Recensione iZombie: Rob Thomas ci prova con gli zombie, ma senza successo

0
iZombie su Premium Action

Martedì su The CW ha debuttato la nuova serie iZombie: un libero adattamento dei fumetti creati da Chris Roberson e Michael Allred pubblicati dalla DC Comics sotto il marchio Vertigo. La serie, prodotta tra gli altri da Rob Thomas (Veronica Mars) e Diane Ruggiero, racconta la vita di Olivia “Liv” Moore, un futuro chirurgo che un giorno decide di lasciarsi andare un po’ ed andare ad una festa che però sarà sconvolta da un attacco di zombie che causerà la sua trasformazione. Dopo il cambiamento subìto, Liv si farà assumere nell’obitorio di Seattle perchè è l’unico posto in cui può procurarsi i cervelli umani che le servono per sopravvivere. Cibarsi di cervelli però ha un effetto collaterale: Liv ha delle visioni sulla persona morta, che utilizzerà per scoprire l’identità della persona e scoprire la causa della sua morte. Nel cast troviamo: Rose McIver, Malcolm Goodwin, Rahul Kohli, Robert Buckley e David Anders. La serie è stata ordinata per 13 episodi che vanno in onda ogni martedì su The CW. recensione izombie

iZombie, i nostri commenti

“Premetto sempre che non conosco i fumetti da cui la serie è tratta, e che ho iniziato la serie principalmente per fiducia a Rob Thomas che in Veronica Mars, a mio parere, ha fatto un buon lavoro. Ma questo non è il caso, nonostante nessuna particolare aspettativa iZombie si è rivelata vuota già dai primi minuti e la domanda che mi assillava dall’inizio dell’episodio era: “Possibile che non hanno nulla da dire già dal pilot tanto da iniziare con un caso di puntata?” Infatti dopo una breve introduzione del background di Liv, raccontata con la voce fuori campo della stessa protagonista (a quanto pare è un marchio di Rob Thomas), la serie parte subito con il caso di puntata senza rivelare altro. Darò un ulteriore possibilità alla serie (con il secondo episodio) solo perchè la scena finale dell’episodio mi ha leggermente incuriosito, non tanto per quello che hanno fatto vedere (perchè era una scena lampo che si presta ad interpretazioni soggettive) ma solo per capire se è una di quelle classiche serie che ha bisogno di qualche episodio in più per ingranare.” Se proprio devo dare un voto a questo pilot terribile darei un 2, perchè secondo me hanno detto troppo poco (o nulla), per la fiducia invece… Voto: 4.5 Davide Allegra

“Dall’abile romanziere di Rob Thomas ci si aspettava sicuramente qualcosa di più, invece la nuova serie della CW, è assolutamente terribile. Poco o niente funziona in IZombie, perchè nonostante ci sia la voglia di fare la differenza e voler a tutti i costi stupire il pubblico, il prodotto è scadente, puerile e senza il benchè minimo appeal. A funzionare è il cast, il plot e le battute algide tipiche della poetica di Thomas ma il resto noia. Lo show quindi che cerca in tutti i costi di  calcare la moda fin troppo dilagante dei fumetti in tv, parte sconfitto in partenza, regalando pallide emozioni”  Voto: 4 Carlo Lanna

“Se dal genio di Rob Thomas ci si aspettava una visione fresca ed originale sul tema “Zombie”, dopo aver visto questo pilot posso tranquillamente affermare che, questa volta, lo sceneggiatore di Veronica Mars ha toppato alla grande.  Con un episodio del tutto vuoto e poco interessante si aprono le danze di quella che sarà la Serie Tv flop della “The CW ” nel 2015. Quello degli “Zombie” è un argomento che al giorno d’oggi, dopo essere stato trito e ritrito, necessita di un’elaborazione innovativa, caratteristica che sicuramente manca in questo show, infatti dai primi dieci minuti del pilot emergono i soliti schemi e le usuali dinamiche del genere. L’unica cosa salvabile, a mio parere, è la “Motion Graphic” che è stata elaborata per i titoli in stile fumetto, sviluppata in maniera impeccabile… Per il resto è tutto da buttare.! Voto: 2  Natasha Nussenblatt

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it