ABC riduce l’ordine di Imaginary Mary, NBC sviluppa il remake de The Italian Job

0
The Italian Job serie tv

ABC riduce l’ordine della comedy Imaginary Mary. NBC sviluppa il remake di The Italian Job, ABC acquista una family comedy con Felicity Huffman come protagonista

ABC ha ridotto l’ordine per la comedy Imaginary Mary, che a maggio ha ordinato per la midseason. La prima stagione adesso sarà composta da nove episodi, quatto in meno rispetto ai 13 ordinati a maggio. Imaginary Mary è una comedy creata da Adam F. Goldbergs e David Guarascio (i creatori di The Goldbergs), e quando è stata ordinata a maggio il canale ha richiesto delle modifiche al personaggio animato. Queste modifiche hanno richiesto più tempo del previsto quindi la comedy non sarà immediatamente pronta per la midseason, e ABC avrà bisogno di meno episodi per completare la messa in onda della prima stagione.

Imaginary Mary racconta di Alice, interpretata da Jenna Elfman, una donna in carriera la cui vita sarà sconvolta quando incontrerà l’amore della sua vita: un padre divorziato con tre figli. Lo stress le causerà delle visioni del suo amico immaginario che aveva creato quando era piccola, che riapparirà per aiutarla a gestire questi cambiamenti: Alice infatti passerà dall’essere single, a occuparsi di una famiglia (qui il trailer ilasciato a maggio).

NBC sviluppa il remake di The Italian Job

The Italian JobNBC sta sviluppando The Italian Job, un progetto drama ispirato all’omonimo film del 1969, di cui è stato fato un remake nel 2003. Il progetto, prodotto dalla Paramount TV, sarà sceneggiato e prodotto da Rob Weiss (Entourage, ballers) e Benjamin Brand. La versione televisiva è descritta come un thriller che racconta di un gruppo di criminali che saranno costretti a tornare in affari, dopo il loro “pensionamento”, per far evadere il loro “patriarca” di prigione. Al centro di questa famiglia disfunzionale c’è Charlie Croker, un affascinante ex truffatore, che ha cercato di abbandonare quella vita, ma non è riuscito a resistere al fascino di una rapina.

ABC sviluppa una family comedy politica con Felicity Huffman come protagonista

ABC si è aggiudicata uno dei progetti più grossi di questa stagione, si tratta di una family comedy creata dal creatore di Black-ish, Kenya Barris e da Vijal Patel, che avrà come protagonista Felicity Huffman, nei panni anche di produttrice esecutiva. Il progetto, ancora senza titolo, racconta cosa succede quando ci sono delle divergenze politiche tra due esperti che tra l’altro sono anche sposati tra loro. Uno è afro-americano, l’altro è bianco, uno è di sinistra l’altro è di destra e entrambi sono gli esperti di un programma di informazione dal titolo Black & Wright. La coppia sarà poi costretta a mettere da parte i loro conflitti in casa, quando si tratta di crescere i loro figli. La Huffman interpreterà il ruolo della moglie.

NBC sviluppa la comedy Mail order Family, dal team di Superstore

NBC sta sviluppando Mail Order Family, una comedy che viene dal cast produttivo di Superstore: Jackie Clarke, Ruben Fleischer e David Bernard, prodotta da Universal TV. Scritta e prodotta dalla Clarke, Mail Order Family è vagamente ispirata alla famiglia della Clarke. Racconta di un padre vedovo che “ordina” una sposa dalle Filippine per aiutarlo a crescere i suoi due figli.

FOX sviluppa The Underlings e The Edge

FOX sa sviluppando un legal dramedy dal titolo The Underlings, dalla creatrice di Hart of Dixie, Leila Gerstein, e dal produttore Aaron Kaplan. Scritto e prodotto dalla Gerstein, The Underlings racconta di uno studio legale dove lavora un gruppo di assistenti capitanati da una paralegale che cercherà di correggere gli errori fatti dai loro capi avidi e dai loro clienti.

Oltre a questo progetto FOX sta anche sviluppando una serie dal titolo The Edge, un drama sulla danza prodotto da Jennifer Beals e Kenny Ortega. The Edge sarà ambientato nel mondo della danza di Los Angeles, e avrà come protagonisti un gruppo di ballerini, giovani e ambiziosi e che si allenano ormai da anni per sfondare nel mondo della danza, e non si faranno mettere i bastoni fra le ruote da nessuno.

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it