Roma Fiction Fest: How to Get Away With Murder e American Crime anteprime mondiali tra fiction italiane e la maratona di The Walking Dead

0

roma fiction fest8000 minuti di proiezioni, 44 anteprime, 2 anticipazioni mondiali, 24 paesi coinvolti, sono i numeri snocciolati dal direttore del Roma Fiction Fest, Carlo Freccero, nella conferenza stampa di presentazione della nuova edizione del festival, che si terrà all’Auditorium Parco della Musica, dal 13 al 19 settembre.

A far gola agli appassionati di serie tv internazionali sono sicuramente le due anteprime mondiali che il Roma Fiction Fest e il suo direttore Freccero si sono assicurati: How to get Away With Murder, l’attesa novità di Shonda Rhimes in partenza il 25 settembre su ABC e American Crime che andrà in onda in America sempre sulla ABC addirittura nel 2015. American Crime, con Felicity Huffman e Timothy Hutton è una miniserie crime drama creata da John Ridley di 12 anni schiavo, che scaverà nell’animo della società americana sulla scia di un omicidio e del successivo processo. Tra gli ospiti arriverà Goran Visnjic che presenterà Extant, la serie di Steven Spielberg che arriverà in Italia su RaiTre e Allison Tolman protagonista di Fargo che a dicembre arriverà su Sky Atlantic.

Gli amanti della fiction italiana potranno vedere in anteprima Qualunque cosa succeda. Giorgio Ambrosoli, una storia vera con Pierfrancesco Favino, Il candidato la nuova short comedy che andrà in onda all’interno del nuovo Ballarò e Sfida al cielo – La narcotici, Ragion di Stato e il trailer della novità di Sky 1992, Il Bosco, Romeo e Giulietta che sarà l’evento di chiusura del festival.

Sfoglia il programma giornaliero (pdf )
[adsense]

Carlo-Freccero-Rai4-673x446Una manifestazione, il Roma Fiction Fest, che come detto da Marco Follini presidente di APT (Associazione produttori televisivi) è passato dai 7,5 milioni del 2011 agli 1,6 spesi per l’edizione 2014, rinunciando alle star e puntando sul prodotto, come ha dichiarato Carlo Freccero, che ha anche rivelato la dolorosa rinuncia alla partecipazione di Shonda Rhimes e Ellen Pompeo per ragioni di budget. La scelta è stata quindi di puntare sul contenuto, proiettando molte novità che prossimamente riempiranno i palinsesti delle televisioni nazionali, come Salem, Penny Dreadful, Fargo, House of Cards, Orange is the New Black e sulle nuove produzioni europee che potrebbero trovare un nuovo mercato grazie alla loro presenza al festival.

Non mancano le maratone, come quella che aprirà il festival sabato 13 dedicata a The Walking Dead e quella di giovedì 18 con tutta la versione inglese del 1990 di House of Cards, mentre i primi due episodi della seconda stagione della versione USA in partenza il 23 settembre su Sky Atlantic saranno trasmessi sempre giovedì preceduti da un’incontro dedicato ai Political Drama in cui sarà presente Howard Gordon di cui sarà mostrato anche il nuovo Tyrant (prossimamente su FOX). Fortemente voluto da Carlo Freccero, in vista della partenza il 3 ottobre su Sky Atlantic, sarà presentato anche True Detective ma in una formula particolare. Infatti la proiezione mercoledì dei primi due epsiodi, sarà introdotta da Bernardo Bertolucci che farà un parallelo con il suo film Strategia del Ragno.

Mercoledì sarà inoltre la giornata “queer” con la premiere di Canciones che sarà presentato da Paola Barale e dalle anteprime di Orange is the New Black (in arrivo su Mediaset Premium), Looking (prossimamente su Sky Atlantic) e Transparent (pilot di Amazon). In parallelo saranno anche proiettate le novità dell’estate Manhattan, Halt and Catch Fire, The Strain e la seconda stagione di Hannibal.

Nel programma giornaliero e sul sito romafictionfest.org si trovano tutte le informazioni dettagliate sugli eventi e sulle proiezioni del festival, una realtà che come detto dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, rientra nell’impegno che la regione sta mettendo per  il rilancio della cultura e delle attività cinematografiche.

Programma giornaliero (web)
[adsense]