The Man in The High Castle: trailer e anticipazioni dalla seconda stagione | #SDCC

0
The Man in The High Castle 2

The Man in The High Castle 2: una clip dalla seconda stagione e anticipazioni: la scena finale dell’ultimo episodio sarà spiegata “Tagomi non stava sognando” #SDCC

Torniamo a parlare di Comic Con e di tutte le notizie che arrivano dalla più importante convention americana di San Diego. Ieri si è parlato anche della seconda stagione della serie amazon, The Man in The High Castle al cui panel erano presenti il produttori: Isa Dick Hackett, David Zucker e Dan Percival, e i componenti del cast: Alexa Davalos, Rupert Evans, Luke Kleintank, DJ Qualls, Bella Heathcote, Cary-Hiroyuki Tagawa e Rufus Sewell, il grande assente è Frank Spotnitz che a maggio ha lasciato la serie per divergenze creative sulla seconda stagione, notizia che durante il panel non è stata discussa.

Segui il nostro speciale sul Comic-Con 2016, le principali notizie dalla più grande convention americana.

The Man in The High CastleEcco i principali temi trattati durante il panel, a seguire trovate uno sneak peek della seconda stagione, di cui non è stata annunciata ancora una data di debutto (la prima stagione è stata rilasciata sul servizio streaming Amazon a novembre):

  • La serie continuerà a ispirarsi ai romanzi di Philip K. Dick, che sono come una sorta di “guida spirituale” per i produttori. Parte del contenuto dei romanzi è stato utilizzato durante la prima stagione, quello che non è stato utilizzato lo vedremo nella seconda stagione: “posso dire che vedremo di nuovo L’uomo nell’alto castello,” ha dichiarato la produttrice Isa Dick Hackett.
  • La seconda stagione è attualmente in produzione, il cast sta girando il settimo dei dieci episodi previsti, a Vancouver.
  • Per quanto riguarda lo status del personaggio interpretato Alexa Davalor (Juliana Crain) ha dichiarato “deve diventare un camaleonte per sopravvivere.
  • Per quanto riguarda invece la famosa scena finale in cui Tagomi sembra cambiare timeline arrivando nel mondo che tutti noi conosciamo: “sarà spiegata durante la seconda stagione,” ha dichiarato l’interprete Cary-Hiroyuki Tagawa, quello che è certo è che “Tagomi non stava sognando in quella scena” parola della produttrice Dick Hackett.
  • Nella seconda stagione scopriremo anche cosa sta succedendo nel resto del mondo, ma giusto il necessario. I produttori hanno spiegato che esisteva un piano per una storia ambientata nel Nord Africa, storia che poi è stata scartata per rendere la serie più ordinata e per dare l’opportunità di focalizzarsi sulle storie che già conosciamo.

La clip che segue è stata presentata dal produttore Ridley Scott, non presente alla convention perchè si sta occupando di una produzione in Australia.

Dire che amo le serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata quotidianità e che si è allargata pian piano, passando da 4-5 serie a circa 80 serie durante l'anno (ma saranno di più). Scrivo per passione, e soprattutto scrivo per dar sfogo alla mia ossessione per gli ascolti e le previsioni di rinnovo delle serie tv, ma questo lo sapete già. Per info: d.allegra@dituttounpop.it