ABC ordina il drama Big Sky e la comedy Call Your Mother…per ora

abc kyra sedgwick

ABC ordina per il momento solo due serie tv un drama e una comedy

In questo strano periodo da Coronavirus anche ABC si adegua e in assenza di Upfronts ufficiali, in attesa di scoprire il palinsesto (probabilmente il prossimo mese quando si saprà un po’ meglio se e quando si potrà tornare a girare), dopo i rinnovi (li trovi qui) la rete Disney ordina ufficialmente soltanto due serie tv il drama Big Sky e la comedy multi-camera Call Your Mother con Kyra Sedgwick.

I due ordini più semplici da fare. Da un lato Big Sky, prodotto da David E. Kelley era praticamente già ordinata direttamente a serie e potrebbe essere il titolo forte di stagione da aggiungere in un buco libero (il martedì alle 10 pm?). Dall’altro la comedy multi-camera Call Your Mother non solo ha una star della tv come Kyra Sedgwick ma è l’ideale partner di una multi-camera come The Conners al martedì sera.

In un periodo in cui siamo fisicamente separati e condividere esperienze è fondamentale ancor più che in altri momenti, queste due serie si inseriscono nella strategia che ci ha reso i numeri 1 di stagione (tra i 18-49 anni e senza considerare lo sport, ndr)” ha commentato Karey Burke presidente ABC Entertainmentunire le persone, creare momenti culturalmente significativi, sviluppare contenuti che possano avere valore tra generazioni e persone diverse”.

Big Sky è co-prodotta da A+E Studios con 20th Century Fox e ha già una writers room attiva e ulteriori sceneggiature pronte; Call Your Mother è Sony + ABC Studios e aveva ricevuto l’ordine per ulteriori due sceneggiature.

Le nuove serie tv ABC

Big Sky 
Trama: la detective privata Cassie Dewell insieme all’ex poliziotta Jenny Hoyt sono in cerca di due sorelle rapite da un autista di camion in Montana. Ma scopriranno che non sono le uniche e dovranno fermare il killer prima che sia troppo tardi. Tratto da The Highway di C.J. Box
Cast: Kylie Bunbury, Ryan Phillippe, Natalie Alyn Lind, Katheryn Winnick, John Carroll Lynch, Dedee Pfeiffer, Brian Geraghty
Team: David E. Kelley (sceneggiatore)
Studios: A+E Studios/20th Century Television

Call Your Mother
Formato: multi-camera
Trama: dopo che i suoi figli hanno lasciato casa, una donna si ritrova sola e decide così che la famiglia ha bisogno di lei e si rinfila nelle vite dei figli che si accorgeranno di avere più bisogno di lei di quanto pensassero.
Cast: Kyra Sedgwick, Rachel Sennott, Joey Braff, Patrick Brammal, Emma Caymares, Austin Crute; Pam Fryman (regista)
Team: Kari Lizer (sceneggiatrice)
Studios: Sony Pictures Television/ABC Studios

E gli altri pilot?

Per gli altri 11 pilot ordinati nulla è perduto. Tutti sono ancora in corsa. Rebel con Katey Sagal ispirato alla vita di Erin Brockovic e thirtysomething(else) seguito del drama thritysomething (In Famiglia e con gli amici) hanno entrambi già le writers room aperte.

In generale l’idea di ABC dovrebbe essere quella di ordinare qualcosa direttamente a serie e girare i pilot per altri. Disney Tv Studios che attraverso ABC Studios e 20th Century Fox Tv produce o co-produce tutti i pilot, starebbe trattando per portare le opzioni per gli attori dei pilot ancora in bilico fino al 30 settembre.

Oltre a thirtysomething(else) e Rebel, anche il drama Harlem’s Kitchen e la comedy Home Economics sembrano generare molto interesse tra gli addetti ai lavori.

The Brides: rilettura moderna di Dracula e delle sue mogli con Gina Torres e Goran Visnjic, prodotto da Warner Bros e Berlanti Production, creato da Roberto Aguirre-Sacasa. (Probabilità basse)

Rebel: ispirato alla storia di Erin Brockovich racconta di un’assistente legale tenace ma incasinata. Super cast con Katey Sagal, Andy Garcia, John Corbett, Tamala Jones e Krista Vernoff di Grey’s Anatomy alla sceneggiatura, prodotto da Sony e ABC Studios (Probabilità alte)

Harlem’s Kitchen: la serie che ha spinto Delroy Lindo a lasciare The Good Fight, la storia di uno chef di un ristorante di Harlme che gestisce un diner familiare. Scritto da Zahir McGhee prodotto da ABC Studios e Mandeville Television (Probabilità alte)

Thirtysomething(Else): reboot del drama In Famiglia e con gli amici (thirtysomething) del 1987-91, racconterà le vicende dei figli dei vecchi protagonisti, ora trentenni. Produzione ABC/MGM (probabilità alte)

Triage: già previsto come ordine fuori ciclo, prodotto da 20th Fox scritto da David Cornue e Erica Messer, racconta la storia di un chirurgo nell’arco di tre decenni nello stesso ospedale (troppo presto per valutare)

Wreckage: Lillian Linden è una sopravvissuta a un disastro aereo, dopo 4 anni in un’isola deserta viene salvata ma i sopravvissuti non possono raccontare quello che realmente è successo. Produzione ABC Studios

Adopted: comedy single-camera ispirata a una storia vera con al centro un militare che torna in Texas e con la famiglia affronta l’adozione di un dodicenne russo. Produzione ABC Studios, Shawn Vance, Jimmy Kimmel.

Kids Matter Now: co prodotto da CBS e 20th Century Fox, scritto da Shana Goldberg-Meehan, racconta la storia di una capa spietata che adotta un bambino e cambia modo di essere, chiedendo aiuto a una dipendente madre di 3 figli.

Home Economics: comedy single camera che prevede un remunerativo accordo economico con Topher Grace, prodotta da ABC Studios e Lionsgate e racconta di 3 fratelli uno ricchissimo, uno di classe media e uno che fatica ad arrivare a fine mese.

Prospect: comedy single camera su una ragazza che si trasferisce in una città di frontiera per fare l’insegnate ma qui scopre che gli alunni sono proprietari di ranch e non bambini. Produzione ABC Studios

Progetto di Emily Kapnek e Dean Holland descritta come una storia d’amore con colpo di scena, racconta di un’adolescente di New York la cui vita è stravolta quando scopre un segreto di famiglia

Valley Trash: prodotta da Universal e 20th Fox, è una comedy Single Camera di Niki Schwartz-Wright e Nhnatchka Khan su una famiglia di lavoratori la cui figlia viene ammessa a una scuola privata.

Work Wife: ispirata al rapporto tra Kelly Ripa e Ryan Seacrets (produttori) e tra gli sceneggiatori David Windsor e Casey Johnson, racconta il rapporto uomo-donna sul lavoro.