Bella Prof e #Socialface da lunedì su Sky Uno dalle 20:40

#Socialface

Bella, Prof alle 20:40 #Socialface alle 20:45 dal 28 maggio su Sky Uno

Un doppio nuovo appuntamento da lunedì 28 maggio su Sky Uno, alle 20:40 Lorenzo Baglioni con Bella, Prof e alle 20:45 la nuova stagione di #Socialface con le star del web.

Bella, Prof su Sky Uno con Lorenzo Baglioni

Approda in tv il progetto cross-mediale di Lorenzo Baglionidal 28 maggio, dal lunedì al venerdì su Sky Uno HD alle ore 20.40, “Bella, Prof!”, un edutainment dove in 12 puntate Lorenzo approfondirà le materie scolastiche già tema dell’album di debutto, uscito lo scorso 16 febbraio per Sony Music.

Ogni episodio della durata di 5 minuti svelerà un videoclip inedito dal tono volutamente ironico e tagliente cui farà seguito una vera e propria lezione didattica presieduta da Lorenzo e professori della materia affrontata, provenienti dal corpo docenti dell’Università di Firenze e dell’Accademia della Crusca.

Si va così da “Le leggi di Keplero”, raccontate con lo stile pop delle boy-band americane a “El Corazon”, dove su melodie reggaeton viene descritto il funzionamento anatomico dell’organo cardiaco. Non mancano poi tracce dance legate alla grammatica italiana come “L‘apostrofo” o punk legate alla scienza come “La classificazione dei Silicati”, fino a “Logaritmi” in perfetto stile trap. Al termine di ogni videoclip c’è spazio anche per “I compiti per casa”: una rubrica targata TIM Young che invita lo spettatore ad approfondire i temi trattati.

Un vero e proprio ripasso di fine anno a tempo di musica che sullo stile de “Il congiuntivo” – brano presentato a Sanremo e tra i videoclip ufficiali più popolari della kermesse con oltre 7 milioni e mezzo di views sul web ha ricevuto la benedizione dell’Accademia della Crusca –  gioca con ironia portando avanti intenti didattici precisi.

I TEMI DIDATTICI DI “BELLA, PROF!”

  1. Le leggi di Keplero” – L’ispirazione è arrivata dalla passione di Baglioni per l’astronomia. Le leggi di Keplero vengono cantante con il pop dei Supplenti Italiani, una boy-band che racconta i moti dei pianeti per soccorrere tutte quelle ragazze alle prese con problemi di cuore.
  1. El Corazon” – Qui la materia è la biologia. Come sarebbe se a spiegare il muscolo cardiaco fosse un cantante latinoamericano al ritmo di una hit reggaeton intitolata “El Corazon”? Ecco allora El Professor, il Luis Fonsi dell’anatomia umana, l’Enrique Iglesias della fisiologia del cuore.
  1. Il congiuntivo” – È il più grande cliché degli errori di grammatica italiana. Sbagliando un congiuntivo si può rischiare anche di perdere l’amore. Il featuring in questo caso è formato dal gruppo a cappella più in voga del momento ovvero ‘Gli studenti per caso’.
  1. L’apostrofo” – Sempre in tema di italiano: con l’invio dei messaggini di testo ci si rende conto di quanti errori o dimenticanze si facciano nell’uso della lingua italiana, errori che poi si trascinano col tempo. Uno di questi è sicuramente il “qual è”, si scrive con l’apostrofo o senza? uno dei più grandi dubbi amletici dell’uomo moderno 2.0. A risolvere il quesito ci pensa Il Pedante, la versione puntigliosa de Il Pagante che proverà a suon di ritmo dance a spiegare come sta la situazione del bistrattato apostrofo.
  1. Il piano inclinato” – Il brano tocca la tematica sociale del problema delle barriere architettoniche per i disabili; tema già affrontato in precedenza con un brano scritto insieme al giornalista e scrittore Iacopo Melio. In questa sorta di “sequel” il dj in sedia a rotelle, Iacopino, non riesce a causa di ostacoli architettonici a raggiungere la consolle e quindi a mettere i suoi dischi. In suo aiuto viene incontro la fisica con il piano, per l’appunto, inclinato…
  1. Logaritmi” – Questo brano è dedicato alla matematica. Baglioni sa per esperienza che le proprietà dei logaritmi sono un argomento difficile per gli studenti quindi fa un po’ di chiarezza con un testo ironico e intelligente. Il featuring qui è affidato alla Dark Prof Gang, rivisitazione della Dark Polo Gang, band romana che ha portato la musica trap in Italia, rivoluzionando la musica rap.
  1. La perifrastica passiva” – Ecco il latino e il suo costrutto sintattico che non esiste più nella lingua italiana. Il tributo musicale è quello della pop dance. Qui prima del lancio del sint del ritornello un vocalist urla alla folla danzante in pista “carthago delenda est”. Il featuring è con uno dei dj più importanti della didattica dance internazionale che il bellissimo Prof. Sinclair.
  1. Il teorema di Ruffini” – È partito tutto da qui, questa è stata la prima traccia lanciata sul web che ha catalizzato l’attenzione. Una regola matematica odiatissima da tutti gli studenti di liceo scientifico, raccontata in una maniera diversa. A spiegarla è un rapper con unattitudemolto street e un linguaggio vicino agli studenti.
  1. Il modello atomico” – Ecco la chimica e le ripetizioni che arrivano dai Supplenti Italiani con un mood molto romantico e sensuale. Il modello atomico contiene una sotto-storia fantastica che è la ricerca del Bosone di Higgs, una storia che ha affascinato per anni il mondo della scienza fino alla sua scoperta.
  1. La classificazione dei silicati” – A volte tra gli scienziati la geologia viene trattata come una scienza minore rispetto alla matematica, la fisica e la chimica. Qui la storia è di un ragazzo che ha un padre che insegna matematica, una madre che insegna fisica e decide di ribellarsi alla famiglia scegliendo con grande slancio rivoluzionario di intraprendere la carriera di geologo. La decisione ‘rivoluzionaria’ non poteva che essere sottolineata dal suo genere musicale di riferimento, il punk. Il feuturing qui arriva con la band che ha segnato indelebilmente la storia del punk, ovvero i Proffspring.
  1. Le ossidoriduzioni” – Ecco la difficilissima chimica. Qui è affidato al rap il compito di spiegare le regole che servono a bilanciare queste reazioni di ossido riduzione.
  1. I principi della termodinamica” – Arriva alla fine la ballata d’amore, magistralmente interpretata dai Supplenti italiani con un argomento che è il pilastro della scienza. La filosofia dell’amore e del romanticismo pervade questa storia che parla di due ragazzi che si abbracciano e cercano di capire come sia possibile che i loro corpi si scaldino a vicenda. La ragazza pensa sia dovuto a “un flusso d’amore” che ha letto sull’oroscopo, lui invece tenta di spiegarle i principi della termodinamica.

#SocialFace terza stagione dal 28 maggio

Le star del web più famose d’Italia sono pronte a sfidarsi nuovamente a colpi di challenge nella terza stagione di #SocialFace, la serie di Sky Uno HD, ideata e prodotta dallaCreator Media Company Web Stars Channel, in onda dal 28 maggio ogni giorno dal lunedì al venerdì alle 20.45 e disponibile su Sky On Demand.

In questi nuovi episodi torneranno i seguitissimi protagonisti, il creator più popolare d’Italia Lorenzo Ostuni, in arte Favij, Mates, il gruppo più seguito sul web formato da St3pny, Surry, Vegas e Anima e la “regina di YouTube” La Sabri. Guest star saranno il comico Amedeo Preziosi, Klaus, Francesco Posa e il seguitissimo duo Matt e Bise. Tutti sotto lo stesso tetto, i sei protagonisti daranno nuovamente sfogo a tutta la loro creatività, al coraggio e all’ironia che li hanno resi celebri per inventarsi nuove sfide e soprattutto nuovi modi per “punire” i perdenti.

Novità di questa edizione è il meccanismo delle sfide: dopo le classiche prime due prove, infatti, un grosso dado verrà usato per stabilire dove si svolgerà la terza sfida, prima della Ruota della fortuna che determinerà quale penitenza dovrà subire chi perderà le prove. La scelta sarà tra una black room – una stanza completamente buia attrezzata con telecamere a infrarossi – in cui gli sfidanti saranno guidati e provocati dall’esterno dai compagni di puntata e dovranno cavarsela senza poter vedere nulla, e una white room, in cui si svolgeranno le sfide più “colorate”: i creator dovranno imbrattarsi con liquidi, vernici e altre sostanze, in una competizione che non sarà solo tra singoli ma anche tra squadre. A margine delle sfide e delle penitenze, spazio ai confessionali, per rivedere e commentare tutti insieme quanto fatto durante la gara.