Tornano I Delitti del BarLume, due nuove storie su Sky Cinema l’11 e 18 maggio

0
I Delitti del Bar Lume

I Delitti del BarLume su Sky Cinema l’11 e il 18 maggio in prima tv

La tombola dei Troiai” e “La briscola in cinque” sono i titoli dei due nuovi film del ciclo I Delitti del BarLume in arrivo in prima tv su Sky Cinema il prossimo 11 e 18 maggio. Dopo l’esordio su Sky Cinema lo scorso anno, con le prime due storie TV del Barlume, di cui la prima “Il Re dei giochi” aveva raccolto oltre 517 mila spettatori medi e una permanenza del 57%, tornano due nuovi appuntamenti con la commedia a tinte gialle con protagonista Filippo Timi, nuovamente nei panni dell’arguto “barrista” Massimo. E con due  novità: dietro la macchina da presa arriva Roan Johnson (4-4-2 – Il gioco più bello del mondoI primi della listaFino a qui tutto bene) e fa l’ingresso nel cast Alessandro Benvenuti, icona della comicità italiana e toscana in particolare, nei panni di Emo, uno dei 4 vecchietti ed ex suocero di Massimo, che prende il posto del compianto Carlo Monni.

[adsense]

La Tombola dei Troiai, è un racconto compreso nell’antologia Regalo di Natale, e La briscola in cinque, entrambi editi da Sellerio e scritto da Marco Malvaldi, saranno ovviamente disponibili su Sky On Demand e Sky Online. Le due nuove storie de I Delitti del BarLume sono state realizzate per Sky Cinema da Palomar, casa di produzione di Carlo Degli Esposti, che ha portato con successo in tv le storie di Montalbano ideate da Andrea Camilleri.

Dopo il debutto dei primi due film “Il re dei giochi” e “La carta più alta”, Sky riporta quindi in TV la saga giallo-comica dei romanzi di Marco Malvaldi, vero e proprio caso letterario italiano, conservando la formula narrativa che ne ha sancito il successo. Basata su un classico impianto “da giallo”, I Delitti del BarLume accoglie una serie di spassosi accorgimenti narrativi che portano le storie a toccare i territori della grande commedia all’italiana e in particolare quella brillante tradizione regionale toscana che raccoglie l’eredità dei maestri del genere e, con Benigni, Pieraccioni, Virzì, Veronesi, porta (ed esporta) verso l’ampio successo il  più genuino humor della nostra provincia. Una formula maggiormente riuscita dall’aggiunta dell’elemento poliziesco, alleggerito dai toni irresistibili “da bar” di paese, che rendono il mix eccentrico e stravagante.

Anche queste  storie si svolgono nell’immaginaria cittadina di Pineta, sul litorale toscano tra Pisa e Livorno. Qui, tra una “ciancia” e una partita a briscola, le giornate ruotano intorno al bar, centro nevralgico e strategico di qualsiasi comunità di provincia che si rispetti. Proseguono le avventure di Massimo, ex matematico, che ha abbandonato l’università per dedicarsi al bar e trasformarlo in un locale “a modino”. Le sue giornate sono animate e complicate da Emo, Pilade, Gino e Aldo, i quattro buontemponi “diversamente giovani” che trascorrono qui le giornate, senza perdere l’occasione di commentare tutto e tutti con il tipico umorismo toscano senza peli sulla lingua. Una presenza molesta, solo parzialmente bilanciata da quella piacevole di Tiziana, l’avvenente banconista, scelta per le sue forme e per abbassare l’età media delle presenze fisse del BarLume.  E nei nuovi episodi anche il commissario Vittoria Fusco darà non pochi problemi a Massimo …

Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a r.cristilli@dituttoupop.it