Torna la cultura Pop di Romics

0

logo-romics-definitivo_0Dopo il clamoroso successo della scorsa edizione, che ha fatto record con 135.000 presenze, arriva alla Fiera di Roma la sedicesima edizione di Romics, dal 2 al 5 ottobre, all’insegna del fumetto, dei videogames e dell’animazione. Una lista di eventi ricchissima che accontenterà anche il pubblico più esigente di ogni età.

Abbiamo chiesto all’Art Director Sabrina Perucca qual è il segreto del successo di una manifestazione che è diventata negli anni un fenomeno di costume.

Il segreto è nella passione di chi lavora a Romics e che guarda cosa c’è intorno, cerca di scoprire le novità nel settore. C’è una grande attenzione all’arte dell’animazione e del fumetto a cui si affiancano tutti quei fenomeni che sono espressione di un amore del pubblico, dal Cosplay alla presenza dei Fandom, ad esempio di Guerre Stellari.

Bisogna quindi proporre quindi una formula che dia proposte di qualità agli operatori del settore, agli appassionati di fumetto ma anche alle famiglie e ai piccoli affinché essi siano il pubblico di domani.

Una manifestazione che fa del costume il suo simbolo e che inevitabilmente guarda alla cultura pop con molto interesse.

Romics è stata sempre molto attenta a tutti quei fenomeni trasversali che nascono e si diffondono tra gli appassionati, ad esempio in musica. Quest’anno arriva il K-pop: avremo Alex Chu, un cantante che ha grandissimo successo negli ultimi anni e che presenterà il suo nuovo attesissimo album sabato 4 ottobre al Palaromics.

Testo di Mauro Angelozzi

Secondogenito e gemelli: questo la dice lunga sul mio carattere. “Ottantologo”, Pop addicted,nel corso degli anni ho collaborato con diverse testate, tra cui L@bel, Progress e Aut. La moda è la mia passione più grande perché è cultura, è visione sociologica della vita e del mondo. La Rete è la mia seconda casa. Sono dieci anni che il mio avatar è Psikiatria80, nome del mio primo blog, ma anche di tutti i miei profili sui tanti social network.