Roma Pride 2016 – Il programma e tutti gli eventi: si parte il 3 Giugno.

0

Roma Pride 2016 – Il programma e tutti gli eventi. al via Venerdì 3 Giugno il programma eventi.
Sabato 11 Giugno la grande Parata per le vie della città.

Da comunicato stampa – Da oltre venti anni il Roma Pride è l’espressione della lotta che vede unite le persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali, transgender, queer e intersessuali. La sigla lgbtqi che ci contraddistingue raccoglie al suo interno le varie anime della nostra comunità che lotta pacificamente per conquistare la piena parità e uguaglianza.

Il Roma Pride è l’espressione del nostro orgoglio e il momento più alto della visibilità della nostra lotta. Lo slogan del Roma Pride 2016, “CHI NON SI ACCONTENTA LOTTA”, non deve lasciare dubbi a nessuno: la recente legge sulle Unioni Civili ha segnato un passo importante nel riconoscimento, seppur minimo, di diritti alle persone lgbtqi, soprattutto rispetto a un passato che è stato sordo e cieco alle nostre richieste.

La legge rimane tuttavia una legge al ribasso, meno del minimo sindacale che ci saremmo aspettati e che relega nell’oblio proprio coloro che dovevano essere invece tutelati per primi: i nostri figli e le nostre figlie.

Alla politica chiediamo anche una legge contro omofobia e transfobia, maggiore attenzione ai programmi di educazione alle differenze nelle scuole, che non si ostacolino più le campagne di informazione e sensibilizzazione su Hiv, Aids e malattie sessualmente trasmissibili, che si faccia finalmente un passo avanti nel riconoscimento e tutela delle persone transessuali e intersessuali, troppo spesso dimenticate e maggiormente discriminate, infine una particolare attenzione a tutte e tutti coloro che vivono spesso doppie discriminazioni per la loro diversità e il loro orientamento sessuale, come le persone sorde.

Per l’occasione è stata elaborata per il 2016 una campagna di comunicazione visiva nuova e originale. All’interno delle quattro foto utilizzate abbiamo voluto evidenziare le differenze dei vari soggetti che fanno parte della nostra comunità, mescolandoli in maniera irrituale ma efficace. Molti i riferimenti storici e politici che saltano subito all’occhio:

– un gruppo di nuotatori gay fa da cornice a una drag queen nell’atto di lanciare un tacco, chiaro riferimento a Sylvia Rivera e ai moti di Stonewall del 1969;
– una famiglia formata da due donne con il proprio figlio fotografata accanto a un rappresentante della comunità ursina;
– un ragazzo gay, una ragazza lesbica e un transessuale (FtM);
– una cantautrice bisessuale e una ragazza bisessuale rappresentante della comunità lgbtqi sorda.

“Simili” di Laura Pausini come inno ufficiale del Roma Pride 2016.

La scelta non è casuale, il brano contiene un importante messaggio di uguaglianza e di abbattimento del pregiudizio legato alla diversità, temi sempre molto cari a Laura Pausini, che non ha mai fatto mistero di sentirsi vicina alle istanze della comunità. Attraverso i suoi collaboratori Laura ha fatto sapere al Roma Pride di essere molto contenta della scelta.

Party ufficiale di chiusura del Roma Pride, a partire dalle ore 23.00 al Gay Village con la serata ADORO.

Roma Pride 2016 – Il programma e gli eventi

Venerdì 3 Giugno apre nella Gay Street di via San Giovanni in Laterano la manifestazione Gay Croisette. Una serie di eventi, dibattiti, incontri e momenti ludici che si protrarranno fino a domenica 12 Giugno con lo scopo di aprire a tutta la cittadinanza i temi cari alla comunità lgtqi. Tra i tanti ospiti che si alterneranno ricordiamo Susanna Camusso, segretario generale della CGIL, Monica Cirinnà e Micaela Campana, relatrici del ddl sulle Unioni Civili in Senato e Camera, Chiara Lalli, bioeticista e giornalista, Fabio Canino, i rappresentanti delle Ambasciate di Canada e Stati Uniti.

Sabato 11 Giugno il Roma Pride sfilerà per le vie della città con la grande Parata per rivendicare i diritti di tutte e tutti coloro che da anni lottano per il riconoscimento e la visibilità delle proprie differenze. Circa 15 carri allegorici sfileranno con animazioni e musica, che renderanno la sfilata colorata e gioiosa. Alla testa della Parata il Carro del Coordinamento Roma Pride, l’autobus inglese a due piani che alla fine del percorso in Piazza Madonna di Loreto diventerà il palco per gli interventi di chiusura. A seguire il carro del Mario Mieli con i volontari e soci del Circolo, il carro dei genitori dell’Agedo, di Anddos, lo spezzone delle Famiglie Arcobaleno, il carro della CGIL, dell’Acea (per la seconda volta al Pride) e a seguire quelli di Muccassassina, del Gay Village, di Babaiola (sito web di viaggi glbt).

A sfilare con noi una rappresentanza dell’Ambasciata del Canada, una delegazione del Quèbec, una rappresentanza dell’Ambasciata degli Stati Uniti.

La parata partirà da Piazza della Repubblica e si snoderà lungo il centro di Roma.
Concentramento alle ore 15:00 e partenza alle ore 16:30.
Al Circolo Mario Mieli è stata demandata l’organizzazione della parata.
È stato autorizzato il seguente percorso:

Piazza della Repubblica
Piazza dei Cinquecento
Via Cavour
Piazza dell’Esquilino
Via Liberiana
Piazza Santa Maria Maggiore
Via Merulana
Via Labicana
Piazza del Colosseo
Largo Corrado Ricci
Piazza della Madonna di Loreto

Percorso-Roma-Pride-2016

PROGRAMMA EVENTI GAY CROISETTE

Venerdì 3 Giugno

21.00 – 23.00 Inaugurazione

Sabato 4 Giugno

18.00 – 20.00 Esibizione gruppo Giovani del Circolo Mario Mieli
21.00 – 22.00 Dibattito sulla prevenzione

Domenica 5 Giugno

18.00 – 20.00 Aperitivo – Rottura pignatta
20.30 – 21.30 Anddos-Gaynet Roma – Ma davvero i gay vestono di rosa e le lesbiche sono camioniste?
22.00 – 00.30 Esibizione artistica con musica

Lunedì 6 Giugno

18.30 – 20.30 Presentazione testo e dibattito a cura di Famiglie Arcobaleno “Famiglia, omosessualità, genitorialità. Nuovi alfabeti di un rapporto possibile.” Una guida utile per sfatare i miti sul gender ed educare alle differenze.
Interverranno: Tommaso Giartosio – Scrittore, Rosa Parisi – Docente Dipartimento Studi urbanistici Università di Foggia, Alberto Baiocco -Docente dipartimento psicologia università Sapienza di Roma, Marilena Grassadonia – Presidente Famiglie Arcobaleno, Chiara Lalli – Bioeticista e giornalista

21.30 – 00. 30 Concorso Il più bello d’Italia

Martedì 7 Giugno

18.00 – 20.00 Il Roma Pride incontra Susanna Camusso
Interverranno: Susanna Camusso – Segretario Generale CGIL, Sebastiano F. Secci – Portavoce Roma Pride 2016, Luca Telese – Giornalista Rosario Murdica – Esperto Isfol

21.00 – 22.00 BallorOmo – Chi non s’alsa s’accontenta
22.00 – 24.00 Spettacolo teatrale a cura del Teatro Eliseo

Mercoledì 8 Giugno

18.00 – 20.00 “Tutto l’amore del mondo“ I diritti delle persone lgbt in Italia e negli scenari internazionali
Modera : Patrizia SenatoreGiornalista TG3 Intervengono : Monica Cirinnà – Senatrice relatrice del ddl sulle Unioni Civili, Mario Colamarino – Presidente C.C.O. Mario Mieli”, Fabrizio Petri – Presidente Global Mae Brian Bedsworth – Ambasciata Stati Uniti d’America, Marc-Antoine Dumas – Ambasciata del Canada, Cristina Franchin – UNHCR
22.00 – 00.30 Concorso Drag per una notte

Giovedì 9 Giugno

18.00 – 20.00 Anddos – Persone LGBTI, quali esigenze, quali servizi?
21.00 – 22.30 Evento con Fabio Canino

Venerdì 10 Giugno

18.30 – 20.30 Unioni civili: il primo passo verso il cambiamento?
Interverranno: Micaela Campana – Relatrice alla Camera dei Deputati della Legge sulle Unioni Civili, Sebastiano F. Secci – Portavoce Roma Pride 2016, Marilena Grassadonia – Presidente Famiglie Arcobaleno, Mario Colamarino – Presidente Circolo di Cultura Omosessuale “Mario Mieli”, Avv. Vincenzo Miri – Coordinatore Segreteria Scientifica Rete Lenford
20.30 – 21.00 Intervento di saluto di Marco Canale Presidente ANDDOS

Domenica 12 Giugno

17.00 – 18.00 Merenda – Spettacolo bambini