Roma Web Fest 2016 e la partnership con Sky.

0

Roma Web Fest 2016 e la partnership con Sky: l’appuntamento con il  Roma Web Fest 2016, diretto da Janet De Nardis, è dal 30 settembre al 2 ottobre  al MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo. 

La nuova edizione del Roma Web Fest è alle porte, e si annuncia ancora più sperimentale e piena di novità. 

Il mondo delle web serie non è mai stato così ricco e creativo, e dai Millennials arriva una spinta a sperimentare generi e prodotti, a contaminare i linguaggi, a battere nuovi territori. A loro è dedicato il Roma Web Fest, la cui nuova edizione sarà realizzata in media partnership con Sky .

Il Roma web fest in questi anni si è affermato come punto di incontro tra i talenti emergenti dal mondo del web e chi opera nel settore. La partnership con Sky, la realtà che più di tutte sta contribuendo a rilanciare la serialità italiana nel mondo e a far nascere nuovi talenti, consentirà di ampliare ulteriormente questo spazio di creatività e di sperimentazione di nuovi generi e linguaggi.

Investire nel talento e nella creatività italiana per innovare i linguaggi e far crescere nuove realtà e nuovi professionisti, è da sempre il modo in cui Sky interpreta il suo ruolo nell’industria culturale di questo Paese, sottolinea Riccardo Pugnalin, Executive Vice President Communication & Public Affairs di Sky. Il Roma Web Fest rappresenta in questo senso una grande opportunità, perché offre uno spazio libero di confronto a quei talenti emergenti che vogliono innovare il linguaggio delle serialità utilizzando le nuove forme di espressione che stanno nascendo grazie al web”.

Una finestra unica sul mondo della serialità sul web, che torna con una quarta edizione, annunciata oggi dal promo ufficiale 2016. Protagonisti del video, sono Luca Vecchi, filmmaker della web serie di culto The Pills, e  l’attore internazionale Clayton Norcross noto per la soap-opera Beautiful, che si presta qui a un ruolo insolito, sorprendentemente ironico. Con loro la youtuber romana Cristina Spagnuolo.  

Il promo gioca, con toni ironici, sul cortocircuito tra la grande richiesta e interesse delle aziende verso i giovani artisti che lavorano alla realizzazione di prodotti web nativi in un mercato che sta muovendo i primi passi e che solo per pochi rappresenta anche un vero e proprio business. 

Prodotti ormai all’avanguardia per qualità produttiva, di scrittura e interpretativa, le web serie sono una realtà in forte crescita a cui lavorano in tutta Italia tantissime persone, spesso giovanissime, con mezzi tecnici all’avanguardia per un risultato visivo a volte strepitoso, che attira molta attenzione e grande interesse, ma può contare su investimenti ancora marginali.

Le web-serie sono uno dei prodotti più interessanti di questo decennio – sottolinea Antonio Visca, direttore di Sky Atlantic, canale interamente dedicato al meglio della serialità internazionale e spazio esclusivo per le serie originali targate Sky. E la partnership con il Roma Web Fest ha una doppia valenza: da una parte siamo sicuri che tra i titoli che parteciperanno al Festival troveremo progetti e spunti interessanti per il canale; dall’altra sarà un’occasione importante per stringere ulteriormente i rapporti con una community, quella dei videomaker, dei registi e degli sceneggiatori del web, da cui potrebbero uscire i nuovi nomi della creatività televisiva di domani”.

Classe 1983. Nonostante gli studi prettamente scientifici, Liceo Scientifico prima e Facoltà di Ingegneria dopo, ho continuato a coltivare quelle che sono le mie vere passioni, facendo emergere, tra le altre cose, un lato artistico. Le mie giornate durano in media 19 ore, escludendo le ore di sonno. Appassionato di tv (talent e reality in primis), serie tv e teatro, ho collaborato con diversi blog televisivi: InsideTv, Magazinet e Teleblog, pubblicando il Volume #0 di "UN ANNO CON IL SERIAL CLUB".