X Factor 9 La Giuria Skin: “darò importanza sia alla presenza che alla voce. Sono un po’ sfigata perché sono in un contesto italiano ed è difficile”

0
X Factor 9 La Giuria Skin

X Factor 9 La Giuria Skin: “darò importanza sia alla presenza che alla voce. Hai bisogno di entrambi per essere una star, il resto è polvere magica: qualcosa di inspiegabile”

“Lo show che tutti aspettano sta per tornare, con l’edizione più musicale di sempre. Al tavolo della giuria di X Factor quattro icone della musica, pronte a travolgervi con la loro determinazione e la loro energia, il fiuto del talento e la voglia di mettersi in gioco….Elio, Mika, Fedez e Skin , si raccontano per voi….state per incontrare la giuria più grintosa, internazionale, musicale di sempre…”

[adsense]

Alessandro Cattelan è stato presente in tutte e quattro i momenti e, scherzosamente, ha così giustificato l’idea “geniale” del divano: “Volevo fare quattro chiacchiere con i nuovi giudici di X Factor, ma come tutti i musicisti affermati sono piuttosto impegnati……… quindi ho deciso di portare a loro il mio divano….una sorta di se Maometto non va al divano, il divano va da Maometto”. 

[ad id=’21350′]

L’intervista a Skin è stata, in alcuni momenti, sottotitolata ma, considerando il poco tempo che Skin è stata qui in Italia (lo speciale è stato registrato nel mese di luglio per le strade di Milano), siamo sicuri che riuscirà a sorprenderci.

Cattelan: “Skin benvenuta. Abbiamo girato con gli altri giudici….come ti stai trovando a Milano?”

Skin: “Mi piace Milano…..io ho tanti amici amici registi…..conosco Milano più di ogni altra città”

Cattelan: “Sei cresciuta in una Bristol in un momento particolare….c’era tanta musica e anche violenza a tratti. Come è stato crescere lì e quanto la musica e l’impegno il messaggio possono andare di pari passo”

Skin: “Bristol è una fantastica città, tante culture differenti. Ho scritto questa canzone (“Little Baby Swastikkka”) perché ho visto una piccola svastica sul muro sembrava che fosse stata scritta da un bambino…le canzoni riguardano cose della mia vita”.

Cattelan: “Vi ho visto (riferito agli Skunk Anansie) dal vivo un pai di volte e siete una bomba. Cosa si prova a suonare davanti a tanta gente e a farla impazzire?”

Skin: “Per me cantare sul palco è come camminare. Dopo 25 anni è naturale per me”

Cattelan: “Avete fatto anche dei concerti unplugged …..che tipo di lavoro fate sulla musica quando siete nella situazione più intima?”

Skin: “L’importante è scegliere il pezzo corretto per il tipo di concerto acustico, qualche pezzo non è giusto, qualche canzone è perfetta….”

Skin e Cattelan parlano di X Factor 9

Cattelan: “Se tu fossi un concorrente ad X Factor quale canzoni porteresti?”

Skin: “Forse God Love Only You…questo pezzo inizia molto delicato e poi è esplosiva. Per il pubblico di X Factor questo suono è perfetto…”

Cattelan: “Che tipo di giudice sarai?”

Skin: “Si sono inglese ma anche giamaicana. I giamaicani sono colorati, rossi, delicati, come gli italiani”.

Cattelan: “Come giudice darai più attenzione alla voce o a quel famoso X Factor…e cosa è secondo te l’X Factor?”

Skin: “Io penso che darò molta importanza alla presenza scenica e alla voce. Se hai presenza scenica e non hai voce puoi essere un presentatore. Se hai voce ma non hai presenza scenica, puoi essere un corista. Hai bisogno di entrambi per essere una star. Il resto è polvere magica: qualcosa di inspiegabile. Nessuno sa come funziona. Se lo sapessero la metterebbero in una bottiglia e la venderebbero a tutti”.

Cattelan: ” Come ti stai trovando con gli altri”

Skin: “Sono un po’ sfigata…..perché sono in un contesto italiano ed è difficile. Sto studiano italiano solo da due mesi e sto imparando in fretta…però qualche volta è difficile anche se è divertente”.

Classe 1983. Nonostante gli studi prettamente scientifici, Liceo Scientifico prima e Facoltà di Ingegneria dopo, ho continuato a coltivare quelle che sono le mie vere passioni, facendo emergere, tra le altre cose, un lato artistico. Le mie giornate durano in media 19 ore, escludendo le ore di sonno. Appassionato di tv (talent e reality in primis), serie tv e teatro, ho collaborato con diversi blog televisivi: InsideTv, Magazinet e Teleblog, pubblicando il Volume #0 di "UN ANNO CON IL SERIAL CLUB".