PS Review: Black-ish la nuova family-comedy ABC

0
Black-ish

Stagione 2014/15 le nuove serie tv commentate dalla redazione di dituttounpop. Scopri quale nuova serie vale la pena seguire e quale è meglio dimenticare in fretta. (N.B.: si tratta di opinioni strettamente personali, ti invitiamo a farci sapere anche la tua opinione: commenta l’articolo, seguici su Facebook o Twitter).

Black-ishIl mercoledì della ABC dedicato alla comedy familiare, si arricchisce con un nuovo appuntamento: Black-ish. Come chiarisce subito anche il titolo, Black-ish è una comedy “black”, incentrata su una famiglia afro-americana con protagonisti Anthony Anderson e Tracee Ellis Ross, creata da Kenya Barris, prodotta dagli ABC Studios e, tra gli altri produttori, anche da Laurence Fishburne che si è ritagliato il ruolo di nonno della famiglia al centro delle vicende. Andre ‘Dre’ Johnson (Anthony Anderson) è un manager in un’agenzia pubblicitaria e sta per diventare il primo vicedirettore nero nella storia della società dove lavora. In parallelo all’interno della sua famiglia, vede che i figli si stanno dimenticando delle proprie origini al punto che il figlio 13enne vorrebbe convertirsi all’ebraismo per avere un Bar Mitzvah come i suoi compagni. Tra un padre vecchia scuola e una moglie ultra liberale, Dre proverà a non far dimenticare ai figli le loro origini.

“La ABC si sta dando molto da fare nelle comedy etniche, oltre Black-ish è in arrivo anche Fresh Off The Boat che avrà al centro una famiglia asiatica, senza contare la prossima partenza di Cristela su una ragazza e la sua famiglia di origini messicane. Non volendo entrare in un discorso di integrazione, sociologico sulla realtà USA, mi limiterò a commentare il pilot, dicendo che complessivamente m’è piaciuto. Una comedy deve far ridere e questa bene o male la fa. Lawrence Fishburne nei panni del nonno e la moglie del protagonista sono un gradino più in alto rispetto agli altri, anche a livello di presenza scenica, ma è un’intrattenimento leggero perfettamente complementare con Modern Family che la precede. Non ha elementi indimenticabili ma scorre tranquillamente. Il giudizio sulle comedy è molto legato al lungo periodo: se riesce a divertire senza ripetersi funziona. In fondo nel pilot c’è il riassunto dell’intera trama, ma come andrà avanti?. Voto: 6,5 Riccardo Cristilli 

Black-ish fa quello che una comedy non dovrebbe mai fare… ovvero non far ridere. Incentrato su una famiglia afroamericana, con la formula del classico stereotipo della famiglia americana (simil Simpson), il pilot – e probabilmente tutte la serie – cerca di ironizzare sulla problematica della discriminazione razziale; il risultato che ne esce però non è altro che una serie di forzature in gran parte dei dialoghi. Il continuo sottolineare in ogni passaggio questa distinzione, stando alla visione del protagonista, non fa altro che stancare lo spettatore. black-ish gode di una trama molto semplice, puntando tutto sulla caratterizzazione, non brillate (tra le altre cose), dei personaggi della famiglia. Nonostante l’enorme potenziale del cast ci troviamo difronte ad un prodotto scarso, per nulla divertente e lontano anni luce dal politicamente scorretto. Voto: 4 Luca Lemma

voto black ish

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it