Nuovi progetti: Empire of the Dead diventerà una serie TV – Warrior di Bruce Lee su Cinemax e altro

0
empire of the dead

Empire of the Dead di George A. Romero diventerà una serie TV

Dopo la pubblicazione della graphic novel, Empire of the Dead, George A. Romero scriverà e produrrà una serie tv basata sul suo lavoro. Peter Grunwald, Sam Englebard e William D. Johnson saranno produttori esecutivi dell’adattamento, prodotto dalla Demarest. “Siamo molto contenti di far squadra con la Demarest per un progetto che abbiamo amato sin dall’inizio,” ha dichiarato Grunwald. “La storia ci ha indirizzato verso luoghi inaspettati, non vediamo l’ora di portare il progetto sugli schermi.Empire of the Dead è pubblicato dalla Marvel e racconta di un mondo in cui gli zombie non sono l’unico problema dell’umanità. Il progetto non è stato ancora acquistato da un canale televisivo, quindi non si sa quando arriverà sugli schermi americani.

[adsense]

Warrior, un progetto mai pubblicato di Bruce Lee su Cinemax

Un progetto fortemente voluto da Bruce Lee e il regista di Fast & Furious Justin Lin arriverà in televisione su Cinemax. Il canale via cavo americano ha dato il via libera per lo sviluppo di Warrior che sarà diretto da Lin e scritto da Jonathan Tropper, co-creatore di Banshee. Warrior è un crime drama che racconta di un esperto di arti marziali che si troverà in crisi quando il suo piano di vendetta, in atto da una vita, sarà messo a dura prova. Warrior era un progetto a cui stava lavorando Bruce Lee prima della sua morte, che non è stato mai pubblicato o prodotto, la figlia dell’attore ha ritrovato questi manoscritti che Lee stesso aveva scritto, è così che è partita l’idea di farne una serie tv. Lin non è nuovo alla televisione visto che ha diretto i primi due episodi della seconda stagione di True Detective, e ha diretto il pilot del drama CBS Scorpion.

Epix ordina Graves e Berlin Station

Della serie, se non produci serie tv non sei nessuno, anche il canale via cavo premium/servizio streaming Epix produrrà le sue prime serie tv, e comincia con un ordine diretto per 10 episodi di Graves, una comedy che avrà come protagonista Nick Nolte che interpreterà un ex presidente degli Stati Uniti. Ma non è finita qui, perchè il canale ha anche ordinato 10 episodi del drama Berlin Station dalla Paramount TV.

Berlin Station, prodotta da Michaël Roskam che dirigerà anche i primi due episodi racconta la storia di Daniel Meyer, un agente della CIA distaccato nella divisione tedesca di Berlino. La sua missione è quella di scoprire l’identità di colui che sta fornendo informazioni a “Thomas Shaw”, utilizzate per far conoscere al pubblico dei segreti governativi. Graves invece racconta dell’ex presidente Richard Graves (Nolte) che dopo vent’anni dalla sua presidenza si rende conto che la sua politica ha danneggiato il paese per decenni, quindi insieme al suo giovane assistente, intraprenderà un viaggio per rimediare agli sbagli della sua amministrazione, proprio quando sua moglie decide di seguire le proprie ambizioni politiche. La serie è creata da Joshua Michael Stern, che scriverà, dirigerà e produrrà la serie.

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it