Roma Fiction Fest 2014, How To Get Away With Murder non lascerà andare lo spettatore

0

Gli appuntamenti più attesi dell’ottava edizione del Roma Fiction Fest erano sicuramente le anteprime mondiali di due nuove serie televisive americane: How To Get Away With Murder e American Crime. E le due proiezioni non hanno tradito le attese.

how-to-get-away-with-murder-abc-story-topHow To Get Away With Murder è la nuova creatura prodotta da Shonda Rhimes e la sua Shondaland, in onda dal 25 settembre nell’atteso giovedì “Shonda” che vedrà in onda i tre prodotti dell’attrice, Grey’s Anatomy, Scandal e appunto l’ultimo arrivato How To Get Away With Murder. Scritto da Peter Nowalk, già supervisore di Grey’s Anatomy, la nuova serie tv è descritta come un sexy legal drama, arriverà anche in Italia, probabilmente da gennaio su FOX.

#TGIT VIDEO
[adsense]

How To Get Away With Murder è incentrato sul personaggio di Viola Davis, la professoressa Annalise Keating, avvocato che insegna procedura penale all’università di Philadelphia il cui motto è proprio quello che dà il titolo alla serie tv. Fin dalle prime battute emerge la forte personalità della protagonista che dà un’impronta molto personale sia all’insegnamento che al lavoro di avvocato. Ogni anno la professoressa Keating sceglie un gruppo di studenti per farli lavorare e maturare all’interno del suo studio, per far conoscere loro l’attività sul campo oltre a quella sui libri di testo. Tutto il pilot è costruito tra il momento dell’incontro tra la professoressa e i suoi studenti e alcune scene ambientate quattro mesi nel futuro in cui si vedono alcuni suoi studenti che devono “gestire”…un cadavere.

frame_0000A fianco di Viola Davis, un cast di giovani attori che aiuteranno ad animare l’immancabile anima soap delle serie targate Shonda Rhimes, e una serie di guest star che animeranno la parte più “procedurale” della serie, legata ai casi che dovrà affrontare lo studio legale della protagonista, tra queste l’attrice di Devious Maids Ana Ortiz.

How To Get Away With Murder appassionerà e soddisferà tutti i fan delle serie tv di Shonda Rhimes. L’autrice e il suo gruppo di lavoro ha creato un sapiente mix tra l’anima soap e quella mystery, facendo intuire fin dal pilot che per tutta la prima stagione avremo una trama orizzontale legata alle scene viste del futuro, i casi di puntata con elementi di indagine e il relativo processo e una forte componente legata al sesso e alle relazioni interpersonali, perchè come insegna Grey’s Anatomy se in un ospedale nascono infinite relazioni tra dottori, figuriamoci tra studenti o avvocati.

Al netto di scene prevedibili ad un occhio abituato alla serialità, ad un modello di puntata con alcune scene del futuro che ricorda Revenge e di alcuni dialgohi forse un pò troppo carichi e ad effetto, la nuova serie tv della Rhimes assolve perfettamente al compito che le viene dato: intrattenere, divertire e appassionare il pubblico. Chi ama i misteri, le storie intrecciate e le serie tv con una buona componente di trama orizzontale ad accompagnare tutta la stagione, sarà decisamente soddisfatto e dopo aver visto il pilot conterà i giorni che lo separano dalla seconda puntata. How To Get Away With Murder è una serie tv che terrà lo spettatore incollato sulla poltrona, con il proprio smartphone in mano, pronto a twittare e a commentare l’ennesima svolta, l’ennesima sorpresa che decideranno di rivelarci puntata dopo puntata, nonostante il titolo molto poco adatto a Twitter.

In Scandal Rhimes e compagni, avevano introdotto le scene spezzettate accompagnate dal rumore dei flash, in How To Get Away With Murder viene riproposto lo stesso modello frenetico per i flashfoward o per ricordare allo spettatore più distratto (in questo si vede anche come sia una serialità pensata per il lungo period) i momenti importanti della puntata, quasi a voler rimarcare un senso di continuità tra le due serie, come se una fosse figlia natuale dell’altra, così da non confondere lo spettatore e farlo sentire in un terreno che già conosce, facendogli dimenticare che si trova davanti ad una nuova serie.

[adsense]

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it