Recensione Powers: la prima serie originale targata Playstation Network

0

Ormai tutti i grandi colossi vogliono entrare nel mondo delle serie televisive, ed è così che anche il brand Playstation si è buttata nel mondo seriale con il proprio primo script originale, Powers, serie basata sull’omonimo fumetto creato da Brian Michael Bendis e Michael Avon Oeming (entrambi produttori esecutivi della serie). Debuttata sul servizio online Playstation Network il 10 marzo con il rilascio dei primi tre episodi dei dieci previsti, di cui il primo gratis sul canale Youtube del brand del colosso nipponico, la serie narra le vicende e le indagini dei detective Christian Walker e Deena Pilgrim, operanti in un’unità speciale della omicidi chiamata “Powers”, la quale si occupa di casi in cui vengono coinvolti supereroi e supercattivi.

Nel cast troviamo, oltre a Sharlto Copley nei panni di Christian Walker e Susan Heyward in quelli di Deena Pilgrim, Michelle Forbes (Retro Girl), Adam Godley (Capitano Cross), Eddie Izzard (“Big Bad” Wolfe), Justice Leak (Kutter), Noah Taylor (Johnny Royalle), Olesya Rulin (Calista Secor), Jeryl Prescott (Golden) e Logan Browning (Zora).

Visto che anche Sony, con il servizio Playstation Network, ha deciso di sfruttare l’importanza sempre maggiore delle serie tv, portando sugli schermi il suo primo script originale, la domanda che si saranno posti sorge spontanea; come partire con un nuovo servizio se non con l’adattarsi a quella che sembra l’idea ricorrente degli altri network, ovvero affidarsi ad una trasposizione? Ed è da questo pensiero che nasce Powers.

Se il fumetto funziona, la versione televisiva no. Quella che è una buona idea viene sicuramente sviluppata male (da quanto si evince da questo primo episodio), con una sceneggiatura lenta e con un pilot che nonostanti i vari tentativi non riesce ad ingranare ed affascinare, risultando, di fatto, noioso. La piatta recitazione di certo non aiuta la situazione generale di questo primo episodio, sviluppato con un insieme di incipit fini a se stessi. Nota negativa anche per gli effetti speciali in computer graphics, mediocri e grossolani considerando la produzione dietro questa serie.

In conclusione non ci ha convinto molto Powers, augurandoci comunque in una ripresa e scelta direzionale precisa da far prendere alla serie.

Beh, che dire... Amo le Serie tv, il Cinema e il Design... ah, anche mangiare, ma questo è un altro discorso. Scrivevo, scrivo e penso che continuerò comunque a farlo nonostante il tempo tiranno. Sono ovunque, in ogni sezione c'è del mio, come una pianta infestante in pratica. In passato, come molti colleghi presenti su dituttounpop, ho preso parte al progetto editoriale "Un anno con il Serial Club". Membro fondatore della #bandadellapellicola Non siate timidi e per comunicati, eventi, news scrivetemi! l.lemma@dituttounpop.it