X-Men – Giorni di un futuro passato

0

 X-Men Giorni di un futuro passato

L’attesa sta per finire. Giovedì 22 maggio uscirà nelle sale , finalmente, X-Men – Giorni di un futuro passato,  sequel ideale di X-Men – L’inizio.

Il futuro è dominato da invincibili sentinelle meccaniche che hanno l’ordine di annientare i mutanti e gli umani mutantifriendly.

Wolverine viene mandato nel passato, nel 1973 per precisione, per alterare il corso della storia ed evitare che il progetto sentinelle veda mai la luce. Per farlo dovrà cercare Il Professor Xavier, Magneto e Mistica, ma quello che pensava fosse un compito  semplice si rivelerà invece molto complesso …

Come dicevamo, l’attesa del pubblico è davvero alta: uno perché gli xmen sono tra gli eroi più amati della Marvel, due perché c’è il ritorno alla regia di Brian Singer, che del precedente capitolo aveva curato “solo” il soggetto e la produzione, e perché, ammettiamolo, l’idea di vedere nella stessa pellicola Wolverine (Hugh Jackman) , Magneto (sia Ian McKellen che Michael Fassbender), il Professor Xavier, (sia Patrick Stewart che James McAvoy) , Mistica (Jennifer Lawrence) il ritorno di Tempesta (Halle Barry) è un’occasione più unica che rara.

Quando vedrete il film non chiedetevi come mai Xavier, che in “Conflitto finale” avete visto morire, sia riuscito ad arrivare nel futuro, perché “Giorni di un futuro passato” si basa sulla popolare saga di fumetti che hanno un arco narrativo e temporale diverso rispetto alle avventure che nei tre film hanno portato i mutanti sul grande schermo. Sia chiaro che non è un reboot, ma una saga nuova che segue la logica degli albi cartacei.

Noi che lo abbiamo già visto non siamo rimasto delusi, ma non ci sbilanciamo più di tanto per evitare di fare spoiler (il più grande nemico di tutti gli appassionati di comics, serie tv ecc) ma vi assicuriamo che c’è davvero tanta carne sul fuoco … oltre a quella tonica e super sexy di Jackman e Fassbender!