Recensione Speechless: la nuova comedy del mercoledì di ABC

0
Recensione Speechless

Recensione Speechless: la nuova comedy di ABC che si incastra bene nel filone familiare del mercoledì

Speechless è la new entry nel mercoledì di ABC, che quest’anno sarà orfano di The Middle (che si sposta al martedì), che ha lasciato quindi uno slot da riempire. Si tratta sempre di una comedy familiare che racconta appunto di una famiglia che ha un figlio che necessita di attenzioni particolari. La famiglia riesce perfettamente a gestire le sfide che tutto ciò comporta, ma eccelle anche nel crearne di nuove. Nel cast troviamo tra gli altri: Cedric Yarbrough, Minnie Driver, Mason Cook e John Ross Bowie. La comedy, come anticipato, debutterà nel blocco comedy del mercoledì di ABC a partire da domani.

Recensione Speechless 1×01: i nostri commenti

Da bravo “humorless” il mio approccio a ogni tipo di comedy è sostanzialmente questo: “la provo, forse fa ridere.” Infatti non vedo tantissime comedy di ABC, ma l’anno scorso ho seguito The Real O’Neals, una comedy che anche se tratta un tema diverso ha comunque lo stesso scopo: ridere su argomenti delicati e educare il pubblico. Il punto di forza di Speechless secondo me è, oltre alla trama, Minnie Driver che interpreta molto bene il ruolo della madre apprensiva ma allo stesso tempo fuori di testa, che semina terrore in ogni città in cui si trasferisce – sono troppo divertenti le scene in cui bullizza una preside a dir poco terrorizzata da lei e dalla situazione in genere. Sicuramente non sarà qualcosa di innovativo, e questa impronta educativa che ha la serie a lungo andare potrebbe stancare, ma la cosa certa è che almeno il pilot mi ha fatto ridere, e per un humorless come me è già grande passo avanti. Voto: 6.5 Davide Allegra

Recensione SpeechlessContinua ad allargarsi la “famiglia” ABC. La rete Disney è il canale che il prossimo autunno avrà più ore comedy (due ore il martedì, due il mercoledì e un’ora il venerdì) tutte con famiglie protagoniste. Sebbene ritenga che le comedy siano giudicabili solo sul lungo periodo e dopo almeno un paio di puntate, Speechless sembra un’ottima aggiunta nella batteria di comedy ABC. Pur non mancando la componente educativa tipica del canale, la serie si caratterizza per la capacità di scherzare sulla disabilità e soprattutto sulla moralità di facciata che la circonda, ironizzando sulla ricerca di un’empatia necessaria e obbligatoria verso il disabile che gli altri sentono di dover avere. Voto 7+ Riccardo Cristilli

Speechless ha tutte le carte in regola per entrare con successo nella serata family comedy di ABC poiché possiede le caratteristiche delle varie serie tv del canale, ben mescolate ma aggiungendoci anche del suo. Possiede il lato educativo di Modern Family, quello “povero e semplice” di Raising Hope, quello frizzante di Fresh Off the Boat con una mamma predominante interpretata ottimamente da Minnie Driver. Il suo valore maggiore è che fa ridere, fin dalle prime battute, e non sempre questo riesce fin dal pilot a una comedy. Merito di film come La teoria del tutto poi l’aver (ri)portato l’argomento disabilità in auge, valore aggiunto della storia. Ora per rimanere nella famiglia della rete Disney dovrà dimostrare di far ridere, riflettere ed emozionare anche sul lungo periodo. Voto 7.5 Federico Vascotto

voto-7

Speechless: il vostro voto

Speechless: il trailer

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it