Questi Giorni recensione: non succede niente, ma davvero cambia tutto? – #Venezia73

0
questi giorni recensione

Questi Giorni: recensione del film di Giuseppe Piccioni in concorso a #Venezia73 e al cinema dal 15 Settembre

“Vorrei tanto che qualcuno venisse qui adesso per dirmi ‘D’ora in poi la tua vita sarà così'” è quello che diceva il personaggio di Allison Williams in un episodio di Girls, la serie tv che ha rivoluzionato il modo di vedere il mondo femminile delle venti/trentenni odierne grazie alla scrittura e regia di Lena Dunham. Ed è anche quello che sembrano chiedere silenzionamente allo spettatore le quattro protagoniste di Questi Giorni, il nuovo film di Giuseppe Piccioni presentato in concorso al Festival.

Si potrebbe riassumere con la domanda del titolo l’intento non del tutto riuscito di Piccioni. La storia è quella di quattro ragazze, tre di loro accompagnano la quarta che andrà a vivere e lavorare a Belgrado: nel più classico degli on the road movie le quattro giovani donne si confronteranno con i propri sogni, le proprie paure, le proprie insicurezze, il proprio passato e il proprio futuro. Ma potrebbe essere anche la storia della loro amicizia, nata in un non precisato momento e per un non pervenuto motivo. Potrebbe anche essere la storia di una figlia, di una madre e del loro rapporto; o ancora quella di una ragazza omosessuale; o ancora quella di una malattia. Piccioni sembra non riuscire a decidere quale storia utilizzare come filo conduttore di Questi Giorni a Belgrado, e nemmeno un tono registico o un guizzo narrativo particolari per mostrarlo allo spettatore.

Liliana (Maria Roveran), Caterina (Marta Gastini), Angela (Laura Adriani) e Anna (Caterina Le Caselle) ricordano molto Hannah, Marnie, Jessa e Shoshanna del serial HBO, non solo per il modo di fare e i dialoghi, ma addirittura fisicamente in alcuni tratti. Qualcuno potrebbe dire che risultano insignificanti ed egocentriche, ma solo se non si entra nel mood di questa visione pessimistico-adolescienziale della vita.

Perla di questo film è Margherita Buy, in un ruolo inedito dai soliti, che è parte dei dialoghi e delle scene più interessanti e originali. Le fanno compagnia il professor Filippo Timi e la macchietta Sergio Rubini. Questi Giorni è come la vita, che a volte è senza senso, senza sapore, senza idee, senza sviluppo. Solo che qui siamo nella fiction cinematografica, da cui forse pretendiamo – a ragione – di più.

Questi Giorni sarà nei cinema italiani a partire dal 15 Settembre 2016 distribuito da BIM Distribuzione.