Piccoli crimini coniugali: la commedia nera in scena al Teatro Millelire di Roma

0

Non si può eludere il proprio destino.” Ma come comportarsi, posti davanti all’opportunità di cambiarlo modificando, addirittura, il proprio passato?E’ quello che accade a Lisa, protagonista di “Piccoli crimini coniugali”, quando la memoria del marito scrittore svanisce in seguito ad un incidente.

E così è la moglie ad impugnare una penna virtuale ed a ridisegnare i ricordi di Gilles, interpretato da Peppe Carosella, cui si deve anche la regia dello spettacolo.
Con tenerezza ed a tratti passione la donna – interpretata da Margherita Di Sarno – inizia a decantare i pregi e le lodi di un marito premuroso, sempre presente, quasi perfetto.
Allo spettatore resta però il dubbio che ciò che Lisa racconta al marito non corrisponda a quanto realmente accaduto.

Dubbio che sembra insinuarsi anche nella mente di Gilles e che, in seguito ad una serie di colpi di scena, porterà alla luce tutti i segreti familiari che Lisa aveva invano, ma abilmente cercato di nascondere.
La vicenda inizia ad acquisire i connotati di un giallo, lasciando allo spettatore l’arduo compito di giudicare i coniugi: chi è la vittima e chi il carnefice?

A pochi mesi da “Il visitatore”, torna sui palchi romani un’opera di Eric Immanuel Schmitt che, ancora una volta affronta tematiche psicologiche nel tentativo di compiere un’analisi introspettiva nella psiche di due coniugi che, dopo 15 anni di matrimonio, trovano più facile plasmare il passato che non creare un futuro.

DSC_7463

Si tratta di un testo breve, scritto e pensato per essere portato in scena, come si intuisce dai frequenti rimandi ai movimenti che i personaggi compiono su di un palco dalla scenografia minimale, ma comunque d’effetto.
Piccola curiosità: “Piccoli crimini coniugali” è stato spesso associato all’opera di Umberto Eco “La misteriosa fiamma della regina Loana”, pubblicato nel 2004 appena un anno dopo la pubblicazione in Francia dell’opera di Schmitt.

Lo spettacolo sarà in scena a Roma presso il Teatro Millelire dal 17 al 22 febbraio.