Che Tempo che fa, la letterina di Luciana Littizzetto, puntata ieri 29 maggio

luciana littizzetto ieri
Credit: Rai 3
- Pubblicità -

Che Tempo Che Fa video Luciana Littizzetto nella puntata di ieri domenica 29 maggio 2022. La letterina ai parlamentari sui referendum.

Domenica 29 maggio 2022 su Rai 3 è andata in onda l’ultima puntata della stagione di Che Tempo Che Fa, e tra un ospite di spicco e l’altro, ha previsto il lungo monologo di Luciana Littizzetto seduta sulla scrivania di Fabio Fazio, a parlare degli eventi della settimana.

Luciana Littizzetto ieri ha voluto chiudere la stagione con un ultima letterina indirizzata ai Parlamentari italiani, sul referendum sulla giustizia che saremo chiamati a votare il prossimo 12 giugno. Una materia per certi versi complessa e Luciana ha voluto ribadirlo, raccogliendo un po’ il pensiero comune. Ecco un’estratto della letterina:

“Voi Camere chiedete a me e ad altri milioni di cittadini italiani di pronunciarci sui referendum… non uno ma cinque… E quindi volevo dirvi alcune cose che mi sgorgano dal cuore e pure da un altro organo che non ti dico…”

“1: Potreste scrivere una volta nella vita una formula che si capisca? Non che come al solito per dire “no” devi votare “sì” e per dire si devi votare no. Imparate dalla Chiesa che fa le cose semplici… vuoi tu Marcello sposare la qui presente Giuditta? Sì. Non è che rispondi no e il prete dice: allora vi dichiaro marito e moglie.

Però sto giro però mi viene chiesto un parere su qualcosa che non so bene e questo parere vale. Diciamo che so vagamente, so a spanne, so a grandi linee… Ma se devo scegliere, non so proprio un benemerito, definito, totalizzante, liberatorio, scintillante…

“Custodia cautelare, legge Severino, ancora ancora, ma elezione csm, separazione delle carriere, elezione consigli giudiziari ma che cacchio ne so? Siamo talmente scarsi in materia giuridica che abbiamo creduto per anni che Forum su Rete 4 fosse reale e adesso dobbiamo esprimerci sull’elezione dei consigli giudiziari?

“Certo, tu Stato potresti dire: “Il cittadino deve informarsi e andare a votare preparato”…è vero…ma se dobbiamo informarci su tutte le leggi che vota il Parlamento… allora aboliamo il Parlamento e facciamo votare direttamente i cittadini così risparmiamo pure gli stipendi e le pensioni dei parlamentari. Creiamo una bella piattaforma la chiamiamo piattaforma Bordeaux e il problema è risolto…”

Due erano i referendum che ci stavano a cuore: L’eutanasia e le droghe leggere. Perché in quel caso noi cittadini votavamo con la nostra coscienza. Perché di parenti o amici che stanno male o di cosa sono le canne ne sappiamo qualcosa tutti quanti. E invece no. Dobbiamo dire la nostra su delle questioni specifiche di diritto…”

“E sappiate che comunque, anche se ci saranno 40 gradi all’ombra, il 12 giugno io a votare ci andrò… per senso di responsabilità, per dovere civico, ma soprattutto… perché è un mio diritto, e molti anni fa in parecchi ci hanno rimesso la vita perché io lo potessi esercitare. Grazie. Viva l’Italia. Ci vediamo il 12.”

Clicca qui per guardare il video completo del monologo di Luciana Littizzetto su RaiPlay.

Dove guardare in streaming?

Se ti sei perso la puntata di ieri di Che Tempo che Fa, la RAI distribuisce i suoi programmi televisivi nel suo servizio streaming on-demand che si chiama Rai Play. Sul sito trovate tutte le puntate dei programmi che vanno in onda nelle reti RAI, da vedere con meno pubblicità e quando vuoi, usando qualsiasi dispositivo. Sono disponibili anche le app per smartphone, tablet e alcune smart tv e per Amazon Fire Stick.

- Pubblicità -
Siamo la redazione di dituttounpop... Lo sappiamo, sembra un'entità indefinita, una cosa brutta, ma tranquilli è sempre un umano a scrivere questi articoli... o meglio più di uno di solito. Per questo usiamo questo account. Per sapere chi siamo c'è la pagina "Redazione" in fondo... facile vero? Ci trovate anche sui social. Ciao.