American Horror Story: Ryan Murphy lavora a una stagione crossover tra Murder House e Coven

American Horror Story crossover: Ryan Murphy sta lavorando a una stagione crossover tra Murder House e Coven, con gli attori di entrambe le stagioni, ma non sarà la settima.

American Horror Story crossover – Se pensavate che le sorprese di Ryan Murphy fossero finite con l’innovativa sesta stagione di American Horror Story, vi sbagliavate. Durante un panel del POPFest organizzato da EW.com a Los Angeles, Ryan Murphy ha annunciato che sta lavorando all’idea di realizzare una stagione crossover di American Horror Story, tra Muder House (la prima stagione) e Coven (la terza).


American Horror Story crossoverSappiamo già cosa andremo a fare,” ha dichiarato Murphy. “Non sarà la prossima stagione, ma faremo una stagione crossover tra Murder House e Coven…” In seguito Murphy ha detto che l’idea è quella di riunire i personaggi delle due annate.

Una stagione di questo tipo richiederà molto tempo per organizzarla, per questo non accadrà nel settimo ciclo, soprattutto per gli impegni degli attori di entrambi gli anni (a cui hanno partecipato tra gli altri Connie Britton, Dylan McDermott, Jessica Lange). Il produttore ha già iniziato a discutere l’idea con gli attori di entrambe le stagioni, per testare la loro disponibilità in un certo periodo.

American Horror Story crossoverDurante il panel Murphy ha anche parlato della stagione corrente, American Horror Story: Roanoke, e degli ultimi sviluppi di trama che hanno sorpreso un po’ tutti gli spettatori. Visto che la serie è partita in Italia solo da due settimane, il resto dell’articolo continua dentro lo spazio SPOILER, quindi beh:

ATTENZIONE – Continuate la lettura solo se seguite la programmazione americana

[spoiler title=’Spoiler su di American Horror Story 6′ style=’default’ collapse_link=’true’]

American Horror Story 21 ottobre Rinnovi e Cancellazioni serie tv American Horro StorySul nuovo approccio adottato nella sesta stagione, Ryan Murphy ha dichiarato che finita la quinta stagione (Hotel), ha realizzato che ormai la serie si era ormai consolidata: “è una sorta di opera dove tutto è molto stilizzato, e gli episodi a volte duravano anche tre ore, ho perso il conto arrivati a un certo punto. Erano lunghi e cinematografici, quindi ho pensato perchè non fare l’opposto?.

Parlando con il presidente di FX, John Landgraf, Murphy ha anche proposto un cambio nella programmazione della serie, che prima superava il Ringraziamento, andava in pausa a Natale e tornava in onda a gennaio: “dopo il Ringraziamento nessuno ha voglia di guardare qualcosa di così cruento e pesante, e andare in onda a gennaio ci costringeva a realizzare un reboot di un reboot.

Quindi quest’anno il network e Murphy hanno deciso di tagliare l’ordine a 10 episodi e lanciare la serie a settembre, in modo da sfruttare anche Halloween: quando il pubblico ha anche il tempo di guardare più di un episodio della serie.

Mantenere il segreto sul colpo di scena del sesto episodio è stato molto difficile, e altrettanto difficile è stato anche girare le scene in esterna, per evitare i curiosi. In particolare la scena dove la Macellaia perde il controllo nella Hollywood Boulevard, è stata girata la domenica mattina. Murphy ha anche anticipato che uno degli episodi di novembre sarà molto horror. “Sarà il più intenso della stagione, è stato difficile anche editarlo, perchè molte persone moriranno.

La sesta stagione di American Horror Story è attualmente in onda su FX ogni mercoledì in USA, e in Italia ogni venerdì su FOX.[/spoiler]