The Hangovers Different Plots – Il primo album della band bolognese.

0

The Hangovers Different Plots – I The Hangovers, band bolognese, ha esordito discograficamente il 3 settembre, pubblicando il loro primo disco dal titolo “Different Plots” per Unhip Records.

Tantissimi concerti in giro per l’Italia e, dopo tanto fatiche, i The Hangovers, band bolognese che è nata un po’ per caso e un po’ per gioco, il 3 settembre, hanno pubblicato il loro primo album, debuttando praticamente nel mercato discografico.

[adsense]

“Different Plots”, questo il titolo del loro album, conta ben 10 tracce, immerse fin nel midollo di quelle sonorità “grunge caraibiche” che rappresentano il marchio di fabbrica del gruppo,. Inoltre Different Plots è un disco bilingue: i primi cinque brani infatti sono in italiano mentre gli ultimi cinque sono in inglese ed è un disco che rispecchia in pieno la natura scanzonata e multietnica dei quattro musicisti e che lascia comunque un forte segno: cinismo, ingenua felicità, piacere della nostalgia, rimorso e speranza si mischiano dando vita ad un volto dai tratti somatici maturi, maturità che forse è in grado di fare apprezzare in modo ancora più spensierato, profondo e autoironico la vita.

hangies-The Hangovers

L’album è un viaggio che ogni componente della band ha percorso a ritroso per rivivere le emozioni legate alle prime esperienze, ai primi contatti musicali. Un iter che, viste le diverse nazionalità dei membri della band, si disloca tra ricordi ed emozioni a tinte anglosassoni, reminiscenze di viaggi nelle campagne olandesi ed interminabili ore di automobile verso torride mete estive dell’Italia degli anni ’80, unico comune denominatore: la musica.

TRACKLIST

1. Invece no

2. Un anno fa

3. Qui da me

4. Postumi della viltà

5. Ogni sera

6. Sinner

7. It’s On

8. I’am All Right

9. Curse the Day

10. Different Plots

Affidato alla Hawkward Films, il video descrive in 3 minuti l’intero mood che impregna il brano e l’album. Ambientato in più locations, il video è in grado di descrivere le diverse anime del gruppo: si passa infatti da un live sold out ad un’intima festa ambientata a casa del cantante, passando attraverso una street session avvenuta davanti al bar degli amici di sempre. Girato in parte in VHS, il video vuole essere un omaggio rievocativo del cinema degli anni ’90: una sorta di college party ripreso da Quentin Tarantino, autoironico, spontaneo, malinconico, ma allo stesso tempo molto allegro.

CREDITS VIDEO

Produzione: Hawkward Films

Regia e fotografia: Andrea Vespignani

Camera: Lorenzo Anceschi, Andrea Vespignani

Classe 1983. Nonostante gli studi prettamente scientifici, Liceo Scientifico prima e Facoltà di Ingegneria dopo, ho continuato a coltivare quelle che sono le mie vere passioni, facendo emergere, tra le altre cose, un lato artistico. Le mie giornate durano in media 19 ore, escludendo le ore di sonno. Appassionato di tv (talent e reality in primis), serie tv e teatro, ho collaborato con diversi blog televisivi: InsideTv, Magazinet e Teleblog, pubblicando il Volume #0 di "UN ANNO CON IL SERIAL CLUB".