Saint Laurent – Hedi Slimane: quando un bye bye è definitivo

0

Rimosse tutte le foto dal profilo instagram di Yves Saint Laurent. Nuovo inizio o “chi ha avuto, ha avuto, ha avuto: chi ha dato, ha dato, ha dato, scurdammoce ‘o passato, simmo SaintLaurent?”.

Un vecchio detto dice: “a casa mia faccio quello che mi pare” e siamo tutti d’accordo, ma ci sono delle scelte che sono irrispettose verso gli altri. Sappiamo tutti che Hedi Slimane ha lasciato la direzione artistica di Yves Saint Laurent anzi di Saint Laurent  – una delle sue prime “rivoluzioni” fu nel nome  – e che ora al suo posto è stato designato Anthony Vaccarello che ha lasciato Versus Versace per questo nuovo incarico.

Sul profilo instagram del brand non c’è più traccia di nulla fatta eccezione per la foto del nuovo art director.

Considerato che i social fissano il momento e diventano archivio emozionale fare tabula rasa così può essere letto come un voler cancellare completamente le tracce di un passaggio.

Trovo questa scelta sbagliata soprattutto perché moltissime persone hanno deciso di fare like, quindi esprimere gradimento, dopo aver visto gli scatti che non ci sono più.

Cancellando tutto non cancellano la memoria del passaggio di Slimane, ma ne sottolineano l’allontamento e in qualche modo non tengono conto della scelta di un pubblico, sicuramente diverso dal cliente finale, che decreta il successo mediatico oppure no di una foto, di una campagna, e che attraverso quelle foto ha eletto oggetto del desiderio quel capo piuttosto che quell’accessorio.

La moda è sempre votata al nuovo, ma il nuovo non esisterebbe se non ci fosse la memoria, l’heritage, il dna di un marchio. Ma in tempi veloci di social, sembra che a qualcuno questo non importi

Secondogenito e gemelli: questo la dice lunga sul mio carattere. “Ottantologo”, Pop addicted,nel corso degli anni ho collaborato con diverse testate, tra cui L@bel, Progress e Aut. La moda è la mia passione più grande perché è cultura, è visione sociologica della vita e del mondo. La Rete è la mia seconda casa. Sono dieci anni che il mio avatar è Psikiatria80, nome del mio primo blog, ma anche di tutti i miei profili sui tanti social network.