Palinsesto ABC: giovedì targato Shonda Rhimes, con Grey’s e Scandal che scalano di un’ora – S.H.I.E.L.D. si sposta alle 9 del martedì

1
grey's anatomy

Scandal-LogoPiccoli ma significativi cambiamenti in casa ABC. La rete prova a risolvere l’annoso problema del giovedì alle 8:00 anticipando Grey’s Anatomy e formando in questo modo una serata interamente firmata da Shonda Rhimes: Grey’s + Scandal + How To get Away with murder. Resurrection torna subito visto il successo della prima stagione. L’ora comedy del martedì con le novità Selfie e Manhattan love story (le uniche comedy a tematica non familiare) si sposta alle 8, con Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. alle 9, che secondo gli auspici della rete, dovrebbe trainare Forever alle 10, così da risolvere anche il problema del martedì sera. Marvel Agent Carter e Galvant arriveranno in inverno e andranno a sostituire rispettivamente Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. e Once Upon a Time (che avrà quindi anche quest’anno una pausa lunga, fortunatamente), la comedy musicale a tema fiabesco, andrà in onda con un doppio episodio a settimana.

Andranno in pausa anche Scandal (che avrà una stagione completa) e How to Get Away with Murder, Paul Lee ha infatti dichiarato che tutti i loro show principali osserveranno questa pausa, che ha funzionato molto bene lo scorso anno.
La seconda stagione di Resurrection dovrebbe avere tra i 15 e i 16 episodi. 

Arriveranno in midseason American Crime, Secrets and Lies, The Astronaut Wives Club e The Whispers, la comedy  Fresh Off the Boat.

La rete, ricordiamo, ha cancellato The Assets, Back in the Game, Betrayal, Killer Women, Lucky 7, Mind Games, Mixology, The Neighbors, Once Upon a Time in Wonderland, Suburgatory, Super Fun Night and Trophy Wife.

[adsense]

Domenica:
7:00  America’s Funniest Home Videos
8:00  Once Upon a Time
9:00  Resurrection
10:00  Revenge

Lunedì:
8:00 Dancing with the Stars
10:00 Castle

Martedì:
SHIELD-cast8:00 Selfie
8:30 Manhattan Love Story
9:00 Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.
10:00 Forever

Mercoledì:
8:00 The Middle
8:30  The Goldbergs
9:00  Modern Family
9:30  Black-ish
10:00  Nashville

Giovedì:
8:00 Grey’s Anatomy
9:00 Scandal
10:00 How to Get Away with Murder

Venerdì:
8:00  Last Man Standing
8:30  Cristela
9:00  Shark Tank
10:00 20/20

Nuove serie 

American Crime: con Felicity Huffman (Desperate Housewives), Timothy Hutton (Leverage), Benito Martinez (Sons of Anarchy), la serie racconta di un caso di omicidio e del conseguente processo che porterà a esaminare le vite delle persone coinvolte all’interno del processo, il caso porterà ad analizzare l’America di oggi, tra differenze di sesso, politiche e razziali. Prodotta dagli ABC Studios, la serie è ambientata in Califorina nella Central Valley. Sulla carta sembra una serie molto interessante, sia da un punto di vista dell’attualità e profondità dei temi trattati, sia per la componente “gialla”. Il tutto sperando che le singole puntate non finiscano per girare su loro stesse senza una meta scadendo nel dramma e nella melassa.

Galavant: una comedy musicale ambientata nel mondo delle favole, incentrata sul Principe Galvant e sulla sua voglia di vendetta verso il re che gli ha rubato l’amata, con Joshua Sasse (Rogue), Vinnie Jones (Elementary)e Karen David. Dan Fogelman con The Neighbors aveva proposto un prodotto che ironizzava sulla società e sugli stessi prodotti televisivi, i loro stili e i loro stereotipi, usando l’espediente della famiglia aliena. Una favola musicale comica è decisamente molto rischiosa, ma potrebbe trasformarsi in una simpatica innovazione

.

Forever: Prodotta dalla Warner Bros con Ioan Gruffudd (Ringer), Judd Hirsch (Damages, Numb3rs), Alana de la Garza (Law & Order), protagonisti di un drama che racconta del dottor Henry Morgan di New York, un medico forense, con una particolarità: è immortale. Il dottore aiuta il detective Jo Martinez a risolvere casi di omicidi che lo porteranno anche a ripensare alla sua vita passata. Ormai anche i procedurali hanno la necessità di inserire elementi caratterizzanti per non scadere nella ripetitività. Funzionerà? In questo genere di serie la forza risiede nei protagonisti e nei casi presentati. Il rischio è di avere sotto mano il nuovo Mind Games.

The Astronaut Wives Club: ordinata per l’estate 2014 è stata rinviata alla midseason 2015, mantenendo l’ordine da 10 episodi. Prodotta da Josh Schwartz per gli ABC Studios, la serie è basata sul romanzo di Lily Koppel. Nella prima versione, la serie era incentrata solamente sulle mogli degli astronauti delle missioni nello spazio degli anni 60. Successivamente la produzione ha deciso di allargare lo sguardo anche alle missioni stesse e per questo è stato tutto rinviato al prossimo anno. Zoe Boyle, Odette Annable, JoAnna Garcia Swisher e  Dominique McElligott, alcuni nomi del cast. La “puzza” di soap si è solo affievolita dopo il rinvio, ma resta comunque molto forte. Riuscirà a trovare un modo per sorprendere il pubblico. The Club: di David O.Russel per gli ABC Studios è stata da subito presentata come la risposta americana a Downton Abbey. La serie è una sorta di soap opera, ordinata in 13 episodi, ambientata in un country club privato, raccontando le vicende dei lavoratori e degli ospiti del club. Per evitare la stanca soap ci vuole una scrittura sopraffina e elegante. Sarà questo il caso?

How To Get Away With Murder: è il nuovo drama prodotto da Shonda Rhimes scritto da Peter Nowalk, con Viola Davis protagonista. Un sexy legal drama su un gruppo di studenti di legge e la loro professoressa di procedura penale (Viola Davis), che si ritrovano ad affrontare un caso di  omicidio che potrebbe sconvolgere tutta l’università. Obiettivo non dichiarato è trovare un nuovo Scandal. Consapevoli che la commistione thriller/soap sembra funzionare se declinata con ritmo e colpi di scena a raffica, la ABC si affida a Shonda Rhimes per scovare un nuovo successo per la rete.

The Whispers: ABC Studios, scritta e prodotta da Soo Hugh, con tra gli altri anche Steven Spielberg, è basata sul racconto breve di Ray Bradbury, racconta la lotta contro il tempo per sconfiggere una minaccia aliena invisibile, che usa le nostre risorse più preziose per distruggere l’umanità. Lily Rabe, Barry Sloane, Derek Webster e Milo Ventimiglia in una serie verso cui è difficile fare previsioni.

Black-ish: comedy prodotta tra l’altro da Laurence Fishburn, la serie racconta di un uomo di colore della middle-class che cerca di crescere i propri figli trasmettendogli un senso di appartenenza e le proprie radici culturali, nonostante la moglie liberale, il padre vecchia scuola (Fishburn) e i figli ormai inseriti nella società contemporanea. Anthony Anderson (Guys With Kids), Tracee Ellis Ross (Girlfriends), Yara Shahidi (Scandal), nel cast. Ennesima comedy familiare che sa già di vecchio, tra figli ribelli, padri burberi e tradizioni da salvaguardare. Dopo aver cancellato Trophy Wife poco protetta lo scorso anno, le nuove famiglie ABC riusciranno a reggere il confronto?

Manhattan Love Story: di Jeff Lowell è una romantic comedy che offrirà uno sguardo diverso al mondo delle relazioni, facendosi scoprire cosa una coppia pensa quando si imbarca in una nuova relazione. Nel cast Analeigh Tipton, Jake McDorman, Jade Catta-Preta, Nicolas Wright, Chloe Wepper e Kurt Fuller. L’espediente dei monologhi interiori dei protagonsiti potrebbe salvarla dall’essere la solita commedia romantica. Il problme è che sembra più adatta al palinsesto della Fox che a quello della ABC dove le uniche comedy che sopravvivono sono a sfondo familiare.

Selfie: di Emily Kapnek, la stessa autrice della sfortunata Suburgatory, la serie acconta di una ventenne ossessionata dai social network, dalla visibilità, dai mi piace, finchè la sua vita non viene sconvolta da una situazione che la umilia e la fa finire sulla bocca di tutti. Sembrerebbe quasi uno spinoff di Suburgatory incentrato tutto su Dalia. Se riesce a mantenere lo stile sarcastico, ironico e a tratti surreale dell’altra serie, potrebbe funzionare, superando le diffidenze nate dalla lettura della trama. Vale lo stesso discorso sul contesto di rete di Manhattan Love Story.

Cristela: di e con Cristela Alonzo racconta la storia di una studentessa di legge di origine messicana, che lavora come stagista non pagata in uno studio legale e tenta di protare nella “modernità” anche la sua famiglia molto più tradizionalista. Anche questa serie punta sulla protagonista, sulla sua verve con l’aggiunta delle differenze culturali. Funzionerà o sarà solo una vecchia sitcom?

Fresh off the Boat: comedy ambientata negli anni 90, il dodicenne Eddie amante dell’hip hop, si trasferisce a Orlando dalla Chinatown di Washington, con tutti i problemi di integrazione e diversità culturale dovuti alle sue origini. Altra comedy che gioca sulle differenze culturali…

marvels-agent-carterMarvel’s Agent Carter: Marvel e Disney provano una nuova avventura, puntando su un personaggio che si vede per la prima volta in un extra del DVD di Capitain America. peggy Carter, perso l’amore della sua vita, cerca di bilanciare la sua vita da single, con il lavoro amministrativo per la SSR (Strategic Scientific Reserve) e le missioni sotto copertura per Howard Stark. Il tutto nel 1946. Hayley Atwell è la protagonista. Lo scorso anno Agent’s of S.H.I.E.L.D. arrivò carico di aspettative, disperse nelle prime settimane e nelle troppe pause iniziali, insieme al pubblico e poi recuperate con la seconda metà di stagione e gli intrecci con i film del franchise usciti al cinema. Riuscirà questa nuova sortita nel mondo Marvel, per giunta con un personaggio marginale i cui collegamenti con i film rischiano di essere molto limitati, a catturare l’attenzione del pubblico? La speranza è in poche puntate ad alta intensità, altrimenti rischia la marginalità.

Secrets and Lies: Ben Garner (Ryan Phillippe) onesto padre di famiglia, scopre il cadavere di un ragazzo e viene subito sospettato del suo omicidio. Mentre il Detective Andrea Cornell (Juliette Lewis) cerca la verità, porta a galla i segreti della città in cui vivono. Ben dovrà fare di tutto per dimostrare la sua innocenza. Basata su un format australiano, la serie avrà 10 puntate e dovrebbe essere una serie limitata.

[adsense]

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it