Sfumature di Giallo, su Premium Cinema due mesi dedicati ai thriller italiani

0
Sfumature di Giallo

Dario Argento, Lucio Fulci, Pupi Avati, Mario e Lamberto Bava, i Manetti Bros tra i registi di Sfumature di Giallo su Premium Cinema 2

Da stasera, giovedì 5 novembre, prende il via su Premium Cinema 2 Sfumature di Giallo, due mesi dedicati ai thriller italiani con titoli di registi come Dario Argento, Pupi Avati, Mario e Lamberto Bava. Un viaggio lungo 2 mesi che terrà compagnia anche il giorno di San Silvestro, climax del ciclo con una nottata dedicata ad uno dei generi cinematografici italiani più amati e imitati anche all’estero. [adsense]

[ad id=’26026′]

Accompagnatore d’eccezione in questo lungo viaggio attraverso le numerose sfumature del giallo “made in Italy”, a partire dagli anni 60’ e fino al 2012, sarà il giornalista e critico cinematografico Davide Pulici. Per ogni film della rassegna verranno svelati i trucchi cinematografici, le curiosità su cast e registi, ed analizzate le scene più importanti.

Si parte con il capolavoro universale di Dario ArgentoProfondo Rosso’ (5 novembre), per proseguire con ‘5 bambole per la luna d’agosto’ di Mario Bava (12 novembre), il gotico padano dal sapore hitchcockiano ‘La Casa dalle finestre che ridono’ di Pupi Avati (19 novembre), e il giallo conturbante ‘Le Foto di Gioia’ diLamberto Bava (26 novembre) con le due protagoniste più sexy degli anni ’80, Serena Grandi e Sabrina Salerno, a chiudere il mese di novembre.

L’appuntamento continuerà a dicembre con altre cinque pellicole che hanno segnato la storia di questo genere:‘La Dama Rossa uccide sette volte’ di Emilio P. Miraglia (3 dicembre), ‘Murderock uccide a passo di danza’del maestro Lucio Fulci (10 dicembre), ‘La Morte accarezza a mezzanotte’ di Luciano Ercoli (17 dicembre), l’antesignano del noir e giallo all’italiana ‘Un Maledetto Imbroglio’ di Pietro Germi in versione restaurata (24 dicembre), ed infine l’omaggio dei Manetti Bros. al genere con ‘Paura’ (31 dicembre).

Ad arricchire la rassegna, nove speciali di qualità curati da Annamaria Fontanella, che permetteranno di approfondire e riscoprire una parte poco conosciuta ed oscura del nostro cinema con tutte le contaminazioni che il giallo italiano ha subito rendendolo unico al mondo e lungamente oggetto di studio.