PS Review: Forever, il medico immortale di ABC

2
Forever

Stagione 2014/15 le nuove serie tv commentate dalla redazione di dituttounpop. Scopri quale nuova serie vale la pena seguire e quale è meglio dimenticare in fretta. (N.B.: si tratta di opinioni strettamente personali, ti invitiamo a farci sapere anche la tua opinione: commenta l’articolo, seguici su Facebook o Twitter)

Forever-ABC-forever-abc-37084991-907-498

Prodotta da Warner Bros. e creata da Matthew Miller, Forever è la nuova serie crime-fantasy di ABC, in onda a partire dal 22 settembre. Con protagonista Ioan Gruffudd (Ringer, I Fantastici 4) Forever narra le vicende del dottor Henry Morgan, un brillante medico legale di New York che ha delle caratteristiche molto particolari; oltra ad avere ottime capacità deduttive e grande conoscenza medica ha oltre duecento anni ed è immortale. In grado di provare dolore e stati d’animo, tant’è che considera la sua caratteristica un’afflizione in quanto assiste alla morte di tutte le persone a lui care, grazie alle due doti deduttive verrà contattato da Jo Martinez, tenace e determinata detective della polizia.

E adesso via con le opinioni sul pilot:

“Indagini, tensione amorosa e una trama orizzontale per far durare la serie sul lungo periodo. E’ questa la formula dei procedurali degli ultimi anni ed è la stessa che ritroviamo in Forever. Una serie senza infamia e senza lodi, non ha guizzi particolari e necessita di quella sopsensione dell’incrudulità, necessaria per vedere medici forensi, scrittori, patologi, scienziati indagare insieme alla polizia. Al netto di altre cose molto poco credibili, in particolare sulla presenza in quel di New York e sul lavoro del protagonista, è una serie godibile, per chi ama ovviamente i procedurali. E’ una serie residuale buona per i momenti morti in cui per 40 minuti preferisci spegnere il cervello piuttosto che inerpicarti con trame più complesse.” Voto 6–
Riccardo Cristilli

Ho visto il pilot così per caso, non mi aspettavo nulla dalla serie, ma devo dire che è dannatamente leggera è godibile che si è subito guadagnata un posto nella mia lista. Il protagonista è un bel personaggio, interpretato molto bene da Ioan Gruffudd, che avevo visto già in Ringer e che non mi aveva fatto una buona impressione. Nell’episodio usano troppo il fatto che può morire quante volte vuole, e spero non utilizzino la cosa per risolvere il caso di puntata in ogni singolo episodio. Insomma Forever è una serie che finisce tra quelle da recuperare nel fine settimana, in pieno relax dopo un’intensa settimana di lavoro o di studio. Voto 6
Davide Allegra

Premessa: io non faccio mai parallelismi tra serie perchè trovo sia sbagliato paragonare una serie ad un’altra, però, vedendo questo primo episodio di Forever mi è sembrato di vedere l’antologica The Mentalist. Stessa psicologia del personaggio (Patrick Jane e Henry Morgan) e stesso modo di fare, quindi acutezza, manipolazione mentale e quel pizzico di follia che li contraddistingue; unica differenza che lui è un coroner ed è immortale è che Jane è un “truffatore” pentito! Per il resto struttura di base e personaggi sono molto simili. Trama orizzontale presente ma che probabilmente sarà distribuita a sprazzi nel corso della stagione, feeling “platonico” tra i protagonisti e molti casi di puntata! Nonostante tutto si lascia guardare bene, leggera, piacevole e divertente! Voto 7-
Luca Lemma

” La ABC è sempre la ABC, nonostante tutto riesce  a distinguersi nel grande panorama televisivo e Forever ne è la riprova. La serie tv che si prospetta essere un gradevole guilty pleasure,  mixa audacemente le atmosfere frivole di Castle insieme a quelle di un brillante crime drama. E questo miscuglio di generi convince pienamente. Ci troviamo infatti di fronte ad una serie fresca, irriverente che troverà spazio nel cuore di chi è in cerca di un prodotto sui generis ma dal plot intenso e deciso; Forever seppur ricorda alla lontana le atmosfere di New Amsterdam (serie della FOX di qualche anno fa), deve giocarsi bene le sue carte per fidelizzare con il pubblico. Per ora il pilot colpisce e stupisce, speriamo che anche i successivi siano all’altezza delle aspettative.” Voto: 7  Carlo Lanna 

forever

Beh, che dire... Amo le Serie tv, il Cinema e il Design... ah, anche mangiare, ma questo è un altro discorso. Scrivevo, scrivo e penso che continuerò comunque a farlo nonostante il tempo tiranno. Sono ovunque, in ogni sezione c'è del mio, come una pianta infestante in pratica. In passato, come molti colleghi presenti su dituttounpop, ho preso parte al progetto editoriale "Un anno con il Serial Club". Membro fondatore della #bandadellapellicola Non siate timidi e per comunicati, eventi, news scrivetemi! l.lemma@dituttounpop.it