Recensione di Le Regole del delitto Perfetto/How To Get Away With Murder

0
How To Get Away with Murder

Stagione 2014/15 le nuove serie tv commentate dalla redazione di dituttounpop. Scopri quale nuova serie vale la pena seguire e quale è meglio dimenticare in fretta. (N.B.: si tratta di opinioni strettamente personali, ti invitiamo a farci sapere anche la tua opinione: commenta l’articolo, seguici su Facebook o Twitter).

Update: Partita in Italia su FOX ogni martedì sera con il titolo Le regole del delitto perfetto, vi riproponiamo i nostri commenti all’ultima creatura di Shonda Rhimes (produttrice) How To Get Away With Murder (che tornerà in onda da giovedì 29 gennaio su ABC con la seconda parte di prima stagione).

Presentata in anteprima al Roma Fiction Fest (leggi qui), How To Get Away With Murder è un legal drama scritto da Peter Nowalk e prodotto dalla Shondaland per ABC Studios. Al centro di How To Get Away With Murder c’è la professoressa e avvocato Annalise Keating interpretata dall’attrice Viola Davis, docente di un corso che potremmo assimilare a una sorta di procedura penale, che fin da subito mette i propri studenti alla prova da un punto di vista pratico. I ragazzi che risulteranno migliori, entreranno fin da subito a far parte del team della professoressa. I ragazzi avranno a che fare con un omicidio che rischia di sconvolgere l’intera facoltà e che rappresenta la trama orizzontale dell’intera serie.

Recensione di Le Regole del delitto Perfetto

“Con How To Get Away With Murder, Shonda Rhimes riesce di nuovo nell’intento di creare una serie in grado di intrattenere a 360° con un mix di elementi legal, soap e mystery in grado di portare avanti sia la trama orizzontale, anticipata dai flashfoward presenti nel pilot, che le singole puntate. Non mancano gli elementi caratteristici presi dalle precedenti serie di Shonda Rhimes, dai dialoghi a raffica, ai cambi scena con i flash di Scandal (qui riadattati). Siamo nel solco, quindi, delle precedenti serie della produttrice, chi non le ama non si appassionerà a questa novità, mentre i fan finiranno di nuovo nella rete di “shondona”. Voto: 7 e mezzo. Riccardo Cristilli

 “Se siete alla ricerca di un guilty pleasure televisivo, allora ogni giovedì non dovete perdere un episodio di How To Get Away with murder. La nuova serie tv di quella folle donna che si chiama Shonda Rhimes, arriva dritta al cuore dello spettatore, fomentando la sue emozioni per ben 40 minuti. C’è tutta la sua poetica infatti in questo legal drama in odore (ed in sapore) di soap-opera, non mancano le atmosfere competitive di Grey’s Anatomy, i personaggi stilizzati e dal grande acume di Private Practice, come non mancano i colpi di scena da capogiro che ormai sono diventati il punto di forza di Scandal. In How to get awy with murder c’è questo ed altro ancora, è una serie pop a tutti gli effetti, ed il pilot, riesce a stuzzicare l’attenzione innescando in noi la voglia di gustarci più episodi alla volta, come se fossimo dei drogati. Io sono rimasto per tutto il tempo con il fiato sospeso, per me, questa matricola seriale è già cult.” Voto: 8 +. Carlo Lanna 

 “Quando a maggio hanno ordinato la serie mi ero immaginato tutta un’altra cosa rispetto a quello che ho visto. Non sto dicendo che è brutta, anzi l’ho trovata straordinaria. How to Get Away with Murder è Shonda Rimes, la Shonda che ci ha abituato ai dialoghi veloci, alle scene altrettanto veloci, e che adesso ci introduce anche i flashforward utilizzati anche nei cambi di scena. Il personaggio di Viola Davis lo trovo ambiguo e molto misterioso, proprio perchè non sono riuscito a capirlo, sicuramente tutto merito dell’attrice. Insomma, Shonda ha colpito nuovamente, questa volta con un drama diverso, a tratti anche adolescenziale, ma più per l’età del cast.” Voto 8- Davide Allegra

Superbia (…la superbia regna sovrana!). Avarizia (…tutti lottano per essere primi!). Invidia (….”io voglio essere come lei”!). Ira (….se ci scappa il morto qualcuno si è pur arrabbiato!). Lussuria (…..tanta lussuria!). Gola (….un bicchiere con le bollicine ci sta sempre bene!). Accidia (…tanto ci pensa il suo amante a fare la parte impegnativa del lavoro!). Quelli che “banalmente” ho elencato sono conosciuti a molti come i sette peccati capitali. Nell’arco della nostra esistenza li viviamo, li subiamo anche, ma la sensazione che si prova è di puro piacere. La nuova creatura seriale di Shonda How To Get Away With Murder, serve proprio a questo: farci provare quella sensazione di piacere, mescolando questi elementi che, per noi telefilm accaniti, sono essenziali e primari. ” Voto 7 e mezzo. Samuele Magnante

 

Trovi tutte le nostre review cliccando qui.

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it