Stock, Aitken e Waterman di nuovo insieme per Kylie

0

Kylie Minogue ha chiesto a Stock, Aitken e Waterman di remixare “Every Day’s Like Christmas” e loro dopo 25 anni sono tornati insieme.

Grazie a Kylie Minogue si è compiuto il miracolo di Natale!

L’idolo pop che viene dall’Australia ha fatto riunire dopo 25 anni i suoi storici produttori Stock, Aitken e Waterman ( che non lavoravano più insieme dal 1991) per remixare il brano “Every Day’s Like Christmas” scritta da Chris Martin dei Coldplay.

Se il loro nome non vi dice niente è perché siete molto giovani, ma sappiate che il trio di produttori tra il 1983 a il 1991 ha dominato le classifiche mondiali e nella sola Inghilterra hanno collezionato 13 numeri 1 in classifica e 140 singoli nella top 40.

Dal 1987 al 1990 non c è stata settimana che un pezzo scritto e prodotto da loro non sia stato presente in classifica.

Dobbiamo a loro Divine, Mel e Kim, Kylie Minogue, Rick Astley, Jason Donovan, Sinitta i Dead or Alive, Bananarama, la nostra Sabrina Salerno tanti altri.

Una volta scoperto il sound della PWL non si torna indietro. Pete Waterman l’artefice principale di questa rivoluzione pop e camp raccontò nella sua biografia che facendo il dj negli anni ‘70/’80 nelle serate gay si rese conto che quella musica non era abbastanza happy così decise di inventare un sound più adatto e da quel momento tutto cambiò, avete presente l’Hi NRG di “You Spin Me Round” dei Dead Or Alive? Ecco è merito loro.

Essere prodotti dalla PWL era sinonimo di successo e di qualità anche Donna Summer si fece produrre un intero album da loro. Pare che fossero in trattativa per produrre “Like a Prayer” di Madonna.

In Inghilterra la notizia è stata accolta con grandissimo entusiasmo dai fan della PWL che, finalmente, potranno risentire Kylie prodotta da coloro che l’hanno creata.

Venerdì 11 dicembre Kylie sarà a Londra per uno show incentrato sul cd natalizio che ha da poco pubblicato!

God save the pop

Secondogenito e gemelli: questo la dice lunga sul mio carattere. “Ottantologo”, Pop addicted,nel corso degli anni ho collaborato con diverse testate, tra cui L@bel, Progress e Aut. La moda è la mia passione più grande perché è cultura, è visione sociologica della vita e del mondo. La Rete è la mia seconda casa. Sono dieci anni che il mio avatar è Psikiatria80, nome del mio primo blog, ma anche di tutti i miei profili sui tanti social network.