazzo stai parlando? Non posso scusarmi per commenti o opinioni che ho espresso sui giornali durante la promozione di ’13’ e durante il tour: dal punto di vista fisico, sapevi di essere fottuto. Tony, Geezer e io pensavamo che non avresti retto uno show di due ore a sera da solo alla batteria, così ci siamo organizzati. Per quelle che erano le condizioni di Tony all’epoca [il linfoma per il quale si sta ancora curando], sentivamo di non avere il tempo dalla nostra parte.

Bill, smettila con questa storia del ‘contratto inaccettabile’ e cerca di essere onesto. Lo sapevi anche tu di non poter affrontare la registrazione di un disco e un tour di sedici mesi. Sfortunatamente per te, il nostro istinto ci aveva visto giusto, e infatti nel 2013 sei stato diverse volte in ospedale. Il tuo ultimo ricovero è stato per un’operazione alla spalla dalla quale tu stesso hai detto di esserti ripreso solo adesso. Questo avrebbe significato la completa cancellazione del nostro tour mondiale. Come può essere colpa mia? Smettila di fare la vittima e cerca di essere onesto, con te stesso e con i tuoi fan.

Bill, ci conosciamo da moltissimo tempo: piantala con questa cosa prima che la questione degeneri.
Dio ti benedica.
Con affetto,
Ozzy

Ozzy sembra essere ragionevole… Da che parte state?

Nata e cresciuta a Twin Peaks, Natasha, Video Designer televisiva, ha passato la sua vita a cercare gli alieni a Roswell, a tentare d'inserirsi nella comunità di Orange County, a fare shopping sfrenato con Carrie Bradshaw, a combattere numerosi vampiri al fianco di Buffy ed è stata un membro prezioso nell'entourage di Vincent Chase! Il suo motto: "Mai guardare un episodio in una notte, se puoi vedere una stagione intera!"