Top Ten 2015: 10 comedy del 2015 da non perdere (e altre 10…)

0
migliori serie tv 2015 comedy

Migliori Serie TV 2015: le comedy dell’anno da Unbreakable Kimmy Schimdt a Transparent da You Me and the Apocalypse a Galavant

Date sempre per morte e per finite, le comedy stanno vivendo una felice stagione. Complice la moltiplicazione di canali, di spazi in cui trasmettere serie tv, le comedy si stanno ritagliando un proprio spazio puntando sulla diversificazione e sulle diverse sfumature della risata. Una comedy è un prodotto più complesso di un drama, mettere d’accordo tante persone, tante diverse sensibilità su temi e toni leggeri è più difficile che puntare su un tema forte, su un tema complicato come per un drama.

Da amanti della commedia, con la supervisione del sodale Federico Vascotto, abbiamo analizzato il 2015 delle serie tv comedy e dopo la classifica delle 10 serie tv del 2015, vi abbiamo preparato la classifica con le migliori comedy del 2015. Per farlo ci siamo accorti che nella valanga di serie tv comedy dell’anno ne avremmo lasciate fuori troppe, ma invece di dividere tra vecchie e nuove, arrivati al primo posto della classifica troverete altre 10 serie tv comedy da non perdere. Una sorta di “bonus comedy”, perchè in fondo ci piace ridere. Sperando di darvi qualche buon consiglio e di farvi scoprire qualche novità comedy.

Fateci sapere le vostre, commentate, insultateci, diteci chi avreste inserito e chi manca secondo voi! E per essere sempre aggiornati ecco il calendario delle partenze serie tv 2016

10. Galavant

4 settimane di Extavaganza (che per fortuna quest’anno saranno 5), 8 episodi diventati cult, Galavant è una musical fairy comedy, una surreale parodia delle fiabe, tra cavalieri, re cattivi e principesse da salvare, con divertenti canzoni e ironici riferimenti all’attualità (come le imperdibili battute sulla cancellazione). Creata, scritta e prodotta da Dan Fogelman, con le canzoni di Alan Menken, Glenn Slater, la comedy di ABC è stata la sorpresa dello scorso gennaio. La Disney che ironizza sulla Disney.

9. Grace and Frankie

Molto attenta sul fronte comedy è Netflix da cui arriva Grace and Frankie (una seconda stagione in cantiere e una terza già ordinata). Lily Tomlin e Jane Fonda sono due amiche per necessità, che nonostante le differenze si aiuteranno a vicenda quando i loro mariti Sam Waterson e Martin Sheen riveleranno di avere una relazione da oltre vent’anni e che sono decisi a andare a vivere insieme. Re-inventarsi a 70 anni non è facile, ma con lo spirito di Grace e Frankie tutto è possibile. 4 ottimi attori rendono tutto decisamente imprevedibile e imperdibile, grazie anche alla mano di Marta Kauffman (Friends). Rivoluzionaria.

8. Man Seeking Woman

Piccola e insolita comedy di FXX, dalla premessa molto semplice, come un uomo in cerca dell’amore ma dai risvolti sorprendenti. Basata sul romanzo The Last Girlfriend on Earth di Simon Rich, la serie poggia sulle spalle del comico Jay Baruchel che racconta le difficoltà di una generazione precaria, con risvolti surreali e dinamiche al limite dell’assurdo. E’ tutto completamente strano e imprevedibile, difficile sapere dove o cosa potrebbe succedere in ogni singola puntata. Per gli amanti dell’assurdo.

7. Catastrophe (1-2)

La forza della quotidianeità. 12 episodi, due stagioni in un solo anno per Catastrophe, comedy inglese che racconta l’incontro, l’amore e la vita di coppia di due adulti. Dimenticate le romanticherie dei giovani, qua si va subito al sodo e se poi ti capita di rimanere incinta come un’adolescente alle prime armi, una nuova vita ha inizio. Catastrophe è il racconto dell’incontro di una notte che si trasforma nella storia di una vita, tra un’insegnante irlandese che vive a Londra e un americano donnaiolo in trasferta per lavoro. Con tutto il gusto per il sarcasmo e la battuta che solo gli inglesi hanno. British

6. Veep 4

Con una quinta stagione in arrivo, probabilmente non ha più bisogno di presentazioni, Veep continua ad essere una delle migliori comedy in circolazione. L’improbabile vice-presidente, poi presidente Selina Meyer, magnificamente interpretata da Julia Louis-Dreyfus e il suo staff composto dai personaggi più assurdi in circolazione. Se dopo 4 anni ancora non l’aveste vista, correte ai ripari! Politicamente divertente.

5. You Me and the Apocalypse

Altra serie inglese in questa classifica, un dramedy da 40 minuti sulla fine del mondo come solo gli inglesi sanno e potrebbero fare. Creata da Sky 1 e prossimamente in arrivo anche negli USA su NBC, You me and the Apocalypse racconta dei giorni precedenti all’apocalisse e di personaggi diversi, dal prete che indaga sui possibili messia (Rob Lowe), all’impiegato di banca in cerca della moglie, da uno scienziato al militare, fino a un ergastolana nazista (un’irriconoscibile Megan Mullalley). Da fine del mondo.

4. Master of None

La comedy Netflix di e con Aziz Asnari, comico proveniente dal Saturday Night Live, Master of None (qui la recensione) è una serie su una storia d’amore, sulla vita di un attore di origine indiana che si scontra con le difficoltà di vivere e lavorare a New York. Ogni puntata ha un tema al centro, dai genitori, agli attori indiani, ma non è una comedy intellettualoide, o necessariamente indie come vanno di moda ultimamente, ma è una comedy che diventa necessaria e che invita al binge-watching. Fortemente consigliata.

3. You’re the Worst 2

Seconda stagione di questa piccola comedy di FXX (ma le comedy di FXX son tutte piccole), You’re the Worst si guadagna il podio di questa speciale classifica comedy per la sua capacità di afforntare con sagacia, intelligenza e senza pietismi un tema forte come quello della depressione. A dimostrazione di come anche una comedy può affrontare temi forti senza snaturarsi e senza dover diventare necessariamente un dramedy. Una comedy matura.

2. Unbreakable Kimmy Schimdt

Unbreakable Kimmy Schimdt ci riporta in casa Netflix. Originariamente sviluppata da Tina Fey e Robert Carlock per NBC, il canale generalista ha preferito rinunciare al progetto temendo di non poterla valorizzare al meglio. Kimmy (Ellie Kemper) è una vittima di una setta che crede nell’arrivo dell’apocalisse e per questo vive per quindici anni in un bunker con altre donne. Una volta libera proverà a riprendersi la vita e finirà a vivere a New York senza conoscere nulla della vita moderna. Un’ottima protagonista e comprimari di altissimo livello come Titus Burgess, Jane Krakowski e una guest star come Jon Hamm nei panni del reverendo capo della setta. Peeno Noir!

1.Transparent 2

Transparent regala una seconda stagione all’altezza della prima, forse con un tocco più sarcastico e una visione più corale. Non serve aggiungere troppe parole, assolutamente imperdibile, delicata, necessaria con attori di altissimo livello e un Jeffrey Tambor in grado di dar vita a Morton/Maura con leggerezza ma incarnandone la sofferenza di una scelta. Assoluta.

Le altre 10 serie tv comedy bonus

Se non vi siete ancora stancati, se siete in cerca di altre comedy da recuperare o da vedere ecco altre 10 comedy che vi consigliamo di recuperare: The Last Man on Earth (prima e seconda stagione), Mozart in the Jungle (perchè la prima stagione è uscita a fine 2015 e ci fidiamo della seconda in arrivo a fine dicembre); tre novità “di nicchia” come Casual, Billy & Billie, Red Oaks; le seconde stagioni di Silicon Valley, -blackish e Mom; le certezze Episodes e Silicon Valley e infine Undateable soprattutto per la svolta live della terza stagione.