C’è Posto per 30? Max Giusti su NOVE in prima serata con un cooking game

0
c'è posto per 30

C’è Posto per 30? dal 7 ottobre con Max Giusti su NOVE un nuovo gioco in cucina

Dimenticate i 4 ristoranti di Alessandro Borghese, adesso arrivano 30 giurati per due ristoranti. Su Nove da domenica 7 ottobre alle 21:25 Max Giusti presenta C’è posto per 30? uno show in cui 30 giurati popolari divisi in 8 tavoli dovranno valutare due diversi ristoranti della stessa città.

In ogni zona d’Italia, dal più sperduto villaggio alla più moderna metropoli c’è una coppia di ristoratori duellanti. Ognuno di loro è convinto che la propria offerta sia superiore, che il proprio ristorante sia il migliore della zona. Ma chi può stabilire quale sia davvero il migliore tra i due?

Sarà proprio questo il compito di Max Giusti e della sua giuria popolare: al termine di ogni servizio ogni tavolo dovrà esprimere un unico voto da 0 a 10 comprensivo di location, cibo, rapporto qualità prezzo. Chi avrà totalizzato il punteggio più alto sarà il migliore!

Max, conduttore, moderatore e giudice della sfida, accenderà la competizione e approfondirà la conoscenza sia dei concorrenti che dei trenta giurati. Al suo tavolo in ogni puntata saranno seduti lo sfidante, l’esperto di enogastronomia legato al territorio o al tema della puntata, e infine un amico di Max (tra loro vedremo gli attori Giulio ScarpatiAntonello Fassari, la conduttrice Gioia Marzocchi e tanti altri).

La giuria popolare porterà a tavola colore, sapori diversi, modi di rapportarsi con il cibo completamente differenti, trasformando ogni volta l’assaggio in qualcosa di nuovo. I tavoli saranno composti da:

  • gli amici, quattro giovani di Vigevano appassionati di cucina tradizionale, protagonisti di tante serate in trattoria;
  • i pensionati, insieme hanno 280 anni, trascorsi tra i piaceri del gusto e del buon cibo, la loro esperienza è la loro ricchezza;
  •  i millenials, la nuova generazione cresciuta sui social, molto attenti all’estetica, per loro un piatto è una foto in più per i loro followers;
  •  i competenti, esperti di alta cucina hanno mangiato nei migliori ristoranti del mondo quindi esigenti per natura;
  •  gli stranieri, provengono da posti lontani e differenti, arrivano dall’Irlanda, dalla Cina, da Santo Domingo e dal Senegal, accomunati dalla passione per la cucina italiana;
  •  i fidanzati, belli e innamorati anche del piacere di mangiare sano; il dolce è sempre la loro portata preferita;
  • la famiglia Longo, romani, che amano riunirsi e passare il tempo libero a tavola, passione che gli accomuna ma che li porta spesso a scontrarsi, sempre contro il papà-

Il viaggio itinerante di “C’È POSTO PER 30?” toccherà Parma, Castellina in Chianti, Roma, Milano, Iseo, Ascoli, Altamura e Castellabate.